PM: Nessun divieto su AstraZeneca

Scott Morrison ha sottolineato che il vaccino AstraZeneca non è stato vietato dopo che le autorità sanitarie hanno schiaffeggiato un avvertimento sul jab per le persone sotto i 50 anni.

Il piano di lancio del governo è precipitato nel caos. rivelazioni il jab AstraZeneca, che era stato impostato per rappresentare la maggior parte delle vaccinazioni in Australia, era collegato a una forma rara ma mortale di coagulazione del sangue.

Il signor Morrison ha annunciato giovedì sera che le autorità avevano raccomandato il vaccino Pfizer come jab preferito per 11,2 milioni di australiani di età compresa tra i 18 ei 49 anni.

Ma parlando dopo una riunione del gabinetto nazionale venerdì, il Primo Ministro ha sottolineato che non vi è stato alcun divieto totale sul jab di AstraZeneca, che ha dichiarato un “salvavita vaccino ”.

“ Non è un divieto del vaccino AstraZeneca, raccomanda e rileva che il rischio di questi effetti collaterali è remoto. Sono molto rari “, ha detto.

” Non c'erano istruzioni per non prendere quel vaccino. C'è un riconoscimento del rischio che c'è, ma come sempre con queste questioni queste sono decisioni per gli australiani. “

CORRELATI: Gli esperti raccomandano il vaccino Pfizer per le persone di età inferiore a 50

Morrison ha affermato che AstraZeneca è rimasta una “componente critica” per la strategia di lancio della nazione e che i suggerimenti rifiutati la fiducia nel vaccino è stata irrimediabilmente minata.

“Le informazioni sono molto chiare che se hai più di 50 anni, è consigliabile che tu abbia il vaccino”, ha detto.

“Ti metteresti a rischio se non lo facessi ' t ottenere il vaccino … COVID è una minaccia molto più grande di un fattore molte, molte volte superiore al vaccino AstraZeneca. “

Ha dichiarato che la priorità del governo rimaneva il completamento delle fasi 1A e 1B del lancio, la maggior parte che era composto da persone con più di 50 anni.

“Questo è importante perché l'obiettivo qui è proteggere i più vulnerabili nella nostra comunità”, ha detto.

“Se vogliamo trattare COVI D-19 come l'influenza, allora dobbiamo assicurarci di vaccinare coloro che nella nostra comunità sono più vulnerabili.

“Le persone più vulnerabili nella nostra comunità non hanno solo più di 50 anni, sono in realtà molto più vecchio di quello.

“Il vaccino AstraZeneca è adatto per affrontare quei gruppi vulnerabili critici.”

Il ministro della Sanità Greg Hunt ha affermato che i piani per le prime fasi del lancio in Australia sono rimasti “in gran parte invariato “dallo sviluppo di giovedì.

Morrison ha anche confermato che il gabinetto nazionale ha concordato una rendicontazione giornaliera e settimanale più trasparente dei dati sulle vaccinazioni, compresa una ripartizione stato per stato e il numero di distribuiti, somministrati e disponibili dosi.

Il precedente sistema di segnalazione del governo federale era stato criticato come opaco.

La riunione dei leader federali, statali e territoriali ha anche concordato i principi della gestione e strategia di riapertura, ha rivelato Morrison.

Ha detto che avrebbe incluso i consigli di l'Australian Health Protection Principal Committee che le riunioni con biglietti e posti a sedere potrebbero avere una piena capacità, mentre mantenere aperte le frontiere interne rimarrebbe una priorità.

“Il messaggio del gabinetto nazionale è: vogliamo aprirci di più, noi vogliamo farlo in sicurezza, vogliamo allentare le restrizioni, vogliamo farlo in modo coerente in tutto il paese “, ha detto Morrison.

” Vogliamo farlo perché sappiamo che non siamo solo gestire la salute, ma stiamo gestendo anche l'economia per il sostentamento e il benessere delle persone.

“Questo sarà un obiettivo costante e crescente del governo nazionale.”

Sig. Morrison ha confermato che l'Australia ha acquistato altri 20 milioni di dosi del vaccino Pfizer, portando il suo ordine totale a 40 milioni.

54 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *