Piani funebri per il principe Filippo “rovinato” dalla pandemia COVID-19

I migliori piani, così recita la vecchia frase, spesso vanno male. E così hanno fatto con i piani funebri del principe Filippo, il duca di Edimburgo.

Nonostante il desiderio del defunto Principe di avere quello che è stato descritto come un funerale in “chiave inferiore”, quello doveva essere solo una chiave più bassa per gli standard reali. Doveva ancora aver coinvolto una processione di 42 km piena di sfarzo e solenne cerimonia per il servizio.

Il corteo funebre era una parte fondamentale dell '”Operazione Forth Bridge”, gli arrangiamenti accuratamente predisposti per ciò che sarebbe accaduto dopo il La morte di Duke, dall'annuncio alla sepoltura.

Ma quei piani sono stati “rovinati”, hanno detto fonti di palazzo, fatti naufragare dalla pandemia che sta portando ad un incubo logistico per le autorità.

Si dice che gli organizzatori siano ora “disperatamente ansiosi” di assicurarsi che i benestanti non mettano a rischio la propria salute per rendere omaggio al Principe.

CORRELATI: Segui la nostra copertura in diretta di Prince La morte di Filippo

Il duca di Edimburgo è morto venerdì al Castello di Windsor, all'età di 99 anni. Non appena la regina ha dato la sua benedizione, inizia una serie intricata di azioni, a cominciare da l'annuncio della morte della sua consorte alla stampa, online e tramite un avviso incorniciato allegato ai cancelli di Buckingham Palace.

I piani specifici per il d I giorni che precedono il funerale, che si terrà sabato 17 aprile alle 15:00 ora del Regno Unito (mezzanotte, ora di Sydney, domenica 18 aprile), furono presentati nell'Operazione Forth Bridge, che lo stesso Duca aveva in programma di realizzare.

Era irremovibile sul fatto che, mentre andavano le espulsioni reali, non aveva bisogno di tutte le campane e i fischietti a cui avrebbe potuto avere diritto.

“Una cosa che non voleva era che essere come il funerale di suo zio, Lord Mountbatten. Non voleva quell'ostentazione “, ha detto una fonte a The Guardian .

A differenza di Lord Mountbatten, ucciso da terroristi repubblicani irlandesi in 1979 e ha prestato servizio tra i grandiosi dell'Abbazia di Westminster, il Duca ha optato per la Cappella di San Giorgio meno opulenta e più privata sul terreno del Castello di Windsor.

È la stessa cappella in cui il Duca e la Duchessa di Sussex erano sposati.

CORRELATI: Il principe Harry parteciperà al funerale di Filippo senza Meghan

Operazione Forth Bridge: piano funebre originale del Duca

Non sarà un funerale di stato, che aveva diritto, ma un “funerale reale cerimoniale”.

Questo era “molto in linea con i desideri personali del Duca di Edimburgo”, affermava una dichiarazione di Buckingham Palace.

Il principe, inoltre, non desiderava che il suo corpo giacesse in stato, come fece la regina madre, e questo consentì al pubblico l'opportunità di passare in rassegna. Invece, voleva che riposasse, in privato, al Castello di Windsor.

Come stabilito a Forth Bridge, dal nome del famoso ponte appena a nord di Edimburgo, la sua bara sarebbe stata presa dal Castello di Windsor, a St James's Palace a Londra.

Da lì, il piano prevedeva che fosse trasportato su un carro armato cerimoniale per le strade di Londra per consentire al pubblico di rendere omaggio.

Una processione trainata da cavalli sarebbe stata la norma. Tuttavia, si dice che il Duca avesse bandito la maggior parte dei cavalli e volesse invece che fosse presente il personale di servizio.

Il giorno seguente, un corteo funebre di 42 km (26 miglia) avrebbe visto la bara collocata all'interno di un apposito adattato il veicolo Land Rover, che il principe stesso ha contribuito a progettare, e traghettato di nuovo al Castello di Windsor, appena a ovest di Londra.

Lungo la strada per le strade suburbane di Londra e le stradine di campagna, migliaia di membri delle forze armate e gli enti di beneficenza in cui era coinvolto il principe avrebbero allineato le rotte così come il pubblico.

Una volta a Windsor, centinaia di dignitari sarebbero entrati nella cappella. Non solo reali, ma leader politici britannici, incluso, ovviamente, il primo ministro Boris Johnson e probabilmente anche i primi ministri di Scozia, Galles e Irlanda del Nord.

I leader sarebbero arrivati dalle nazioni del Commonwealth e dalle famiglie reali da tutto il mondo. È molto probabile che il governatore generale David Hurley e il primo ministro Scott Morrison sarebbero stati sulla lista degli invitati.

Ma COVID-19 ha gettato una chiave enorme nei lavori. Sebbene la Gran Bretagna possa essere in testa al gruppo per quanto riguarda le vaccinazioni, l'implementazione non è ancora completa e il virus si sta ancora diffondendo, anche se a un ritmo più lento rispetto al passato.

Un blocco stretto che è stato in atto poiché dopo Natale sarà solo leggermente alleviato dal momento del funerale.

I regolamenti in Inghilterra consentono solo 30 persone ai funerali.

CORRELATI: La vita del principe Filippo of duty

Pandemic ha 'rovinato' i piani funebri

“COVID-19 ha rovinato gli accordi e i membri del pubblico sono incoraggiati a non riunirsi in folle e a commemorare in privato”, ha detto una fonte reale The Sun .

Il desiderio del Duca di non avere una cerimonia di stato completo ha reso più facile l'adattamento del piano. Ci sono meno eventi da adattare o cancellare.

Tuttavia, il corteo funebre di 42 km dovrà essere completamente demolito. Qualsiasi processione in pubblico potrebbe incoraggiare le persone in lutto per le strade.

Ma la Land Rover modificata farà ancora la sua apparizione. Sabato prossimo alle 14:45, ora del Regno Unito (23.45, ora di Sydney), la bara verrà rimossa da una cappella privata nel castello e collocata sul veicolo nel Quadrilatero.

Si farà quindi strada lentamente attraverso il i terreni del castello con i portatori di pallbear dei Royal Marines e con i membri della famiglia reale che camminano dietro.

Il personale militare fiancheggerà il percorso breve mentre i cannoni sparano e la campana della Torre del Coprifuoco suona.

Il GG e il Primo Ministro potrebbero non essere presenti, ma sarà rappresentata l'Australia. I consiglieri della difesa del Commonwealth provenienti da Australia, Nuova Zelanda, Canada e Trinidad e Tobago sono in ordine di marcia e saranno presenti al castello.

Avvolta nello stendardo del Duca, la sua bandiera personale, la bara sarà trasportata su per i gradini della cappella. Si terrà un minuto di silenzio e poi inizierà il servizio funebre.

Il limite di 30 persone significa che la lista degli invitati sarà eccezionalmente stretta. All'interno saranno ammessi i reali stessi, incluso il principe Harry che è arrivato dalla California, e potenzialmente un'infarinatura di personale della famiglia.

Questo è tutto, però, nemmeno il primo ministro britannico sarà lì, figuriamoci leader stranieri.

Il Duca sarà poi sepolto nella Volta Reale all'interno della cappella stessa prima di una prevista sepoltura ai Frogmore Gardens nel parco del castello.

Una dichiarazione del reale famiglia riguardo al funerale ha detto: “L'occasione riconoscerà e celebrerà la vita del Duca e più di 70 anni di servizio alla Regina, al Regno Unito e al Commonwealth.”

Ma per COVID, i piani erano per quello per essere un'occasione molto più grandiosa.

51 Views
(Visited 3 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *