Il terrorista di Christchurch lancia una sfida legale

Il tiratore della moschea di Christchurch ha lanciato una sfida legale per le sue condizioni carcerarie che domani mattina dovrà andare davanti a un giudice dell'Alta Corte.

Brenton Tarrant sta scontando una condanna all'ergastolo senza condizionale per aver ucciso 51 persone e aver tentato di ucciderne altre 40 alla Moschea Al Noor di Christchurch e al Linwood Islamic Center il 15 marzo 2019.

È stato anche condannato ai sensi delle leggi sul terrorismo.

Tarrant ha chiesto una revisione giudiziaria, che dovrebbe essere ascoltata domani mattina dal giudice Geoffrey Venning presso l'Alta Corte di Auckland.

I verbali del tribunale mostrano che l'udienza è in camera di consiglio, il che significa che non sarà aperta al pubblico. I media sono, tuttavia, autorizzati a partecipare. I registri mostrano che Tarrant intende rappresentare se stesso.

Il NZ Herald capisce che Tarrant sta contestando le sue condizioni carcerarie e la sua “designazione come entità terroristica”.

Una speciale “prigione nella prigione” sta proteggendo Tarrant a un costo enorme per il contribuente.

CORRELATO: Brenton Tarrant condannato all'ergastolo senza condizionale

CORRELATI: Gli attacchi alla moschea 'non avrebbero potuto essere fermati'

La struttura nota come Unità Prigionieri di Rischio Estremo è stata istituita quattro mesi dopo le sparatorie nella moschea e ospita Tarrant e altri due.

“Tarrant è nella sua ala e ci sono 18 guardie schierate per controllarlo “, Ha detto una fonte al NZ Herald il mese scorso.

” Gli altri due sono nella stessa ala ma sono tutti trattati individualmente, è un esercizio costoso. ”

Le correzioni dicono che l'unità è costata 2,77 milioni di dollari neozelandesi nell'anno fino al 31 ottobre, esclusi gli stipendi dei sei dipendenti del suo gruppo di gestione. Ciò si confronta con le correzioni che hanno speso circa 1,1 miliardi di dollari neozelandesi nel 2020 per sorvegliare quasi 10.000 prigionieri in tutte le sue strutture.

Una revisione giudiziaria è quella in cui a un giudice viene chiesto di esaminare un'azione legale o una decisione. Il giudice verifica se il modo in cui la decisione è stata presa era conforme alla legge, ma di solito il giudice non decide se la decisione è stata la decisione “giusta”.

Le revisioni giudiziarie sono sempre ascoltate nel L'Alta Corte e circa 180 revisioni giudiziarie vengono ascoltate ogni anno.

La vita di Tarrant in carcere senza condizionale è stata la prima volta nella storia della Nuova Zelanda un simile termine è stato imposto – il che significa che “non vedrà mai la luce del giorno di nuovo “, come ha affermato il primo ministro Jacinda Ardern.

Questo articolo è apparso originariamente su NZ Herald ed è stato riprodotto con il permesso

24 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *