Perché Donald Trump è quasi scomparso dalla vita pubblica

In una gelida mattina di gennaio a Washington DC, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e sua moglie Melania sono usciti dalla Casa Bianca per l'ultima volta.

Sono saliti a bordo di un elicottero e è volato alla base dell'aeronautica militare di Andrews, dove un piccolo gruppo di sostenitori, i suoi figli e i loro coniugi si sono riuniti per sentirlo dire addio.

Tra le sue osservazioni sulla ricostruzione dell'esercito, sul salvataggio dei veterani, sulla crescita dell'economia e sulla sua gestione di COVID-19, soprannominato un “miracolo medico”, era una promessa finale e minacciosa.

“Buona vita, ci vediamo presto”, ha detto Trump.

È stata vista dagli osservatori come l'ultima promessa del fiammeggiante presidente repubblicano che, sebbene possa aver lasciato fisicamente la DC, la sua presenza si sarebbe fatta sentire negli anni a venire.

Ma nei mesi successivi, Trump non l'ha fatto. è stata la forza politica che lui ei suoi più fedeli sostenitori hanno promesso, in gran parte svanita dalla vita pubblica.

Cosa è successo? Ci sono diverse teorie.

CORRELATO: Il vero potere di Donald Trump non si realizzerà per 20 anni

Nessuno può sentirlo e meno persone si preoccupano

Non molto tempo fa, qualsiasi cosa Mr Trump ha detto o fatto avrebbe condotto bollettini televisivi, siti Web di notizie e prime pagine di carta, oltre a dominare il discorso sui social media.

Le cose sono cambiate radicalmente, con il monitoraggio dei media che mostra che le sue menzioni si sono prosciugate su tutta la linea, tranne che per i notiziari della TV via cavo – anche se la sua presenza è ancora bassa.

I suoi mezzi di comunicazione dei social media non esistono più, quindi a meno di rilasciare un'intervista, il suo unico metodo per raggiungere i suoi sostenitori è con un comunicato stampa.

Ma come The Atlantic ha rivelato, la versione dei comunicati stampa di Trump non è il massimo mezzo efficace per far passare un messaggio.

“È abituato a inviare dichiarazioni via e-mail, a volte diverse in un giorno, ai giornalisti, presumibilmente nella speranza che twee t loro, ma non è la stessa cosa “, ha scritto David Graham in un articolo.

” Per prima cosa, liberato dai vincoli di 280 caratteri, tende a divagare nel tipo di incoerenza che si manifesta nelle sue manifestazioni .

“In secondo luogo, i sentimenti che hanno assunto una certa comprensibilità nel turbinio dei social media si sentono disincarnati e privi di senso quando arrivano nella mia casella di posta.”

CORRELATI : “Molto reale possibilità” Donald Trump andrà in prigione in mezzo a crescenti guai legali

Nemmeno la sua descrizione a un raduno del fine settimana del senatore Mitch McConnell, una delle figure più potenti in La politica repubblicana, in quanto “stupido figlio di puttana”, ha suscitato grande risonanza nei media.

Non è solo che non è più presidente, e così naturalmente la copertura mediatica si è prosciugata.

Se lettori, telespettatori e visitatori continuassero a leggere, guardare e fare clic, Trump dominerebbe il panorama delle notizie in misura simile.

Se un ex presidente inveisce selvaggiamente e nessuno è in giro per ascoltarlo, fa a nessuno prendi nota o ti interessa? La risposta, a quanto pare, è no.

Twitter ha “sospeso permanentemente” l'account di Trump all'inizio di gennaio, poche settimane prima che lasciasse la Casa Bianca, per ripetute violazioni delle sue politiche.

E il gigante dei social media non è disposto a lasciare che il suo utente più famigerato torni sulla piattaforma.

È finita la capacità del signor Trump di condividere istantaneamente i suoi pensieri e ottenere un feedback immediato, così come la convalida dalla sua base fedele.

Ha anche discusso di avviare una propria rete di social media, dove può interagire direttamente con i suoi sostenitori, ma questo deve ancora essere concluso.

I repubblicani sperano che se ne vada

Quando il signor Trump ottiene la trazione pubblica con le sue osservazioni ultimamente, tendono a essere il tipo a cui i membri del suo partito si arrabbiano.

Più di prima, in ogni caso.

All'inizio di questa settimana, diversi media hanno riferito che Trump aveva rifiutato le richieste di un incontro con il membro del Congresso della Florida Matt Gaetz.

Il signor Gaetz è oggetto di un giudice L'indagine del Dipartimento sul presunto traffico sessuale di un minore e una serie di accuse schiaccianti sono scaturite da quell'indagine. Nega qualsiasi illecito.

Quando è stato segnalato il rifiuto di Trump del suo più fedele sostegno politico, si è affrettato a rilasciare un fermo diniego – ed elogiare il signor Gaetz.

La maggior parte dei repubblicani lo ha fatto è rimasto in silenzio sui guai legali del membro del Congresso in conflitto, soprattutto da quando è emerso che uno dei suoi co-accusati sta ora collaborando con gli investigatori.

Il sostegno inequivocabile di Trump non è stato ben accolto da alcuni repubblicani.

Il New York Times riporta che “molti repubblicani hanno detto in privato che sperano (Mr Trump) svanirà, dopo un mandato in cui il partito ha perso entrambe le Camere del Congresso e della Casa Bianca ”.

Allo stesso tempo, si riconosce l'enorme potere che ancora esercita con i suoi milioni di arrugginiti sui sostenitori.

Il partito vuole mantenere alcuni, se non la maggior parte di quegli elettori e dovrà in qualche modo fare appello a loro.

Per cominciare, ciò significa non far arrabbiare il signor Trump e diventare il bersaglio della sua rabbia, come il senatore McConnell l'ha fatto .

Per molti nella politica conservatrice, la strategia sembra ignorarlo, solo il proverbiale elefante molto arrabbiato nella stanza.

E, il Times ha aggiunto: “(Molti) sperano privatamente che l'indagine penale sugli affari del signor Trump da parte del procuratore distrettuale di New York si tradurrà in accuse che lo impediscono di correre di nuovo o anche essendo una figura importante all'interno del partito. “

Non importa come lo tagli, è un 'perdente'

Uno dei grandi appelli di Trump è stato il suo potere “ estraneo '' di entrare e cambiare radicalmente Washington DC per sempre.

Anche la sua base sembrava li capiva, difendeva le loro miriadi di preoccupazioni e poteva fare qualcosa al riguardo.

Dopo quattro anni al potere, nessuna di queste cose si è avverata.

Come la furia stupefacente del suo la sconfitta e il fallimento nel ribaltare le elezioni svaniscono, gli entusiasti del MAGA saranno lasciati a chiedere se stanno meglio di prima che Trump entrasse in politica .

Per un numero non insignificante … la risposta sarà probabilmente no.

E mentre i sondaggi di opinione mostrano che Trump mantiene un forte sostegno, sta calando man mano che sempre più elettori rifocalizzano il proprio attenzione altrove o spegnersi del tutto.

“Trump è riuscito a farsi un vascello per le lamentele della sua base, ma le sue lamentele sull'elezione – sebbene abbia cercato di inquadrarle come un furto delle elezioni dal popolo americano – sono fondamentalmente solo quello che vede come un affronto personale nei suoi confronti, piuttosto che una questione più ampia “, ha scritto Graham.

” Alcuni seguaci che lo vedevano come un uomo che poteva sfidare l'establishment considererà la sua sconfitta come una prova che la politica è irredimibile e scivolerà nell'apatia e nel disimpegno.

“Per altri, la sconfitta di Trump lo rende un perdente, particolarmente dannoso visto quanto Trump odia i perdenti. Adesso cercheranno altri eroi. “

È impegnato – e sta zitto al riguardo

È del tutto possibile che la quiete di Trump sia dovuta al fatto che lui, i suoi più stretti consiglieri e familiari sono occupati.

Questa settimana è stato lanciato l'America First Policy Institute – un think tank con un budget operativo di 20 milioni di dollari, composto da ex consiglieri della Casa Bianca e fondato da Ivanka Trump e dal marito Jared Kushner.

Il signor Trump si è affrettato a lodare l'iniziativa per il suo pieno sostegno, dicendo che l'organizzazione l'avrebbe fatto “Non solo preservare i risultati storici della mia amministrazione, ma anche spingere l'America First Agenda nel futuro”.

Come ha scritto il caporedattore della CNN Chris Cillizza, è un segno che l'ex presidente non lo fa davvero non ho intenzione di andare da nessuna parte.

E il gruppo – uno dei tanti che lui ei suoi sostenitori hanno lanciato, parallelamente alle strutture del Partito Repubblicano – è “un'ulteriore prova … che sta costruendo ciò che sto dipende da un GOP ombra “.

Dal momento in cui ha perso le elezioni, è esplosa la speculazione che Trump avrebbe capitalizzato il suo forte sostegno e avrebbe fondato il suo partito politico.

A Il braccio di raccolta fondi fondato dal signor Trump e dai suoi associati ha raccolto l'incredibile cifra di 85 milioni di dollari (109 milioni di dollari australiani) da quando ha lasciato l'incarico.

Tutti questi sviluppi messi insieme gettano le basi per l'ex presidente per mantenere e far crescere il suo potere e influenza, che piaccia o no ai repubblicani.

E se lo desidera, rende la corsa di nuovo nel 2024 una prospettiva realistica.

54 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *