Derek Chauvin riconosciuto colpevole di aver ucciso George Floyd

L'ex agente di polizia Derek Chauvin è stato ritenuto colpevole di aver ucciso George Floyd negli Stati Uniti.

La giuria di 12 persone ha deliberato per circa 10 ore prima di giungere a un verdetto unanime, giudicare Chauvin colpevole su tutti e tre i capi: omicidio non intenzionale di secondo grado, omicidio di terzo grado e omicidio colposo di secondo grado.

La più grave di queste accuse comporta una pena massima di 40 anni, sebbene sia improbabile che Chauvin debba affrontare un lungo periodo di prigione. Le linee guida per un delinquente senza precedenti penali suggeriscono una condanna a circa 12,5 anni.

La fase di condanna del processo deve ancora arrivare.

Chauvin è stato prelevato dall'aula in manette pochi istanti dopo la lettura del verdetto. Nel frattempo, il fratello del signor Floyd, Philonise, ha abbracciato i pubblici ministeri.

Il signor Floyd è morto a Minneapolis l'anno scorso dopo uno scontro con la polizia, che aveva risposto alle segnalazioni che aveva usato una banconota fraudolenta da 20 dollari per acquistare sigarette.

Gli astanti hanno filmato Chauvin inginocchiato sul collo e sulla schiena dell'uomo afroamericano disarmato per nove minuti e 29 secondi, una posizione che ha mantenuto nonostante le suppliche del signor Floyd di non riuscire a respirare.

CORRELATI: Il mondo reagisce al verdetto di colpevolezza

US REACTS TO THE VERDICT

In una conferenza stampa a fianco degli avvocati della famiglia Floyd, una Philonise Floyd in lacrime ha detto di aver sempre “creduto” che Chauvin sarebbe stato condannato.

“Oggi mi sento sollevato di avere finalmente l'opportunità di averne dormi “, ha detto.

” Oggi hai telecamere in tutto il mondo per vedere e mostrare cosa è successo a mio fratello. Era un film. Il mondo ha visto la sua vita estinguersi. E non potevo fare altro che guardare, in quell'aula di tribunale, più e più volte, mentre mio fratello veniva assassinato. “

Ha iniziato a trattenere le lacrime.

” Dobbiamo sempre capire che dobbiamo marciare. Dovremo farlo per tutta la vita. Dobbiamo protestare. Perché sembra che questo sia un ciclo senza fine “, ha detto.

” Ho intenzione di litigare ogni giorno. Perché non sto più combattendo solo per George, sto combattendo per tutti in questo mondo.

“Siamo qui e non andremo da nessuna parte.”

Ben Crump, uno degli avvocati che rappresentano la famiglia, ha definito il verdetto di colpevolezza “meritatamente giustizia”.

“Il verdetto di oggi va ben oltre questa città e ha implicazioni significative per il paese, e anche per il mondo”, Mr Crump ha detto.

“La giustizia per l'America nera è giustizia per tutta l'America. Questo caso è un punto di svolta nella storia americana per la responsabilità delle forze dell'ordine e invia un messaggio chiaro che speriamo venga ascoltato chiaramente in ogni città e in ogni stato. “

Un altro degli avvocati della famiglia, Jeff Storms, ha detto la giuria aveva inviato “un messaggio chiaro e diretto che questo non potrà mai più accadere”.

Mentre il verdetto è stato letto, una folla che si era radunata sul punto in cui è morto il signor Floyd è esplosa in applausi.

Una folla separata fuori dal tribunale ha anche celebrato, cantando “tutti e tre i conti”.

Il procuratore generale del Minnesota Keith Ellison, che aveva la responsabilità generale dell'accusa, ha tenuto una conferenza stampa.

“Non chiamerei giustizia del verdetto di oggi, perché la giustizia implica la vera restaurazione. Ma è la responsabilità, che è il primo passo verso la giustizia “, ha detto.

” Ora la causa della giustizia è nelle tue mani. E quando dico le tue mani, intendo il popolo degli Stati Uniti.

“George Floyd contava. La sua morte ha sconvolto la coscienza del nostro paese. Era amato dalla sua famiglia e dai suoi amici. Era importante perché era un essere umano.

Il signor Ellison ha detto che i testimoni che hanno filmato la morte del signor Floyd, e successivamente hanno testimoniato durante il processo, si erano impegnati in “semplici ma profondi atti di coraggio” dicendo al mondo ” la verità su ciò che hanno visto “.

” Diciamo, tutti noi, grazie “, ha detto a nome dei pubblici ministeri.

CORRELATI: “Smettila di parlare”: il giudice al processo Chauvin esplode

Il presidente Joe Biden e il vicepresidente Kamala Harris dovrebbero parlare agli americani questa sera. Entrambi hanno telefonato alla famiglia Floyd dopo il verdetto.

“Faremo molto di più. Faremo molto. Continueremo finché non lo faremo “, ha detto loro Biden.

Oggi, in una chiamata separata prima del verdetto, il presidente ha detto alla famiglia Floyd che stava pregando per il” giusto verdetto “.

” Posso solo immaginare la pressione e l'ansia che provano “, ha detto Biden ai giornalisti.

” E così, ho aspettato che la giuria fosse sequestrata, e ho chiamato.

“Sono una buona famiglia. E chiedono pace e tranquillità, qualunque sia il verdetto. Sto pregando che il verdetto sia il verdetto giusto. Penso che sia travolgente dal mio punto di vista. Non lo direi a meno che la giuria non sia stata sequestrata ora. “

L'ex presidente Barack Obama e la first lady Michelle Obama hanno rilasciato una dichiarazione in cui affermava che la giuria aveva fatto” la cosa giusta “.

“Ma se siamo onesti con noi stessi, sappiamo che la vera giustizia è molto più di un singolo verdetto in un singolo processo”, hanno detto gli Obama.

“La vera giustizia richiede che veniamo a termini con il fatto che i neri americani sono trattati in modo diverso, ogni giorno.

“Ci richiede di riconoscere che milioni di nostri amici, familiari e concittadini vivono nel timore che il loro prossimo incontro con le forze dell'ordine possa essere il loro ultimo.

“Sebbene il verdetto di oggi possa essere stato un passo necessario sulla strada del progresso, non è stato affatto sufficiente. Dovremo portare a termine riforme concrete che ridurranno e alla fine elimineranno i pregiudizi razziali nel nostro sistema di giustizia penale. “

La fidanzata di Mr Floyd Courteney Ross ha parlato fuori dal tribunale.

” Noi ne aveva bisogno. Questa città ne aveva bisogno “, ha detto del verdetto.

” È un momento per festeggiare. Prendi stasera, solo per essere contento che abbiamo un giorno di vittoria. Questa battaglia continuerà. “

Il governatore del Minnesota Tim Walz ha definito il verdetto” un importante passo avanti per la giustizia “.

” Il processo è finito, ma il nostro lavoro è appena iniziato “, Ha detto il signor Walz.

” Nessun verdetto può riportare indietro George, e il mio cuore è con la sua famiglia mentre continuano a piangere la sua perdita. Il Minnesota piange con te e promettiamo che la ricerca della giustizia per George non finirà oggi.

“La vera giustizia per George arriva solo attraverso un cambiamento reale e sistemico per evitare che ciò accada di nuovo.

“Troppe persone di colore hanno perso e continuano a perdere la vita per mano delle forze dell'ordine nel nostro stato. Le nostre comunità di colore non possono continuare così. I nostri agenti di polizia non possono andare avanti così.

“L'unico modo per cambiare è attraverso una riforma sistemica.”

GLI ARGOMENTI FINALI

Durante le discussioni conclusive di ieri, il procuratore Steve Schleicher ha detto ai membri della giuria di usare il loro “buon senso”, definendo “sciocchezze” molti degli argomenti della squadra di difesa.

Nello specifico , ha respinto la teoria secondo cui il signor Floyd è morto a causa delle droghe nel suo sistema o a causa del monossido di carbonio dal tubo di scappamento della macchina della polizia.

“Usa il tuo buon senso. Credete ai vostri occhi “, ha detto il signor Schleicher.

” Lo stato non ha bisogno di dimostrare la sua tesi oltre ogni dubbio, o oltre ogni dubbio irragionevole. Un dubbio irragionevole è un dubbio non basato sul buon senso, ma su una sciocchezza. Non sei obbligato ad accettare sciocchezze. “

La difesa ha sostenuto che nel sistema di Mr Floyd c'era abbastanza fentanil per ucciderlo. Il signor Schleicher ha detto che la storia del consumo di droga del signor Floyd significava che aveva sviluppato un alto livello di resistenza, citando la testimonianza di esperti.

“Gli esperti concordano sul fatto che George Floyd non è morto come qualcuno che muore per overdose di fentanil muore “, ha detto.

” Non sembrava affatto un'overdose di fentanil. “

Il signor Schleicher ha esaminato ciascuna delle accuse contro Chauvin e la soglia per un verdetto di colpevolezza, sottolineando che l'accusa non aveva bisogno di dimostrare che c'era l'intenzione di uccidere.

“Se commetti un certo livello di aggressione, un attacco di livello criminale e una persona muore a causa della tua aggressione, sei colpevole di omicidio. È così semplice “, ha detto.

” Quello che l'imputato ha fatto qui è stato un vero e proprio attacco criminale. Non si trattava di polizia. Non era necessario, era gratuito, era sproporzionato, e lo ha fatto apposta.

“Nessun dubbio, non è stato un incidente. Non inciampò e cadde e si ritrovò al collo di George Floyd. Ha fatto quello che ha fatto apposta, e ha ucciso George Floyd.

“Ha tradito il distintivo e tutto ciò che rappresentava.”

Il signor Schleicher ha contestato l'affermazione della difesa secondo cui il sig. Floyd non stava rispettando la polizia quando Chauvin lo ha tenuto fermo.

È tornato all'inizio dell'incidente, quando la polizia ha trovato il signor Floyd seduto in un'auto parcheggiata. Erano stati chiamati a trattare con un'accusa secondo cui il signor Floyd aveva pagato le sigarette con una banconota da $ 20 contraffatta.

“In pochi secondi (un ufficiale) estrae la sua pistola e la tiene a pochi centimetri dal viso di George Floyd, e inizia a gridare parolacce. 'Mostrami le tue fottute mani.' Urlando. Questo è avvenuto in pochi secondi “, ha detto il pubblico ministero.

” Gli dicono di mettere le mani sul volante, lo fa. Questa non è resistenza, questa è conformità. Gli dicono di scendere dalla macchina, lo fa. Questa non è resistenza, questa è conformità.

“George Floyd non era una minaccia per nessuno. Non stava cercando di ferire nessuno. “

Ne è seguita una lotta quando la polizia ha cercato di mettere il signor Floyd nel retro di una macchina della polizia, ed è finito a terra.

” Qui è in ginocchio, non va da nessuna parte. Ci sono quattro ufficiali “, ha continuato il signor Schleicher.

” L'ufficiale ragionevole, in quel momento, avrebbe dovuto riconoscere che non stava cercando di scappare. Non stava cercando di prendere a pugni nessuno o pugnalare nessuno.

“Era finita. Era in ginocchio. Ma cosa hanno fatto? Lo hanno preso da questa posizione, ammanettato sulle ginocchia, lo hanno spinto a terra. Per cosa?

“George Floyd stava resistendo mentre cercava di respirare? No. “

Riassumendo il caso dell'accusa, ha sottolineato che Chauvin ha continuato a tenere fermo il signor Floyd con il ginocchio anche dopo che un altro ufficiale non aveva trovato il polso.

” Come puoi giustificare la forza continua su quest'uomo quando non ha polso? Nessun impulso. Ha continuato la moderazione, ha continuato a macinare, torcere, schiacciare la vita fuori di lui. Oltre il punto in cui non si trova più il polso, oltre il punto in cui arriva l'ambulanza “, ha detto.

” Qual è l'obiettivo? Cosa stiamo cercando di ottenere? Questa era una banconota da 20 dollari contraffatta, presumibilmente. Cosa sta succedendo? Perché tenerlo così a lungo, oltre quel punto? Forza irragionevole. Irragionevole. Non proporzionale. Eccessivo. Ha violato la politica, ha violato la legge, ha violato tutto ciò che il dipartimento di polizia rappresentava.

“Questo non era un uso giustificato della forza. Non puoi giustificarlo. È impossibile. Non se applichi le regole, non se applichi gli standard che i funzionari avevano giurato di osservare.

“Non era polizia. Questo è stato un omicidio. L'imputato è colpevole di tutti e tre i capi di imputazione. “

LA DIFESA

L'avvocato difensore, signor Nelson, ha speso gran parte del suo chiusura descrivendo le azioni di Chauvin come quelle di un “ragionevole agente di polizia”.

“Lo stato si è davvero concentrato sui nove minuti e 29 secondi. Non è l'analisi corretta, perché i nove minuti e 29 secondi ignorano i precedenti 15 minuti e 59 secondi “, ha detto.

Il signor Nelson ha detto che Chauvin era arrivato sulla scena per vedere la” resistenza attiva “del signor Floyd, mentre gli agenti cercavano di farlo salire sul retro dell'auto.

“L'agente ragionevole guarderebbe le dimensioni della persona e valuterebbe le dimensioni di quella persona in relazione alla sua stessa taglia. Perché fa parte dell'analisi del rischio-minaccia “, ha detto Nelson.

” L'agente ragionevole saprebbe che questi sono due esordienti che mettono quest'uomo in macchina. “

Lui ha suggerito che un ufficiale ragionevole sarebbe scettico riguardo alle affermazioni del signor Floyd secondo cui non poteva respirare perché i sospetti spesso “fingono” disagio medico nei loro sforzi per evitare l'arresto.

“Paragonerà quelle parole alle azioni del individuale. Se il mio comportamento non è coerente con ciò che sto dicendo, l'ufficiale ragionevole lo prende in considerazione “, ha detto il signor Nelson.

” La quantità di forza usata dagli altri ufficiali era insufficiente, non era forza sufficiente, per superare la resistenza del signor Floyd, per farlo salire in macchina.

“Un ufficiale di polizia ragionevole capirebbe questa situazione, che il signor Floyd è stato in grado di superare gli sforzi di tre agenti di polizia, mentre era ammanettato.

“Non un solo esperto di forza che ha testimoniato, non un solo agente di polizia, ha detto che qualcosa fino a questo punto era illegale o irragionevole.”

Ha sostenuto che le proteste del signor Floyd mentre era a terra erano la prova che era, infatti, in grado di respirare.

“Ci vuole molto ossigeno per parlare. Respiri bene se riesci a parlare “, ha affermato l'avvocato.

Un argomento ricorrente della difesa durante il processo è stato il ruolo svolto dalla folla di astanti nell'incidente.

Questo è apparso di nuovo durante la chiusura del signor Nelson, quando è arrivato al “momento critico” del caso – il momento in cui il signor Floyd ha esalato il suo ultimo respiro. Ha detto che Chauvin era distratto dalla folla a quel punto.

“Vedi la reazione dell'agente Chauvin alla folla è di tirare la sua mazza e scuoterla. Sta minacciando l'uso della forza, come è consentito “, ha raccontato mentre il filmato è stato riprodotto per la giuria.

” E (pompiere) Genevieve Hansen entra in quel momento, spaventandolo. Tutti questi fatti si verificano simultaneamente in un momento critico. E questo ha cambiato la percezione dell'agente Chauvin di ciò che stava accadendo.

“Dopo questo punto, la folla diventa sempre più forte.”

Il signor Nelson ha detto che la posizione in cui si trovava il signor Floyd durante le nove minuti e 29 secondi – nota come “posizione prona” – non era “eminentemente pericolosa”.

“Le persone dormono in posizione prona, abbronzano in posizione prona, si fanno massaggi in posizione prona”, egli ha detto.

Infine, ha affrontato le prove mediche, dicendo ai giurati che l'accusa stava chiedendo loro di ignorare potenziali spiegazioni alternative per la morte del signor Floyd.

“Devo affrontare la causa della morte “, ha detto.

” Devi essere convinto che le azioni dell'imputato hanno causato la morte del signor Floyd. E nel corso di questo processo, lo Stato ha cercato – chiamato numerosi testimoni – di convincerti che l'asfissia è la causa unica della morte.

“Stanno cercando di convincerti che il cuore di Mr Floyd la malattia non ha avuto alcun ruolo in questo caso. Lo Stato deve cercare di convincerla che la storia di ipertensione del signor Floyd non ha avuto alcun ruolo. Che la tossicologia di Mr Floyd non ha avuto alcun ruolo nella sua morte.

“Lo stato dovrebbe convincerti, oltre ogni ragionevole dubbio, che una combinazione di questi problemi preesistenti non ha contribuito alla morte di Mr Floyd.

“Se uno qualsiasi di questi altri fattori sono fattori che contribuiscono in modo sostanziale, perché non erano il risultato naturale del contenimento, è la conseguenza naturale delle azioni del defunto.

” Mi sottometto a te che le testimonianze di (gli esperti) vola di fronte assoluto al ragionamento e al buon senso. È sbalorditivo.

“Vogliono solo che tu ignori problemi medici significativi.”

Ha detto che il medico legale Dr Andrew Baker, nella sua autopsia, non ha trovato prove di lesioni al collo coerente con la teoria secondo cui il signor Floyd è morto per asfissia causata dal ginocchio di Chauvin.

“Il fatto che abbia scoperto che si tratta di un omicidio è un medico termine “, ha sottolineato, dicendo che la conclusione non implicava” intenti criminali “da parte di Chauvin.

E il signor Nelson era fortemente critico nei confronti degli esperti medici offerti dall'accusa, dicendo che ignoravano l'influenza di sostanze illecite nel sistema del signor Floyd.

“È un'idea assurda che questo non sia entrato in gioco qui”, ha detto.

L'avvocato della difesa ha sostenuto che l'accusa aveva chiamato in causa così tanti esperti esterni perché il dottor Baker non è arrivato alle conclusioni che volevano.

IL REBUTTAL

Un altro membro della squadra dell'accusa , Jerry Blackwell, si è alzato per consegnare la confutazione. Ha accusato il signor Nelson di aver fornito alla giuria “storie” contraddette dalle prove.

“Non hai ottenuto tutta la verità”, ha detto.

Il signor Blackwell ha specificamente accusato la difesa di definire erroneamente la legge.

“Quando (il signor Nelson) parlava di causalità, e parla di fentanil, insufficienza cardiaca, e dice che dobbiamo dimostrare oltre ogni ragionevole dubbio che nessuno di questi era un fattore. E questa non è la legge.

“Quello che dobbiamo dimostrare è che le azioni dell'imputato sono state un fattore sostanziale nella causa della morte. Il fatto che altre cause possano aver contribuito alla morte non solleva il signor Chauvin dalla responsabilità. “

Si è rivolto alla caratterizzazione delle prove del dottor Baker da parte del signor Nelson, dicendo che la difesa aveva” messo le parole in bocca “.

“Il dottor Baker ha detto che omicidio significa 'ucciso per mano di un altro'. Ed è stato abbastanza chiaro nel discutere la causa della morte “, ha detto il signor Blackwell.

” La causa diretta della morte è stato l'arresto cardiopolmonare che è stato nell'ambiente di la sottomissione della polizia, la contenzione e la compressione del collo.

“Questo è stato il punto precipitante, e da lì le sollecitazioni del corpo del signor Floyd alla fine hanno portato alla sua morte.

“Dobbiamo solo dimostrarvi che la condotta del signor Chauvin è stata una causa sostanziale, un fattore sostanziale nella morte del signor Floyd.”

Il signor Blackwell ha accolto l'argomento della difesa secondo cui gli astanti hanno distratto Chauvin e gli altri agenti di polizia essendo “indisciplinati”.

“Li hai incontrati”, ha detto dei testimoni.

“Sono venuti in età diverse, generi diversi, razze diverse e si sono concentrati tutti insieme sull'unica cosa. Un essere umano che non sapevano stesse soffrendo e volevano intervenire per fermare la sofferenza.

“Si trovavano in un punto molto difficile. Li hai visti in tribuna, in lacrime. Si sentivano combattuti tra il loro amore per la santità della vita stessa e il desiderio di intervenire, e d'altra parte il loro rispetto per l'autorità che il distintivo rappresenta.

“Se quegli astanti non rispettavano questo distintivo, avrebbe potuto prendere la legge nelle proprie mani. Nessuno di loro l'ha fatto. Perché rispettavano questo distintivo.

“Sentirai più e più volte, oh la folla si faceva più forte, si agitava. Non riusciamo a vedere, in qualche modo, di cosa si stanno arrabbiando? Il fatto che un uomo stia letteralmente perdendo la vita davanti a loro e non c'è niente che possano fare. “

Ha respinto l'idea che il signor Floyd sia morto a causa di un'overdose di droga.

“Il signor Floyd non corrisponde alla descrizione di qualcuno che muore per overdose di fentanil”, ha detto il pubblico ministero.

“Non sembra qualcuno che dice: 'Non riesco a respirare'. Non è questo che accade quando qualcuno sta morendo per overdose di fentanil. Sono completamente non rispondenti. “

Ha detto che solo una” minuscola quantità “di metanfetamina era stata trovata nel sangue del signor Floyd.

Il signor Blackwell ha concluso con un riferimento alla richiesta della difesa che il cuore ingrossato del signor Floyd ha avuto un ruolo.

“Ti è stato detto che il signor Floyd è morto perché il suo cuore era troppo grande. E dopo aver ascoltato tutte le prove e aver visto tutte le prove, conosci la verità “, ha detto.

” La ragione per cui George Floyd è morto è perché il cuore del signor Chauvin era troppo piccolo. “

83 Views
(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *