Guida del Parco Nazionale di Yellowstone sbranata a morte da un orso grizzly

Un pescatore e “amata” guida del parco è stato ammazzato a morte da un orso grizzly nel Parco Nazionale di Yellowstone.

I funzionari hanno detto che il grande orso stava probabilmente difendendo la carcassa di un alce che era nelle vicinanze quando è avvenuto l'incidente.

Charles “Carl” Mock è morto sabato e viveva a West Yellowstone, nelle comunità di accesso del parco.

È morto due giorni dopo essere stato attaccato da l'orso mentre pescava da solo in una zona boscosa sul fiume Madison fuori da Yellowstone nord-occidentale, secondo Christine Koosman, portavoce dell'ufficio dello sceriffo della contea di Gallatin.

L'orso maschio, che pesava 190 kg, è stato colpito e ucciso dopo l'attacco fatale, quando ha accusato i lavoratori della fauna selvatica che indagavano sulla morte.

La carcassa dell'alce è stata trovata a 45 metri di distanza, secondo un portavoce di Wildlife and Parks.

Nonostante soffrendo di ferite significative al cuoio capelluto e al viso, Carl ha chiamato i servizi di emergenza dopo essere stato attaccato ed è stato trovato dai ricercatori dopo circa 50 minuti.

CORRELATI: Gli elefanti uccidono il sospetto bracconiere

CORRELATI: Il momento migliore per individuare le meteore sull'Australia

Carl è stato trasportato con uno slittino e una motoslitta su un'ambulanza e in un ospedale nella città di Idaho Falls, dove è morto, secondo l'ufficio dello sceriffo.

Un set GoFundMe fino a coprire le spese mediche e le spese funebri della famiglia di Carl ha detto che aveva subito due interventi chirurgici di successo prima di morire per un grave ictus.

Aveva lavorato a Backcountry Adventure come guida, una società che fornisce noleggio di motoslitte e tour nel Parco Nazionale di Yellowstone e nelle aree circostanti.

Un post su Facebook dei colleghi di Carl a Yellowstone Tour Guides ha detto che hanno lavorato con lui in inverno e lo hanno definito un “appassionato di outdoor, guida a Yellowstone, (chi) ha vissuto la vita al massimo.

“È la prova che puoi fare tutto bene nel paese degli orsi e avere ancora un incidente.”

Carl aveva portato spray repellente per orsi durante l'attacco, e tra ces di esso sono stati rilevati sui suoi vestiti. I funzionari hanno affermato di non poter determinare se fosse usato sull'orso.

Keith Johnson, l'organizzatore di GoFundMe, ha definito Carl una “guida amata per innumerevoli visitatori a Yellowstone”.

La raccolta fondi ha già raccolto più di 30.000 USD.

76 Views
(Visited 15 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *