I sostenitori di Chauvin rifiutano di accettare il verdetto di colpevolezza

“Puoi credere ai tuoi occhi”, i pubblici ministeri hanno detto alla giuria nel processo contro l'ex agente di polizia Derek Chauvin, che è stato riconosciuto colpevole di aver ucciso George Floyd questa settimana.

” Usa il tuo buon senso. “

Un messaggio semplice, per un caso semplice.

L'omicidio è stato registrato in video nella sua interezza: il momento in cui Chauvin gli ha scavato il ginocchio per la prima volta nel collo del signor Floyd; le 27 volte in cui il signor Floyd ha detto che non poteva respirare; i minuti che Chauvin è rimasto sopra di lui dopo che aveva smesso di muoversi. Anche dopo che gli è stato detto che non aveva polso.

I colleghi di Chauvin al dipartimento di polizia di Minneapolis, compreso il capo della polizia, hanno testimoniato che le sue azioni avevano violato le loro politiche e non potevano essere giustificate.

“Continuare ad applicare quel livello di forza a una persona in pronazione, ammanettata dietro la schiena – che non è in alcun modo, forma o fa parte della nostra politica, non fa parte del nostro allenamento, ed è certamente non fa parte della nostra etica o dei nostri valori “, ha detto il capo Medaria Arradondo.

Quindi, i giurati alla fine credettero ai loro occhi, alle loro orecchie e al loro buon senso e condannarono Chauvin su tutti e tre i capi. La giustizia è stata servita.

Almeno, questa è un'interpretazione di ciò che è accaduto.

Mentre i membri della famiglia del signor Floyd esprimevano il loro sollievo, la folla a Minneapolis stava festeggiando e Il presidente Joe Biden salutava il verdetto come un “passo avanti” nella lotta del suo paese contro il razzismo sistemico, altri americani stavano infuriando.

Per quanto li riguardava, i giurati avevano condannato Chauvin solo a causa di pressioni da parte dei politici democratici, o perché avevano paura della violenza che un'assoluzione avrebbe potuto scatenare nelle strade americane. L'evidenza non c'entrava.

Benvenuti negli Stati Uniti nel 2021, dove le persone sono divise non solo dalla cultura o dalla politica, ma dalla versione della realtà che scelgono di abitare.

CORRELATO: 'L'unico motivo' Chauvin è stato condannato

Ti darò alcuni esempi per dimostrare cosa Voglio dire, ma prima hai bisogno di un po 'di contesto.

Sabato prima del verdetto, la deputata democratica Maxine Waters ha parlato del processo a Minneapolis e ha detto che i manifestanti dovrebbero diventare più “conflittuali”.

“Dobbiamo ottenere giustizia in questo paese e non possiamo permettere che queste uccisioni continuino”, ha detto la signora Waters.

“Dobbiamo restare per strada e dobbiamo diventare più attivi, dobbiamo diventare più conflittuali. Dobbiamo assicurarci che sappiano che intendiamo affari.

“Spero che otterremo un verdetto che dirà colpevole, colpevole, colpevole. E se non lo facciamo, non possiamo andarcene. “

Questo è stato ampiamente visto come incendiario, e il giudice Peter Cahill ha espresso la sua frustrazione in tribunale, dicendo che desiderava che i politici” smettessero di parlare “del

Poi martedì, solo poche ore prima del verdetto, mentre la giuria stava deliberando, anche il Sig. Biden è intervenuto.

“Sto pregando il verdetto è il verdetto giusto “, ha detto ai giornalisti nello Studio Ovale, implicando chiaramente che il verdetto” giusto “sarebbe stato colpevole.

” Penso che sia schiacciante, a mio avviso. Non lo direi a meno che la giuria non sia stata sequestrata ora. Non mi sentireste dire questo. “

Togliamo l'ovvio punto qui: le osservazioni di entrambi questi politici erano del tutto inadeguate. Siamo tutti d'accordo sul fatto che nessun funzionario pubblico dovrebbe esprimere un'opinione come questa, in particolare su un caso di così alto profilo, fino a quando il processo non sarà finito.

Se lo avesse fatto Donald Trump, vieni a pensarci bene , Il signor Trump in realtà lo ha fatto più volte durante la sua presidenza – sarebbe stato giustamente condannato.

Detto questo, il signor Biden ha aspettato fino a dopo che la giuria è stata sequestrata, quindi sappiamo che i suoi commenti non potevano hanno influenzato il verdetto. E il giudice Cahill aveva ordinato ai giurati di non seguire la notizia, quindi a meno che non stessero sfidando i suoi ordini, non avrebbero visto nemmeno le osservazioni della sig.ra Waters.

La legge presume che i giurati stiano seguendo le istruzioni della corte a meno che ci sono prove del contrario. Non abbiamo prove del genere qui.

OK. Ora possiamo entrare in una reazione di destra al verdetto, gran parte della quale si è concentrata sulla signora Waters e sul signor Biden.

“Quello che stiamo realmente vedendo è la giustizia della folla, ed è davvero quello che è successo con questo intero processo “, ha detto l'autore e commentatore politico Candace Owens.

” Questo non è stato un processo equo. Nessuno può dire che questo sia stato un processo equo.

“Questo era un processo per stabilire se i media fossero abbastanza potenti da creare una simulazione e decidere su una narrazione in assenza di fatti.

“Possono creare una narrazione e possono trattare le persone come pedine, e indurli a dire fondamentalmente, 'Se non otteniamo ciò che vogliamo, ci ribelleremo. Se perdiamo, manderemo queste persone come soldati a distruggere i tuoi quartieri. “Ed è esattamente quello che è successo.

” Mi sento come se vivessimo nella finzione proprio ora in America. Viviamo nella finzione perché le persone non sono abbastanza forti per richiamare questa roba. E mi sento come se fossi uno degli unici ad avere il coraggio di dire che non verrò spostato in una realtà diversa. “

Successivamente abbiamo Rob Schmitt, un host del network Newsmax .

'Dicono che la giustizia è cieca. Non penso che sia stato cieco in questo caso “, ha detto Schmitt.

” Penso che tu abbia una pressione politica, penso che tu abbia la pressione di tutti questi gruppi di attivisti che si occupano di tutto questo. E penso che alla fine della giornata le persone dicano: 'Sai una cosa? Se assolviamo questo tizio, questa città verrà rasa al suolo. “

” Quindi avevi una giuria che diceva: 'Sai una cosa? Dobbiamo sacrificare questo ragazzo alla mafia. “Ed è esattamente quello che penso sia successo oggi.”

“La folla, guidata dai Democratici al più alto livello, ha intimidito con successo la giuria per ottenere il risultato che volevano prima dell'inizio del processo “, ha detto lo scrittore conservatore Matt Walsh.

” Black Lives Matter ha ora dimostrato di essere la più potente organizzazione terroristica nazionale del paese. Dopo le minacce di Maxine Waters, poteva esserci un altro verdetto? ” si chiedeva la membro del Congresso Marjorie Taylor Greene, di fama non sostenitrice di QA.

“Joe Biden decide che Maxine Waters non dovrebbe essere l'unico politico a fornire scioccamente motivi per un errore giudiziario o una possibile base per appello per contestare qualsiasi condanna di colpevolezza “, ha detto il senatore Ted Cruz, candidato alla presidenza nel 2016.

” Tutti hanno capito perfettamente le conseguenze di un'assoluzione in questo caso. Dopo quasi un anno di incendi, saccheggi e omicidi da parte di Black Lives Matter, questo non è mai stato messo in dubbio. ”

Per inciso, il signor Cruz è un avvocato di professione. Ha sostenuto nove volte davanti alla Corte Suprema. Sa benissimo che i commenti di Biden non porteranno all'annullamento della condanna in appello.

Il governatore della Florida Ron DeSantis, di cui si parla come un potenziale contendente alla presidenza repubblicana nel 2024, è stato un po 'adolescenziale più circospetto.

“Non so cosa sia successo con questo verdetto, ma se è qualcosa che può potenzialmente accadere, dove fondamentalmente hai giustizia inflitta perché la giuria ha paura di ciò che una folla potrebbe fare … è completamente antitetico allo stato di diritto “, ha detto DeSantis.

Ha sottolineato che” non stava dicendo che è quello che è successo qui “necessariamente, il che è altrettanto positivo, dato che lo stesso ha condannato il video di “quel poliziotto che uccide George Floyd” l'anno scorso.

Ecco un paio di conduttori radiofonici conservatori per completare le cose.

Hai capito.

Innanzitutto, dobbiamo notare che tutte queste citazioni sono sorprendentemente irrispettose per la giuria. Si basano tutti sul presupposto, supportato da nulla, che tutti i 12 giurati abbiano violato i loro giuramenti per prendere in considerazione le prove e basare la loro decisione sulla paura.

Più in generale, la reazione dei principali conservatori è un'ulteriore prova , come se ne avessimo bisogno, che gli elementi della destra americana siano scollegati dalla realtà. O per citare il ben più eloquente scrittore conservatore David French, sono “dipendenti dalla loro stessa narrativa, una narrativa contraria ai fatti”.

I fatti nel caso Chauvin erano chiari e hanno sostenuto un verdetto di colpevolezza.

La polizia ha risposto a un rapporto secondo cui il signor Floyd aveva pagato le sigarette con una banconota da 20 dollari contraffatta. Un crimine non violento.

Non appena lo hanno incontrato, seduto oziosamente in un veicolo, un ufficiale ha estratto la sua pistola e ha gridato al signor Floyd di mostrare le sue mani, usando diverse imprecazioni e immediatamente aggravando la situazione.

Il signor Floyd inizialmente ha rispettato le istruzioni, ma ha resistito ai tentativi di farlo salire sul retro di un'auto della polizia, sostenendo di essere claustrofobico. È finito a terra.

A quel punto, Chauvin lo ha inchiodato, applicando la forza al collo del signor Floyd che ha violato le linee guida della polizia e alla fine ha provocato la sua morte per asfissia.

Gran parte dell'argomentazione della difesa si concentrava sul fatto che il signor Floyd aveva droghe nel suo sistema, suggerendo che – combinato con una condizione cardiaca preesistente – era la vera causa della morte. Le prove mediche non lo supportano.

La difesa ha anche affermato che l'uso della forza da parte di Chauvin era ragionevole a causa di alcuni fattori: le dimensioni del signor Floyd, il fatto che fosse sotto l'influenza di droghe e il rischio che potrebbe iniziare a combattere in qualsiasi momento.

Secondo questa logica, va bene applicare una forza potenzialmente letale a un uomo in base alla paura che lui possa rappresentano una minaccia in futuro, anche se al momento non lo è. È assurdo in apparenza.

L'accusa più grave contro Chauvin, omicidio non intenzionale di secondo grado, richiedeva allo Stato di provare che aveva commesso un crimine – in questo caso, aggressione – e che l'aggressione era un fattore sostanziale nella morte del signor Floyd.

I pubblici ministeri non avevano bisogno di dimostrare che Chauvin intendeva uccidere il signor Floyd.

In definitiva, il loro argomento era un appello al buon senso di base: se Chauvin non avesse fatto quello che ha fatto, il signor Floyd non sarebbe morto.

Nel frattempo, la difesa ha chiesto alla giuria credere a qualcosa di assurdo: che le azioni di Chauvin non avessero nulla a che fare con la morte di Mr Floyd.

Gli è capitato di morire per overdose di droga, o per inalazione di monossido di carbonio dallo scarico dell'auto, o un disturbo cardiaco a lungo termine – scegli tu – nel momento esatto in cui Chauvin lo stava trattenendo. È stata solo un'orribile coincidenza.

Puoi certamente non essere d'accordo con il verdetto. Ma chiunque abbia assistito all'intero processo e abbia concluso che la giuria avrebbe potuto solo ritenere Chauvin colpevole se avesse ceduto alle pressioni della “mafia” semplicemente non stava prestando attenzione .

Alla fine, ci rimangono nove minuti e 29 secondi di riprese video che mostrano un agente di polizia che uccide qualcuno senza motivo, in pieno giorno, di fronte a una folla di testimoni.

Immagina di guardare quel filmato e di essere indignato, non dalla morte inutile di un essere umano, ma dall'idea che il responsabile possa essere punito.

Questo è il mondo molti americani vivono. Un verdetto di colpevolezza non lo cambierà.

Sam è il corrispondente statunitense di news.com.au.

49 Views
(Visited 3 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *