Trovato sottomarino mancante, l'intero equipaggio morto

Tutti i 53 membri dell'equipaggio del sottomarino della Marina indonesiana scomparsi la scorsa settimana sono stati confermati morti, hanno annunciato oggi i funzionari.

Le autorità hanno perso il contatto con il sottomarino KRI Nanggala 402 dopo che è stato sommerso Mercoledì presto durante un'esercitazione siluro nello stretto di Bali.

Gli equipaggi di ricerca avevano operato presumendo che la nave fosse affondata dopo che ieri sono stati trovati detriti, comprese parti di un raddrizzatore di siluri, galleggianti in acqua.

In una conferenza stampa oggi, il maresciallo capo dell'aeronautica indonesiana Hadi Tjahjanto ha detto che la nave da guerra Rigel aveva scansionato l'area intorno ai detriti usando un sonar e un magnetometro, dopodiché un veicolo telecomandato è stato inviato per scattare immagini sott'acqua.

“Abbiamo trovato e confermato un'immagine di parti del sottomarino Nanggala, come sterzo orizzontale, ancora, carrozzeria esterna, sterzo verticale e altre parti come tute di sicurezza per l'equipaggio”, ha detto il maresciallo Tjahjanto.

“Sulla base di quella prova autentica, dichiaro qui che il Nanggala su bmarine affondò e tutto l'equipaggio morì. ”

Secondo l'ammiraglio Yudo Margono, Capo di Stato Maggiore della Marina, la nave è stata ritrovata a una profondità di 850 metri, spezzata in tre parti. Il sottomarino non è stato progettato per sopravvivere a profondità inferiori a 500 metri.

CORRELATI: I ricercatori rinunciano alla speranza che il sottomarino sia sopravvissuto

Quanto alla causa dell'affondamento, l'ammiraglio Margona si è limitato a dire che si trattava di “non un errore umano” ma di un “fattore ambientale naturale”.

“La tragedia ci ha sconvolti tutti. Non solo le famiglie dei 53 membri dell'equipaggio, ma anche l'intero popolo indonesiano “, ha detto oggi il presidente Joko Widodo.

Poche spiegazioni

La nave era programmata per condurre gli esercizi di addestramento quando ha chiesto il permesso di immergersi. Ha perso i contatti poco dopo.

Le autorità non hanno offerto possibili spiegazioni per l'improvvisa scomparsa del sottomarino o commentato domande sul sovraccarico della nave vecchia di decenni.

I militari hanno detto che il il sottomarino, consegnato in Indonesia nel 1981, era idoneo alla navigazione.

Le vicine Singapore e Malesia, nonché Stati Uniti e Australia, erano tra le nazioni che aiutavano nella caccia con quasi due dozzine di navi schierate per setacciare una zona di ricerca coprendo circa 34 chilometri quadrati.

L'australiano HMAS Ballarat è arrivato sabato con un aereo statunitense P-8 Poseidon anche lui aiutando a cercare il velivolo.

MV Swift Rescue di Singapore – un salvataggio sottomarino nave – era prevista sabato più tardi.

L'Indonesia ora entra a far parte della lista dei paesi colpiti da incidenti mortali sottomarini.

Tra i peggiori l'affondamento del 2000 del Kursk, l'orgoglio di Flotta del Nord della Russia.

Quel sottomarino era in manovra nel Mare di Barents quando affondò con la perdita di tutti i 118 a bordo.

Un'inchiesta ha scoperto che un siluro era esploso, facendo esplodere tutti gli altri.

La maggior parte del suo equipaggio morì sul colpo ma alcuni sopravvissero per diversi giorni prima di soffocare.

Nel 2003, 70 ufficiali di marina e membri dell'equipaggio cinesi sono stati uccisi, apparentemente soffocati, in un incidente su un sottomarino di classe Ming durante le esercitazioni nel 2003.

Cinque anni dopo, 20 persone sono state uccise da gas velenosi quando un sistema antincendio è stato attivato accidentalmente su un sottomarino russo in fase di sperimentazione nel Mar del Giappone.

E nel 2018, le autorità hanno trovato il relitto di un sottomarino argentino che era scomparso un anno prima con 44 marinai a bordo.

37 Views
(Visited 3 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *