La drastica azione dell'Australia contro l'epidemia in India

Un divieto sui voli dall'India potrebbe entrare in vigore dopo che martedì i colloqui sulla sicurezza nazionale si sono serrati sulla peggiore ondata di coronavirus al mondo.

Il potente comitato per la sicurezza nazionale del governo si riunirà martedì mattina, con l'obiettivo di frenare i casi di COVID-19 in arrivo dal subcontinente.

Il ministro della Sanità Greg Hunt lunedì ha confermato che il governo prenderà in considerazione il sostegno umanitario all'India, inclusa la spedizione di forniture mediche.

Il paese ha registrato 352.991 casi domenica – il peggior aumento in un solo giorno in qualsiasi paese dall'inizio della pandemia – quando sono stati istituiti siti di cremazioni di massa in risposta a un numero crescente di vittime.

Il leader laburista Anthony Albanese ha descritto la situazione come ” disperato “e ha chiesto all'Australia di assistere l'India in” qualunque modo possibile “.

CORRELATI: L'Australia limita gli arrivi dall'India per l'escalation dell'epidemia di COVID-19

“Un breakout di questo virus in una parte del mondo è un breakout ovunque. Ha un impatto “, ha detto alla radio ABC.

Ma il signor Albanese ha detto che l'epidemia ha rafforzato la sua visione che il Commonwealth aveva bisogno di” ottenere la quarantena giusta “e ha suggerito che le strutture siano spostate al di fuori dei CBD ad alta densità.

“Il governo continua a resistere perché la sua priorità non è accettare la responsabilità politica quando si verificano gli sblocchi”, ha detto.

Il governo la scorsa settimana ha ridotto di un terzo gli arrivi dall'India, mentre i passeggeri che viaggiavano dal continente dovevano sottoporsi a un test COVID-19 72 ore prima di lasciare il loro ultimo porto di scalo.

Il signor Hunt ha detto che il incontro discuterà i modi migliori per “assistere l'India in questo momento di crisi umanitaria e sanitaria su una scala inimmaginabile”.

“Se … ulteriori misure sono raccomandate, le prenderemo con il cuore più pesante ma senza qualsiasi esitazione “, ha detto.

Il premier WA Mark McGowan domenica ha confermato che gli arrivi nello stato sarebbero stati dimezzati per almeno un mese, dopo aver fatto precipitare Perth in a un blocco di tre giorni durante il fine settimana.

Il signor McGowan ha anche chiesto al governo federale di impedire agli australiani di lasciare il paese, anche per matrimoni o funerali.

Ma il senatore di Nationals Matt Canavan ha frustato McGowan come “mercante del panico” e ha detto che i voli dovrebbero continuare poiché il sistema di quarantena “ha funzionato molto bene”.

“Dobbiamo davvero crescere qui e imparare a convivere con ciò che sta per accadere essere una diffusione del coronavirus in tutto il mondo per gli anni a venire “, ha detto a Sky News martedì.

” Alla fine, ci apriremo al mondo, (e) ci saranno più casi di coronavirus qui . Si spera che a quel punto la maggior parte delle persone sia vaccinata e i rischi non siano così grandi.

“Ma dobbiamo imparare a conviverci.”

Il signor Hunt ha detto L'Australia era in grado di inviare ventilatori non invasivi nel subcontinente mentre il bilancio delle vittime dell'India cresceva a spirale.

Il signor Hunt ha detto che anche Nuova Delhi aveva richiesto forniture di ossigeno con l'India “letteralmente senza fiato”.

Il senatore Canavan ha detto che c'era solo una “possibilità molto remota” che l'invio di ventilatori all'estero avrebbe lasciato l'Australia a breve.

Ha descritto l'India come la “fabbrica di medicinali del mondo” e ha detto che Nuova Delhi ha esportato forniture in tutto il mondo. la pandemia.

“Non c'è rischio imminente qui”, ha detto il senatore Canavan.

“C'è l'obbligo per noi qui di restituire quel favore. Siamo in una posizione comoda, dovremmo aiutare i paesi che hanno un impatto peggiore. “

42 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *