“Tamburi di guerra”: minaccioso avvertimento sulla Cina

Un potente capo della sicurezza nazionale ha avvertito che “i tamburi della guerra” stanno battendo in un riferimento sottilmente velato alla Cina.

In un duro messaggio dell'Anzac Day allo staff, capo degli Affari interni Mike Pezzullo ha detto che l'Australia dovrebbe essere pronta a “inviare, ancora una volta, i nostri guerrieri a combattere”.

Il signor Pezzullo ha sottolineato che l'Australia deve cercare la pace tramite la diplomazia, ma ha detto che non potrebbe arrivare “al prezzo del nostro prezioso libertà “.

” In un mondo di perpetua tensione e terrore, i tamburi della guerra battono – a volte debolmente e distante e altre volte più forte e sempre più vicino “, ha scritto.

“Oggi, mentre le nazioni libere sentono di nuovo i tamburi che battono e guardano in modo preoccupante la militarizzazione di questioni che fino a qualche anno fa ritenevamo improbabili catalizzatori di guerra, lasciateci continua a cercare incessantemente la possibilità di pace mentre ti prepari di nuovo, ancora una volta, per la maledizione della guerra. “

CORRELATO: Prime Il ministro sferra un colpo velato alla Cina, con “Liberal r ules e norme sotto assalto '

“Dobbiamo sempre cercare la possibilità di pace in mezzo alla maledizione della guerra fino a quando non ci troviamo di fronte all'unico corso prudente, anche se doloroso, di inviare, ancora una volta, il nostro guerrieri per combattere le guerre della nazione “, ha detto.

” I guerrieri, soprattutto le persone, pregano per la pace – perché sono loro che devono soffrire e sopportare le ferite più profonde, i traumi e troppo spesso la morte che è la fattura della guerra. “

Il messaggio arriva mentre la Cina assume una posizione sempre più assertiva su Taiwan e sul Mar Cinese Meridionale e dopo un anno di crescenti tensioni tra Canberra e Pechino.

La scorsa settimana il governo federale ha strappato la Belt and Road Initiative firmata da Cina e Victoria.

Il portavoce di Pechino, il Global Times, ha avvertito “l'attacco suicida “Potrebbe essere incontrato con” contromisure potenzialmente paralizzanti “.

Ha fatto seguito a una serie di sanzioni commerciali imposte ai prodotti australiani dalla Cina, apparentemente spinte dalla spinta di Canberra per un problema indipendente e nelle origini della pandemia COVID-19.

Ma martedì il frontbencher laburista Bill Shorten ha avvertito che il “linguaggio ipereccitato” del signor Pezzullo avrebbe semplicemente causato più ansia.

Non capisco perché stiano usando un linguaggio così provocatorio “, ha detto a Today.

” Dobbiamo assolutamente difendere il nostro mestiere. Dobbiamo difendere i diritti umani.

“Ma … non sono sicuro che i nostri funzionari pubblici anziani dovrebbero usare quella lingua perché non sono sicuro di cosa questo aiuti effettivamente se non causare più ansia.”

Ma il senatore di Nationals Matt Canavan ha detto di aver accolto con favore “il discorso franco” sul Pacifico e ha avvertito che l'Australia dovrebbe essere preparata al conflitto.

“Penso che sulla bilancia dei rischi qui dobbiamo affrontare troppo minimizzazione della minaccia, troppa ignoranza di quanto le cose potrebbero diventare difficili molto rapidamente “, ha detto a Sky News.

” Accolgo con favore Mike Pezzullo che parla francamente dalla sua posizione ovviamente molto ben informata perché penso che il Il popolo australiano ha bisogno di un campanello d'allarme. “

Arriva dopo che l'ex ministro della Difesa Christopher Pyne ha avvertito che l'Australia avrebbe dovuto affrontare una potenziale guerra con la Cina nel prossimo decennio, dicendo che la posizione di Pechino nel Pacifico” non era più benigna ” .

“Cinque anni fa, avrei detto che la possibilità (della guerra) era molto improbabile. Ora, dovrei dire che la possibilità è più probabile di quanto non fosse allora “, ha detto in aprile.

” Non una guerra informatica ma una vera e propria guerra che coinvolge la perdita di vite umane, la distruzione di piattaforme militari, con aggressori e difensori da diverse parti.

“Questa non è retorica, questo è qualcosa che tu ed io potremmo dover affrontare nei prossimi 5-10 anni.”

79 Views
(Visited 4 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *