I poliziotti distruggono un enorme anello di pornografia infantile con 400k membri

La polizia tedesca ha detto lunedì di aver chiuso “una delle più grandi piattaforme di pornografia infantile darknet al mondo” e ha arrestato quattro dei suoi membri in una serie di raid a metà aprile.

La piattaforma, denominata “Boystown”, esiste dal 2019, ha oltre 400.000 membri ed è stata “istituita per lo scambio mondiale di pornografia infantile”, ha affermato la polizia federale in una dichiarazione.

CORRELATO: Motivo sinistro per cui la mamma non è andata a lavorare

CORRELATO: Il rapporto rivela abusi sessuali su minori “ tossici ''

Il forum darknet ha permesso agli utenti di comunicare con altri e condividere immagini grafiche e contenuti video che includevano “gravi abusi sessuali su bambini piccoli”, afferma la dichiarazione.

Tre uomini di età compresa tra dei 40 e 64 sono stati arrestati in sette raid in Germania, mentre un ulteriore sospetto è stato detenuto in Paraguay su richiesta delle autorità tedesche.

Il sospetto nella regione di Concepcion del Paraguay, anch'egli cittadino tedesco, deve essere estradato torna in Germania sulla base di uno stagista mandato d'arresto nazionale emesso da un tribunale di Francoforte.

Tre degli uomini sono accusati di aver gestito la piattaforma come amministratori, fornendo supporto tecnico e consigli ai membri su come evitare di essere scoperti dalle autorità, mentre un altro era “uno degli utenti più attivi della piattaforma”, ha detto la polizia.

Gli investigatori hanno aggiunto che l'operazione di mesi, promossa dalla Germania, era stata coordinata da Europol e supportata dalle forze dell'ordine nei Paesi Bassi e in Svezia , Stati Uniti e Canada.

Sia “Boystown” che altre piattaforme di chat sono state portate offline in seguito ai raid.

La darknet è una rete online a cui si accede tramite software specifico, ed è progettata per rendere anonimo l'utente.

La darknet è stata utilizzata per la vendita di merci illegali ed è un rifugio per i pedofili per scambiare immagini di abuso.

52 Views
(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *