Il mondo registra tanti casi in una settimana quanti sono i primi cinque mesi di pandemia

Le immagini raccontano un lato della lotta del mondo contro COVID-19, con immagini di pazienti che muoiono fuori dagli ospedali, crematori e cimiteri pieni, senza più spazio per i morti.

Le statistiche raccontano una storia altrettanto che fa riflettere, a più di 16 mesi dal primo caso di coronavirus.

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), ci sono state altrettante nuove infezioni da COVID-19 a livello globale settimana come durante tutti i primi cinque mesi della pandemia.

Per nove settimane di seguito, il numero di casi in tutto il mondo ha raggiunto un nuovo massimo e per sei settimane di seguito il numero di decessi è diminuito eclissato la settimana precedente.

La seconda, la terza e la quarta ondata del virus in paesi come India, Brasile e Iran stanno contribuendo pesantemente a queste cifre oscure. L'India in particolare ha visto il suo sistema sanitario collassare sotto il peso delle infezioni mentre i pazienti vengono allontanati dagli ospedali a causa della carenza di ossigeno.

Ma mentre il mondo osserva e aiuta i flussi verso i paesi più bisognosi, ci sono una serie di nuovi hotspot a cui vale la pena prestare attenzione, inclusi Canada, Sri Lanka e Turchia.

CORRELATI: La politica COVID divide gli australiani

Ospedale di Toronto 'sopraffatto' da nuove infezioni

Un'infermiera di terapia intensiva presso un importante ospedale in Canada ha detto che lei ei suoi colleghi si sentono impotenti contro un'ondata di nuovi casi.

In Ontario – una provincia di 14 milioni di cui Toronto è la capitale – c'erano più di 2200 pazienti che avevano bisogno essere ricoverato in ospedale la scorsa settimana e quasi 900 di questi sono stati indicati come “critici”.

L'aumento dei casi ha lasciato l'infermiera Farial Faquiry in terapia intensiva in difficoltà fisicamente e trovando difficile comprendere la lenta risposta del governo.

“Siamo sopraffatti d “, ha detto ad AFP, ammettendo di essere stata arrabbiata a volte con gli abitanti dell'Ontario che non stavano seguendo gli ordini della sanità pubblica per contenere il virus.

” Siamo magri. Siamo stanchi ed esausti. Appena esausto. “

L'Ontario è ora l'epicentro dell'epidemia in Canada, guidato da varianti più virulente.

L'ultima impennata nel numero di casi è stata così grande che le autorità questa settimana ha inviato l'esercito e la Croce Rossa per assistere i pazienti critici.

“È l'onda peggiore che abbia mai visto”, ha detto la caposala Kimisha Marshall.

pazienti in arrivo, più malati e molti più pazienti in arrivo.

“Siamo a corto di infermieri. Abbiamo avuto alcune infermiere che se ne sono andate, ma abbiamo anche infermiere che si stanno ammalando “, ha detto.

CORRELATI: La morte del virus dell'orrore del bambino rivela la crisi

I campanelli d'allarme suonano nello Sri Lanka densamente popolato

L'India non è l'unica nazione dell'Asia meridionale in cui gli sfoghi di COVID-19 hanno causato panico e caos.

In Sri Lanka le infezioni quotidiane hanno raggiunto un record sabato, con le autorità che impongono ulteriori limiti ai movimenti e alle attività in parti della nazione insulare.

Il forte aumento dei casi ha spinto le autorità a vietare i raduni pubblici e bloccare diverse aree dalla domenica.

Il numero di contagi giornalieri, che è rimasto a un paio di centinaia appena prima del tradizionale capodanno del 14 aprile, ha raggiunto il record di 1699 sabato.

Dal capodanno singalese e tamil, lo Sri Lanka ha segnalato 89 morti per virus, portando il paese pedaggio a 687.

“Potremmo affrontare una crisi di tipo indiano molto presto se non arrestiamo il curre nt tendenza delle infezioni “, ha detto il capo epidemiologo Sudath Samaraweera.

Una partita di cricket di beneficenza in Sri Lanka volta a raccogliere fondi per aiutare a combattere la pandemia di coronavirus è stata annullata domenica perché un ex capitano del test è risultato positivo, il paese ha detto l'organo di governo dello sport.

Ma il paese sta andando avanti con la serie di test di due partite contro il Bangladesh senza spettatori.

Le ricadute di COVID-19 stanno influenzando anche altre industrie poiché lo Sri Lanka ha dichiarato la sua più grande recessione economica in 73 anni.

CORRELATI: PM difende il divieto di volo in India

La Turchia registra il quarto maggior numero di infezioni a livello globale la scorsa settimana

Le strade normalmente trafficate di Istanbul sono state molto più tranquillo questa settimana quando la Turchia è entrata nel suo primo blocco totale tra le misure per prevenire la diffusione del virus.

Secondo Reuters, i 25.980 nuovi casi della Turchia e 340 nuovi decessi nelle ultime 24 ore hanno contribuito a una classifica globale che mette nazione quarto in base alle medie di sette giorni.

Le attività sono state chiuse ed è stato applicato il coprifuoco durante il blocco nazionale annunciato dal presidente Recep Tayyip Erdogan.

La BBC riferisce che la Turchia lo ha fatto bene durante la sua prima ondata che è stata celebrata come una storia di successo dall'OMS – solo perché le ruote si sono staccate quando le misure sono state allentate a marzo.

Ora ha il più alto tasso di infezione in Europa.

Tra gennaio 2020 e aprile 2021, la Turchia ha registrato una media di oltre 50.000 nuove infezioni al giorno. Questa cifra lo colloca al vertice per tutta l'Europa, davanti alla Francia con circa 30.000 e alla Germania con 22.000.

Erdogan ha detto che la Turchia doveva bloccare fino a quando i casi non fossero scesi a un tasso più gestibile.

“In un momento in cui l'Europa sta entrando in una fase di riapertura, dobbiamo ridurre rapidamente il numero dei nostri casi al di sotto di 5000 per non rimanere indietro”, ha detto.

“Altrimenti inevitabilmente affrontare costi pesanti in ogni area, dal turismo al commercio e all'istruzione. “

CORRELATI: L'India registra il più alto numero di morti giornaliere dall'inizio della pandemia

'Stiamo vivendo un incubo'

Come notizia .com.au ha riferito la scorsa settimana, la situazione in Brasile è così disastrosa che i cimiteri non hanno spazio per seppellire i morti.

Giovedì il bilancio delle vittime nel Paese ha superato le 400.000. È solo il secondo paese a raggiungere il tragico traguardo dopo gli Stati Uniti.

Il ministero della salute del paese ha segnalato 3001 morti per COVID-19 nelle ultime 24 ore, portando il bilancio complessivo del Brasile a 401.186.

Con una popolazione di 212 milioni, la nazione sudamericana ha anche uno dei più alti tassi di mortalità nella pandemia, con 189 morti ogni 100.000 abitanti, il peggiore nelle Americhe e uno dei primi 15 al mondo.

Il Brasile è stato devastato da un'ondata di casi dall'inizio dell'anno che ha spinto gli ospedali sull'orlo del collasso in molte aree.

Anche se sembra aver superato il picco della nuova ondata, il numero di morti giornaliere rimane incredibilmente alto, con una media di 2526 al giorno nell'ultima settimana, dietro solo all'India.

In tutto il mondo, circa 3,2 milioni di persone sono morte da quando è emerso il virus.

Il paese più colpito in termini di decessi sono gli Stati Uniti con 576.722, seguito dal Brasile con 406.437, Messico con 217.168, India con 215.542 e il Regno Unito con 127.524.

con AFP

45 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *