Le infezioni in India sono in cima al numero devastante

Il numero di casi di coronavirus in India ha superato i 20 milioni martedì, quando l'inesorabile ondata ha finalmente costretto la sospensione della redditizia competizione di cricket della nazione che ha coinvolto alcune delle più grandi star mondiali dello sport.

situazione era in netto contrasto con l'Europa e gli Stati Uniti, dove le vaccinazioni di massa hanno consentito l'allentamento di molte restrizioni sul coronavirus.

Più di 350.000 nuovi casi sono stati segnalati in India martedì, un calo dal picco di 402.000 dello scorso settimana, dando qualche motivo di ottimismo sul fatto che il peggio dell'onda devastante possa essere passato. Ma i decessi giornalieri sono ancora alti a 3.500.

“Se vengono analizzati casi e decessi quotidiani, c'è un segnale molto precoce di movimento nella direzione positiva”, ha detto ai giornalisti Lav Aggarwal, funzionario del ministero della salute.

“Ma questi sono i primi segnali. È necessario analizzarlo ulteriormente. “

CORRELATI: India cruciale per la sicurezza e la gestione della Cina da parte dell'Australia

CORRELATO: Karl Stefanovic denuncia Scott Morrison per divieto di viaggio in India

L'infrastruttura sanitaria indiana ha lottato per far fronte all'enorme numero di casi, con profonda carenza di farmaci, ospedale letti e ossigeno medico.

Ma la sfavillante Indian Premier League, il torneo di cricket Twenty20 più ricco del mondo, era andata avanti negli stadi vuoti, suscitando critiche sul fatto che fosse inappropriato date le circostanze.

Gli organizzatori hanno affermato di non voler compromettere la sicurezza dello staff e dei giocatori, comprese alcune delle più grandi stelle del cricket provenienti da India, Australia, Inghilterra e Nuova Zelanda.

“Questi sono tempi difficili, specialmente in India e mentre abbiamo cercato di portare un po 'di positività e allegria … è imperativo che il torneo sia ora sospeso “, hanno detto in una dichiarazione.

Altri stati stanno iniziando a implementare nt blocco in tutto il paese mentre il suo programma di vaccinazione vacilla dopo aver raggiunto il massimo storico il mese scorso.

Il 5 aprile il paese ha raggiunto un picco di 4,5 milioni, ma da allora quel numero è sceso al di sotto di due milioni.

Cliniche in una delle sue città più colpite, Delhi, una manciata di cliniche ha iniziato a vaccinare giovani adulti.

L'ondata nella nazione dell'Asia meridionale – stimolata da grandi raduni tra cui il festival indù Kumbh Mela – ha evidenziato il pericolo del COVID-19, che ha già causato più di 3,2 milioni di vittime in tutto il mondo.

Gli eventi religiosi sono una minaccia anche nel vicino Pakistan, dove le autorità stanno combattendo una terza ondata di infezioni e esortando i musulmani a osservare le precauzioni durante il mese islamico del Ramadan.

Nonostante gli avvertimenti, migliaia di musulmani sciiti – molti non indossano maschere – si sono riuniti martedì nella città orientale di Lahore per una processione religiosa annuale.

Le autorità pakistane hanno ampiamente evitato di reprimere tali religiosi attività negli ultimi mesi anche quando i mercati e le scuole sono stati chiusi.

Ripresa del viaggio degli occhi dell'UE

I leader in Europa, nel frattempo, stavano cercando di compiere ulteriori passi verso la ripresa con una proposta per rilanciare i viaggi e il turismo internazionali già dal prossimo mese.

La Commissione Europea ha proposto lunedì che i viaggiatori che sono completamente vaccinati con iniezioni approvate dall'UE o quelli provenienti da paesi in cui COVID-19 è sotto controllo dovrebbero essere autorizzati a entrare nel blocco.

L'UE ha finora approvato il Pfizer / BioNTech , Moderna, Johnson & Johnson e AstraZeneca.

Ma nel segno che la pandemia non è ancora finita in Europa, la Germania ha cancellato per il secondo anno consecutivo il suo famoso festival della birra Oktoberfest.

Gli americani sono tra coloro che guardano a possibili vacanze europee quest'estate, con oltre 100 milioni di persone negli Stati Uniti ora completamente vaccinate.

I media statunitensi hanno riferito lunedì che le autorità dovrebbero autorizzare la ripresa della Pfizer per i bambini dai 12 anni in su.

Il successo della guida ha consentito alle autorità di molte parti della più grande economia mondiale di iniziare a rilassare i marciapiedi, tra cui New York e Florida.

E in Cina, dove il virus è emerso per la prima volta nel 2019, milioni di turisti si sono riversati nelle attrazioni turistiche nazionali con l'epidemia in gran parte sotto controllo.

I vicoli storici di Pechino sono stati pieni di visitatori armati di telecamere martedì, dopo l'uscita -degli abitanti della città hanno anche preso d'assalto i siti popolari di Shanghai durante il fine settimana.

Appello dell'OMS a G7

Ma nel Brasile colpito duramente, la carenza di vaccini ha costretto diverse grandi città a sospendere la somministrazione di seconde dosi del vaccino CoronaVac sviluppato in Cina.

COVID-19 ha ha causato più di 400.000 vittime in Brasile, secondo solo agli Stati Uniti.

Avvertendo sulla disuguaglianza globale nell'accesso alle forniture di COVID-19, l'OMS ha detto lunedì che i paesi ricchi devono aumentare i loro finanziamenti per v Accines, test e trattamenti nelle nazioni più povere se la pandemia deve essere portata a termine.

“Risolveremo la crisi dei vaccini solo con la leadership di questi paesi”, ha detto il capo dell'OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus, esortando azione decisiva al vertice del G7 di giugno.

48 Views
(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *