Mourinho alla Roma: la sua carriera fino ad ora

La nomina a sorpresa di Jose Mourinho come prossimo allenatore della Roma segna il ritorno al calcio italiano per uno dei capi di maggior successo nella storia del gioco.

Mourinho è stato confermato come successore di Paulo Fonseca martedì, solo poche settimane dopo essere stato esonerato dal Tottenham Hotspur, squadra della Premier League.

Inizialmente è diventato famoso come allenatore del Porto, portando il club portoghese alla finale di Coppa UEFA nel 2003, dove hanno battuto il Celtic, e la finale di Champions League un anno dopo, dove hanno battuto il Monaco. Mourinho si è poi trasferito al Chelsea, sollevando il titolo di Premier League in due occasioni prima di una divisione all'inizio della stagione 2006-07.

Il 58enne aveva già convocato in casa di Serie A tra il 2008 e il 2010, quando si era seduto in panchina all'Inter dopo aver lasciato il Chelsea. Mourinho vinse due volte lo scudetto nelle sue due stagioni con i nerazzurri, la seconda delle quali rientrata in una storica tripletta, con la Coppa Italia e la Champions League.

Mourinho è stato responsabile di 108 partite dell'Inter prima di partire per il Real Madrid sulla scia della stagione delle triplette, registrando una percentuale di vittorie del 62%. Inizialmente è stato nominato con un contratto di tre anni, per succedere a Roberto Mancini, e ha fatto una buona prima impressione parlando correntemente l'italiano alla sua prima conferenza stampa.

L'Inter ha vinto il titolo con 10 punti di vantaggio sui rivali cittadini del Milan nel 2008-09, ma ha faticato in Champions League, dove è stata eliminata agli ottavi dal Manchester United.

Ciò è stato corretto un anno dopo, quando Mourinho ha ideato una vittoria in Champions League sul Bayern Monaco, con la vittoria in semifinale contro il Barcellona di Pep Guardiola, probabilmente il suo più grande risultato. L'Inter ha tenuto un vantaggio per 3-1 all'andata, a San Siro, e sebbene abbia perso 1-0 al Camp Nou, è stata ampiamente considerata un capolavoro difensivo dalla squadra di Mourinho.

Mourinho ha lasciato l'Inter poco più di una settimana dopo il successo in Champions League, sostituendo Manuel Pellegrini al Real Madrid, dopo aver incontrato Florentino Perez a Madrid dopo la finale. Ha portato i Los Blancos al titolo nel 2011-12 ma quello, una Copa del Rey nel 2011 e la Supercopa de Espana del 2012 sono stati i suoi unici pezzi d'argento mentre si trovava in Spagna.

È tornato al Chelsea nel 2013 e ha vinto un altro titolo di Premier League, dopo averne vinto due nel suo precedente periodo allo Stamford Bridge e, dopo aver lasciato i Blues nel 2015, è stato nominato dal Manchester United un anno dopo. Lo United ha vinto l'Europa League nel 2017, ma Mourinho è stato esonerato a dicembre 2018.

Il Tottenham ha nominato Mourinho un anno dopo, ma una serie di risultati e prestazioni deludenti nel 2021 hanno portato alla sua partenza, ad aprile, giorni prima che il club avrebbe dovuto disputare la finale della Coppa Carabao con il Manchester City. Gli Spurs avrebbero perso 1-0 contro il City sotto l'allenatore ad interim Ryan Mason.

La mossa successiva di Mourinho è stata ampiamente ipotizzata, ma nonostante abbia recentemente commentato che avrebbe gestito un rivale dell'Inter, il passaggio alla Roma è venuto dal nulla, essendo stato annunciato lo stesso giorno in cui è stato confermato che Fonseca non avrebbe allenato il Lupi nel 2021-22.

Si unisce alla Roma avendo vinto il titolo in quattro paesi – Portogallo, Inghilterra, Italia e Spagna – e quattro trofei europei con tre squadre diverse. Mourinho, che notoriamente si è soprannominato Special One quando è stato nominato per la prima volta dal Chelsea, è anche l'ultimo allenatore straniero ad aver vinto lo scudetto: Massimiliano Allegri ne ha vinti sei dal 2010, Antonio Conte ne ha quattro e Maurizio Sarri ne ha uno.

Cosa pensi della Roma che nomina Jose Mourinho? Partecipa alla discussione sul nostro liveblog.

45 Views
(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *