“La prossima volta sarà la guerra”: la Francia esplode

Le tensioni tra Francia e Regno Unito hanno raggiunto il punto di ebollizione dopo che 100 navi francesi hanno minacciato di “bloccare” un porto chiave.

Il Regno Unito ha risposto inviando navi da guerra.

I due paesi sono coinvolti in un'aspra disputa sui diritti di pesca nella Manica.

Al centro della lite c'è Jersey, una dipendenza britannica vicino alle coste della Francia.

I pescatori francesi sono apoplettici dopo che il Regno Unito ha imposto regole che regolano l'accesso per i pescherecci vicino alle Isole del Canale.

La controversia è così tossica che un ministro francese ha minacciato di tagliare i cavi sottomarini che forniscono l'approvvigionamento elettrico dell'isola.

I pescherecci francesi convergevano su Jersey, minacciando un blocco ma poi si ritirarono dall'isola, avvertendo “la prossima volta che ci sarà guerra”.

I furiosi pescatori francesi lanciarono razzi come dozzine di le barche hanno iniziato ad arrivare subito dopo le 6 del mattino, mentre l'enorme litigio sui diritti di pesca post-Brexit si intensificava.

Due cannoniere della Royal Navy – HMS Severn e d HMS Tamar – drammaticamente intervenuta dopo essere stata schierata dal premier britannico Boris Johnson in seguito alla minaccia di un blocco francese.

Erano armati con un cannone da 20 mm , che può sparare 700 colpi al minuto a una distanza di 1,1 km.

Subito dopo le 13 i pescherecci hanno iniziato a ritirarsi dall'isola che si trova a 22 km al largo della costa francese.

Ma i ribelli pescatori francesi hanno lanciato una chiamata alle armi e hanno promesso di tornare.

Le barche della marina hanno ricevuto l'ordine di tornare in porto sulla terraferma, con una già partita e l'altra che partirà venerdì mattina (Regno Unito

Un portavoce del governo britannico ha dichiarato: “Siamo lieti che i pescherecci francesi abbiano ora lasciato le vicinanze di Jersey.

” Data la situazione per ora risolta, la Royal Le navi da pattugliamento offshore della Marina si prepareranno a tornare in porto nel Regno Unito. Restiamo in attesa di fornire qualsiasi ulteriore assistenza richiesta da Jersey. “

Grido di guerra mentre i pescatori francesi si rifiutano di cedere

Un membro dell'equipaggio chiamato Popeye ha detto al Telegraph del Regno Unito: “Andremo indietro, e la prossima volta sarà la guerra. “

Un intenso filmato di prima parte della giornata mostrava uno dei cannonieri della marina che sorvegliava e pattugliava il porto mentre le navi francesi protestavano vicino alla capitale Saint Helier.

Poi, la situazione si è ulteriormente intensificata quando il presidente francese Emmanuel Macron ha inviato la nave pattuglia della marina francese Athos sull'isola in una situazione di stallo contro le navi da guerra britanniche.

Poco prima di mezzogiorno, anche una seconda nave della marina francese, Themis , è stata avvistata mentre si dirigeva verso Jersey.

Il signor Johnson ha offerto il suo “inequivocabile supporto per Jersey “con l'escalation della fila di pesca.

Avvertendo” qualsiasi blocco sarebbe completamente ingiustificato “, il signor Johnson ha promesso che le navi della marina sarebbero” rimaste sul posto “dopo essere state rimescolate d per pattugliare le acque della Manica.

La gente del posto ha detto che le tensioni sono “molto alte” oggi poiché le riprese mostrano le barche che scendono sulla piccola isola.

La Marina interviene mentre la scena sembra 'come un'invasione'

Jersey fisherman Josh Dearing, 28 anni, ha detto: “C'erano alcuni razzi portatili e razzi fumogeni che stavano uscendo e apparentemente alcuni forse esplosivi e roba partivano dai francesi.”

Ha detto che la flotta francese era composta principalmente da “Grandi draghe francesi e pescherecci da traino” di circa 12 metri o più.

Il signor Dearing ha aggiunto: “È stato uno spettacolo. È stato impressionante; Ho guardato dalla riva questa mattina ed era proprio come un mare di luci rosse e razzi che già si spengono in mare. Era come un'invasione. “

Ha detto che c'erano stati brontolii su una protesta programmata pochi giorni fa, ma non era sicuro che si trattasse di” minacce serie o vuote “.

Ha aggiunto: “I francesi sono francesi, non scherzano. Possono bloccare i loro porti – non ci penserebbero due volte prima di venire a farci questo. “

Il signor Dearing ha detto di essere” assolutamente “contento di sapere che le navi della Royal Navy sono state dispiegate per pattugliare la acque intorno a Jersey.

Ha detto: “Non siamo completamente protetti a Jersey. Non abbiamo niente tranne alcuni agenti di polizia. Non abbiamo una barca della polizia, non abbiamo una nave della marina, non abbiamo niente per proteggerci.

“I francesi possono essere ostili. Tutti i nostri mezzi di sussistenza sono in quel porto e se lo volessero potrebbero causare danni. “

Le modifiche alle licenze di pesca post-Brexit fanno infuriare Francia

La lite è scoppiata dopo che l'isola – che è sotto la protezione della Gran Bretagna – ha schiaffeggiato i pescherecci francesi con la pesca post-Brexit

Le tensioni sono poi aumentate dopo che uno dei principali alleati di Macron ha minacciato di staccare la spina all'elettricità della piccola isola e i pescatori francesi hanno promesso di bloccare i porti per tagliare cibo e medicine.

Il ministro marittimo francese Annick Girardin ha minacciato di interrompere l'energia elettrica dell'isola, di cui il 95 per cento è generata nel continente e fornita da tre cavi sottomarini.

Ha esclamato: “Siamo pronti a utilizzare queste misure di ritorsione. Mi dispiace che si sia arrivati a questo punto. Lo faremo se sarà necessario. “

La minaccia è stata bollata come un” atto di guerra “dal governo del Regno Unito e il signor Johnson ha inviato le navi da guerra sull'isola.

il blocco, si dice che i ministri del Regno Unito stiano elaborando piani per “ritorsioni” rivedendo i legami energetici con la Francia.

Secondo il Telegraph , la Gran Bretagna potrebbe invece acquistare elettricità dai Paesi Bassi.

Nel frattempo, fonti governative hanno accusato i francesi di affondare più in basso degli occupanti nazisti dell'isola nella seconda guerra mondiale.

Una fonte ha detto al Telegraph : “Almeno quando i tedeschi hanno invaso hanno tenuto le luci accese.”

Nel frattempo, il leader dell'industria della pesca francese David Sellam ha accusato le autorità del Jersey di essere leader ” dagli estremisti “.

Ha detto:” Tutto quello che vogliono è vedere ridurre lo sforzo di pesca francese e trarre profitto dalla Brexit.

“Se vogliamo la pace, prepariamoci alla guerra … Se vogliamo mettere in ginocchio la pesca del Jersey, possiamo farlo. “

Resta ging the Battle of Trafalgar

Giovedì mattina, i pescatori francesi si stavano preparando a combattere mentre si preparavano a prendere sulla Royal Navy.

Jean-Claude La Vaullée, skipper di Le Cach, ha dichiarato: “Ho rifornito di carburante la barca – siamo pronti per ricostruire la battaglia di Trafalgar.”

Il furioso signor La Vaullée, che pesca al largo di Jersey da più di 40 anni, ha detto che ora gli è stato concesso il diritto a sole “11 ore di pesca all'anno” nella zona.

La signora Girardin mercoledì ha accusato Jersey, la più grande delle Isole del Canale, di rifiutarsi di rilasciare nuove licenze adeguate ai pescatori francesi.

Bertrand Sorre, parlamentare francese della Manica, ha dichiarato: “Questa decisione unilaterale di Jersey è totalmente illegale.

“Da troppo tempo siamo soggetti ai capricci del Regno Unito. La Commissione Europea deve fare il suo lavoro. ”

Il capo della pesca per la regione della Normandia, Dimitri Rogoff, ha detto che i pescherecci francesi hanno lanciato il blocco come parte di una protesta contro le nuove regole.

I residenti di Jersey gradiscono la protezione della marina

Nel frattempo i 100.000 residenti di Jersey sono stati sollevati nel vedere le loro navi da guerra britanniche arrivare in porto, poiché l'isola dipende interamente dalle importazioni per cibo, medicine ed elettricità.

I capi dei supermercati sull'isola hanno avvertito oggi che i loro scaffali lo faranno essere vuoto entro sabato a meno che la Royal Navy non riesca a fermare i pescherecci francesi che bloccano il porto.

Le scorte di pane, frutta, carne fresca e verdura saranno esaurite se le navi mercantili non possono consegnare le loro scorte quotidiane cruciali, CEO di Jersey Co -op ha detto Mark Cox.

Il signor Cox ha detto che l'isola fa affidamento sulle navi della marina per assicurarsi che le barche francesi facciano marcia indietro.

L'ultima nave da carico, Commodore Goodwill , è arrivato in Jersey alle 4.30 e oltre è un altro programmato per stasera, ma i capi dei supermercati temono che non riesca a passare.

Il signor Cox ha detto a The Sun : “Il porto è un'ancora di salvezza per l'isola ed è assolutamente fondamentale che le navi mercantili possano entrare nel porto.

“È fondamentale che quelle rotte siano tenute sgombre. Gli scaffali saranno vuoti entro due giorni se il porto è bloccato.

“In questa fase ci affidiamo alla Royal Navy per mantenere le navi mercantili in entrata nell'isola su base giornaliera.”

A seguito dei colloqui di crisi con la leadership dell'isola, Downing Street ha dichiarato: “Il Primo Ministro ha sottolineato il suo fermo sostegno a Jersey.

“ Ha detto che qualsiasi blocco sarebbe del tutto ingiustificato. Come misura precauzionale, il Regno Unito invierà due navi pattuglia offshore per monitorare la situazione.

“Hanno convenuto che i governi del Regno Unito e del Jersey avrebbero continuato a lavorare a stretto contatto su questo problema.”

– con The Sun

41 Views
(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *