Crisi in Giappone all'orizzonte delle Olimpiadi

Falsi applausi, posti vuoti e il suono di piedi martellanti: benvenuti alle Olimpiadi di Tokyo dell'era COVID, che il Giappone sembra determinato a sostenere a tutti i costi.

Un evento di prova di atletica leggera ha portato a casa la realtà di ospitare un'Olimpiade durante la pandemia, con atleti che gareggiavano in un'atmosfera soffusa e un'eccitazione difficile da raccogliere.

I colpi di piedi echeggiavano intorno allo Stadio Olimpico di Tokyo, con una capienza di 68.000 persone durante gli eventi su pista, con una folla registrata rumori che raggiungevano un crescendo mentre i corridori si avvicinavano al traguardo.

Una fanfara di musica ha salutato la fine della gara, prima che i corridori si allontanassero rapidamente lungo il tunnel, lasciando un'infarinatura di media e funzionari nello stadio altrimenti vuoto .

“È strano correre in uno stadio senza fan”, ha detto il velocista statunitense Justin Gatlin dopo aver vinto i 100 m maschili.

“Sembra quasi una cronometro o qualcosa di simile un incontro intra-squadra. “

CORRELATI: la regina del nuoto australiana prima ottiene il jab

CORRELATI : Lauren Jackson sostiene Liz C ambage

L'incontro di atletica, uno di una serie di eventi di prova svoltisi a Tokyo, ha coinvolto più di 400 concorrenti, di cui solo nove provenienti dall'estero.

L'atmosfera potrebbe essere simile ai Giochi di quest'anno ritardati dal coronavirus, con i fan stranieri già esclusi e gli organizzatori decideranno a giugno quanti spettatori domestici possono partecipare, se ce ne sono.

Anche se gli eventi di prova lo sono insoliti, danno peso all'argomento secondo cui le Olimpiadi si possono tenere nonostante la pandemia, che ha lasciato Tokyo e altre zone in stato di emergenza.

C'era più rumore fuori dallo stadio, con circa 100 persone protestando contro un'Olimpiade in cui i sondaggi mostrano che la maggioranza dei giapponesi si oppone.

“Il numero di infezioni da COVID-19 è alto a Tokyo e Osaka, con molti casi gravi”, ha detto il manifestante Takashi Sakamoto.

“Vorrei invece che i soldi (per i Giochi) fossero usati negli ospedali”, ha detto all'AFP.

Lunedì, il presidente del Comitato Olimpico Internazionale Thomas Bach w come costretto a posticipare un viaggio in Giappone per lo stato di emergenza.

E un sondaggio del quotidiano Yomiuri Shimbun ha rilevato che il 59% degli intervistati desidera annullare i Giochi 2020 posticipati, che apriranno il 23 luglio. Il sondaggio non ha offerto la possibilità di un ulteriore rinvio.

Un sondaggio separato dal canale televisivo TBS ha rilevato una cancellazione del 37%, mentre il 28% vorrebbe che i Giochi fossero nuovamente ritardati.

'Beyond safe'

Il primo ministro giapponese Yoshihide Suga è stato costretto a la difensiva lunedì, insistendo in parlamento sul fatto che “non ha mai messo le Olimpiadi al primo posto” e la sua priorità rimane “la vita e la salute del popolo giapponese”.

Una petizione online che sollecita la cancellazione dei Giochi si è raccolta di più di 315.000 firme dallo scorso mercoledì, ma gli organizzatori dei Giochi insistono sul fatto che il mega-evento può essere tenuto in sicurezza con rigide regole sui virus.

“Mi sentivo al sicuro”, ha detto Gatlin.

“Io sono stati testati ogni giorno, con saliva o tampone nasale ogni mese rning.

“La bolla ha avuto molto successo. L'unica volta che ho visto l'esterno è quando saliamo sull'autobus per andare in pista. “

Le regole erano altrettanto rigide alla Coppa del Mondo di tuffi il fine settimana precedente, che ha visto la partecipazione di più di 200 subacquei da quasi 50 paesi che fanno capriole in silenzio senza la presenza di fan.

“Abbiamo sputato molto nei tubi”, ha detto il subacqueo britannico Tom Daley.

C'erano alcune frustrazioni, con Il direttore sportivo tedesco Lutz Buschkow descrive le restrizioni come leggermente claustrofobiche.

“La cosa più deludente è che non si respira aria fresca. Questo è davvero un grande fardello per gli atleti e gli allenatori “, ha detto ai giornalisti.

” Sarebbe almeno bello se avessimo la possibilità di passeggiare nel giardino dell'hotel o nel parcheggio … sarebbe bello se c'era un modo per sistemare queste cose. “

Gatlin ha detto che sperava che gli organizzatori potessero essere” solo un po 'più indulgenti “durante i Giochi, ma è improbabile.

In un'indicazione dei rischi, gli organizzatori hanno segnalato due casi di coronavirus durante gli eventi: un allenatore di sub che è risultato positivo all'arrivo in Giappone ed è stato messo in quarantena, e un membro di supporto di una squadra di canottaggio che è risultato positivo durante la competizione.

Ma nessuno dei due casi ha forzato l'arresto degli eventi e non ci sono state segnalazioni immediate di casi aggiuntivi rilevati.

59 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *