Confusione sulla scadenza del vaccino

Il termine entro il quale tutti gli australiani riceveranno i loro vaccini COVID-19 rimane poco chiaro dopo messaggi contrastanti dai massimi leader della nazione.

Il tesoriere Josh Frydenberg ha consegnato martedì un federale a spese gratuite budget basato sul presupposto che “è probabile che entro la fine dell'anno sarà in atto un programma di vaccinazione a livello di popolazione”.

Il sig. Frydenberg ha detto ai giornalisti martedì: “Il presupposto è che ogni australiano che lo desidera ottenere due colpi di vaccino (sarà in grado di farlo) entro la fine dell'anno. “

I commenti sono arrivati dopo che il ministro delle finanze Simon Birmingham ha detto alla ABC che si aspettava che” alcuni australiani saranno ancora vaccinati il prossimo anno “.

Mercoledì, durante il tempo delle interrogazioni, il primo ministro Scott Morrison si è mosso per assicurarsi che il governo non fosse vincolato alla tempistica del tesoriere, insistendo sul fatto che la misura” non era un impegno politico “della Coalizione.

“È un presupposto del Tesoro che è stato posto in essere e non fa riferimento, noto, alla seconda d dosi. Si riferisce solo alle dosi “, ha detto.

Il portavoce della salute del lavoro Mark Butler ha accusato Morrison di non aver fornito una” risposta chiara “su quando gli australiani sarebbero stati vaccinati.

” Se le ipotesi del budget non si basano su impostazioni politiche, su cosa si basano? ” ha detto.

Il portavoce del Tesoro laburista Jim Chalmers ha detto che il governo ha usato “parole da donnola” per evitare di essere vincolato a un calendario specifico.

“Il primo ministro è uscito stamattina, non sappiamo quali siano le sue supposizioni sul lancio di questo vaccino”, ha detto.

“È stata un'umiliazione dopo l'altra quando si tratta del Primo Ministro e delle vaccinazioni. “

Gli obiettivi di vaccinazione si sono rivelati una questione controversa per il governo sin dalle rivelazioni che il colpo di AstraZeneca non era consigliato per le persone sotto i 50 anni.

AstraZeneca era stata impostata per costituire la maggior parte del lancio in Australia, con 50 milioni di dosi da produrre a Melbourne.

Ma lo sviluppo di aprile ha visto l'abbandono della Coalizione tutti gli obiettivi di vaccinazione, come ha avvertito il primo ministro “non è possibile fissare l'agenda” durante il COVID-19.

Morrison è stato quindi costretto a respingere una richiesta del ministro del Commercio Dan Tehan, che ha detto il governo mirava a offrire una prima dose a tutti gli australiani entro la fine dell'anno.

“Anche il governo non ha fissato, né ha in programma di fissare nuovi obiettivi per il completamento delle prime dosi”, ha detto Morrison.

“Anche se vorremmo vedere queste dosi completate entro la fine dell'anno, non è possibile fissare tali obiettivi date le molte incertezze implicate.”

37 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *