Inquietante “ronzio” rilevato al di là del sistema solare

Una delle più antiche navicelle sopravvissute ha rilevato un “ronzio persistente”, a più di 22 miliardi di chilometri dalla Terra.

Il Voyager 1 della NASA lanciato il 5 settembre 1977 a bordo di un Titano -Il razzo Centauro fluttua nello spazio da più di 43 anni.

Il Voyager 1 e il suo velivolo gemello Voyager 2 sono stati progettati per durare solo cinque anni, ma entrambi sono sopravvissuti per decenni nello spazio interstellare e hanno inviato dati alla NASA da allora.

Secondo una ricerca pubblicata dalla rivista Nature Astronomy, gli strumenti a bordo del Voyager 1 hanno rilevato il suono delle onde di plasma che ronzano nello spazio. Puoi ascoltare il rumore inquietante qui.

La Voyager 1 ha impiegato più di 20 anni per uscire dal nostro sistema solare e ha attraversato il confine del sistema solare con lo spazio interstellare, noto come eliopausa, nell'agosto 2012.

CORRELATI: I detriti del razzo cinese cadono sulla Terra

Da allora, il velivolo ha viaggiato attraverso il mezzo interstellare e era lì che la sonda senza pilota ha rilevato il suono delle onde di plasma.

La ricerca, condotta dalla Cornell University, ha studiato i dati trasmessi dalla Voyager 1 e ha trovato le emissioni di gas interstellari.

“ È molto debole e monotono, perché si trova in una larghezza di banda di frequenza ridotta “, ha detto Stella Koch Ocker, una studentessa di dottorato in astronomia della Cornell University.

” Stiamo rilevando il ronzio debole e persistente del gas interstellare . “

Voyager 1 è dotato di una serie di strumenti che consentono agli astronomi di raccogliere dati dalla sonda.

Uno di questi, il Plasma Wave System, che rileva le oscillazioni il gas, è ciò che ha catturato il suono.

I ricercatori non solo hanno captato le oscillazioni del gas, causate dal nostro sole, ma anche un suono persistente.

“Il mezzo interstellare è come una pioggia tranquilla o delicata “, ha detto James Cordes, professore di astronomia alla Cornell e autore senior dello studio.

” Nel caso di un'esplosione solare, è come rilevare un'esplosione di fulmini in un temporale e poi torna una leggera pioggia. “

CORRELATI: Lo SpaceX di Musk lancia gli astronauti sul razzo Crew-2

La scoperta delle onde sonore ha portato i ricercatori a continuare a cercare più rumore spaziale.

“Non abbiamo mai avuto la possibilità di valutarlo. Ora sappiamo che non abbiamo bisogno di un evento fortuito correlato al sole per misurare il plasma interstellare “, ha detto il ricercatore della Cornell Shami Chatterjee.

” Indipendentemente da ciò che sta facendo il sole, Voyager restituisce dettagli. “

I ricercatori erano entusiasti di scoprire il rumore, ma anche che proveniva dal Voyager 1, l'oggetto più lontano e funzionante creato dall'uomo nello spazio.

” Scientificamente, questa ricerca è abbastanza un'impresa. È una testimonianza dell'incredibile astronave Voyager “, ha detto la signora Ocker.

” È il dono ingegneristico alla scienza che continua a dare. “

113 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *