Gli Stati Uniti lanciano un avvertimento alla Cina mentre le tensioni con l'Australia aumentano

Gli Stati Uniti hanno promesso di sostenere l'Australia mentre le tensioni con la Cina si intensificano, con il Segretario di Stato americano che afferma che il paese “non lascerà l'Australia da sola sul campo”.

Il globale L'audace messaggio della superpotenza segue la scioccante sospensione del dialogo strategico con l'Australia da parte di Pechino.

Il segretario Blinken ha lanciato l'ultima salva di tensioni giovedì dopo aver ospitato colloqui ad alto livello con il ministro degli Esteri Marise Payne a Washington.

“Il ministro degli esteri e io abbiamo toccato una serie di sfide chiave che affrontiamo insieme e in cui gli Stati Uniti e l'Australia sono strettamente collegati”, ha detto il segretario Blinken in un discorso congiunto con il senatore Payne.

“Ho ribadito che gli Stati Uniti non lasceranno l'Australia sola in campo, o forse dovrei dire da soli in campo, a fronte di coercizione da parte della Cina.

“Questo è ciò che fanno gli alleati. Ci sosteniamo a vicenda in modo da poter affrontare minacce e sfide da una posizione di forza collettiva. “

Il segretario Blinken ha detto che l'amministrazione Biden ha sollevato preoccupazioni sul fatto che la Cina eserciti coercizione economica sull'Australia.

“L'abbiamo fatto pubblicamente, lo abbiamo fatto in privato”, ha detto.

“E abbiamo chiarito alla Repubblica popolare cinese come tali azioni rivolte ai nostri partner e alleati più stretti ostacoleranno i miglioramenti il nostro rapporto con la Cina. “

Il senatore Payne ha ribadito ancora una volta che l'Australia ha cercato un rapporto costruttivo con la Cina.

” Siamo pronti in qualsiasi momento, tra tutti i miei colleghi e colleghi, per riprendere il dialogo “, ha detto.

” Al momento abbiamo una serie di questioni su cui lavorare con la Cina e continueremo a impegnarci per risolvere quelle questioni in sospeso, quelle in sospeso meccanismi appropriati che sono a nostra disposizione se necessario.

“Accogliamo con favore le chiare espressioni di sostegno f da Washington mentre l'Australia lavora attraverso queste differenze.

“È difficile pensare a un'espressione più vera di amicizia.”

Giovedì scorso, il portavoce cinese del Global Times ha incolpato l'Australia per sospensione a tempo indeterminato del dialogo economico strategico.

Il portavoce del ministero del Commercio Gao Feng, secondo quanto riferito, ha affermato che l'australiano aveva progetti di cooperazione “irragionevolmente soppressi” tra i due paesi.

Questo “minato la fiducia reciproca “Tra i due paesi e ha seriamente compromesso la fiducia delle imprese nel portare avanti una cooperazione reciprocamente vantaggiosa, secondo il media statale.

” È la prima volta che un meccanismo diplomatico tra i due paesi è stato congelato sulla scia di relazioni a spirale verso il basso “, ha scritto.

Le relazioni tra Canberra e Pechino si sono deteriorate negli ultimi dodici mesi, apparentemente spinte dalla spinta dell'Australia per un'inchiesta indipendente sulle origini di COVID -19.

La Cina ha imposto a serie di sanzioni sui prodotti australiani e ha messo in guardia Canberra contro ulteriori “attacchi suicidi” agli interessi cinesi.

Il primo ministro Scott Morrison lo scorso anno ha invitato il presidente degli Stati Uniti Joe Biden a recarsi in Australia per celebrare il 70 ° anniversario del trattato ANZUS .

“I nostri paesi stanno lavorando con India e Giappone per promuovere una visione condivisa per un Indo-Pacifico libero e aperto”, ha detto il Segretario Blinken.

“Stiamo affrontando grandi, complessi sfide, come garantire il rispetto del diritto internazionale nel Mar Cinese Orientale e Meridionale e aumentare l'accesso globale a vaccini sicuri ed efficaci per COVID-19. “

99 Views
(Visited 3 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *