Quando torneranno i primi australiani bloccati

I primi gruppi di australiani bloccati torneranno a casa dall'India questo fine settimana, quando un aereo che trasportava forniture mediche disperatamente necessarie nel paese devastato dal COVID tornerà.

Il primo volo di salvataggio dell'Australia a L'India è partita da Sydney venerdì alle 8.30 e, dopo uno scalo a Darwin, arriverà a Nuova Delhi alle 22.30 AEST.

A bordo del volo c'erano le forniture di ossigeno tanto necessarie: 1056 ventilatori e 60 concentratori di ossigeno .

Il divieto di viaggio del governo in India scade venerdì a mezzanotte, aprendo la strada alla ripresa dei voli di rimpatrio nel fine settimana.

Il primo ministro Scott Morrison ha affermato che il provvedimento controverso era necessario per portare gli australiani a casa “in modo coerente e sostenibile”.

“Questo accadrà questo fine settimana a causa dell'azione molto forte e decisiva che abbiamo intrapreso diverse settimane fa. Quella pausa ha fatto il suo lavoro “, ha detto venerdì.

L'aereo tornerà trasportando il primo gruppo di 9000 australiani bloccati in India ma, con i passeggeri tenuti a risultare negativi al COVID-19 prima dell'imbarco, numeri saranno soggetti ai risultati.

CORRELATI: Gli australiani saranno incarcerati o multati se arrivano dall'India

I casi COVID-19 attivi in quarantena alberghiera sono scesi da 292 a 171, ha detto un portavoce del governo.

Il governo ha affrontato critiche sul divieto, che minacciava gli australiani con cinque anni di carcere o $ 66.000 di multa per il ritorno dall'India.

È stata la prima legge nella storia dell'Australia a rendere illegale il rientro dei cittadini.

L'India è alle prese con il mondo peggiore epidemia di COVID-19, dopo aver registrato almeno 300.000 infezioni ogni giorno dal 21 aprile.

Mentre il sistema sanitario del paese si è piegato a causa del carico di lavoro, il ministro della Salute Greg Hunt ha avvertito che l'India stava “letteralmente senza fiato per l'ossigeno” e l'Australia continuerà a fornire supporto.

“Con oltre la metà dei casi nel mondo su base giornaliera, la sfida che quella nazione sta affrontando è senza precedenti e straordinaria”, ha detto lunedì Hunt.

“Abbiamo apportato un contributo umanitario e stiamo lavorando con il governo indiano e il popolo indiano sui loro requisiti aggiuntivi in futuro.”

Ma il divieto ha causato attriti interni alla Coalizione, dopo due senatori del Queensland – Matt Canavan e Gerard Rennick – hanno attraversato la sala giovedì per sostenere una mozione che chiedeva al governo “di aiutare gli australiani in India a tornare, piuttosto che imprigionarli, e sistemare il nostro sistema di quarantena piuttosto che lasciare i nostri connazionali australiani bloccati”.

45 Views
(Visited 3 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *