Bigon: 'Bologna non ha fretta di vendere'

Il direttore sportivo del Bologna Riccardo Bigon spiega perché Roberto Soriano non ha ricevuto la convocazione dell'Italia e insiste che i rossoblù non hanno fretta di vendere i loro migliori giocatori.

Il Bologna affronta l'Hellas Verona allo Stadio Bentegodi e Roberto Mancini ha pubblicato la sua lista provvisoria di 33 convocati per Euro 2020.

Roberto Soriano ha giocato una sola partita con l'Italia sotto Mancini e non ha ricevuto convocazioni.

“Avrebbe avuto senso portare Roberto se credi in lui, se è uno dei tanti, è meglio che stia a casa”, ha spiegato Bigon a Sky Sport Italia.

L'allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic è stato legato ad alcuni top club, compresa la Juventus. Rimarrà al Bologna la prossima stagione?

“Questa è una bella domanda, abbiamo prorogato il suo contratto all'inizio della stagione, stiamo lavorando insieme e progettando il futuro. Non abbiamo dubbi, l'allenatore fa parte del progetto, questa è la nostra idea”, ha detto Bigon.

Cosa ne pensa della campagna rossoblu?

“Il divario con le prime sette squadre è enorme, ma penso che possiamo ridurlo. È difficile rimanere lassù, ma mai dire mai nel calcio. Siamo sulla strada giusta”.

Takehiro Tomiyasu è stato collegato a un trasferimento dal Bologna e diversi club di alto livello sarebbero interessati ad assicurarsi i suoi servizi. Lascerà Bologna?

“Siamo fortunati perché il nostro presidente non ci mette pressione per vendere giocatori. I calciatori giovani e forti attirano sempre l'interesse. Non abbiamo fretta di vendere e possiamo decidere quanto possiamo investire a seconda di chi partirà.

“Coglieremo le offerte giuste in estate, con serenità e senza pressioni.”

63 Views
(Visited 4 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *