Torsione importante dopo il salvataggio di emergenza dello yacht

Un uomo del Regno Unito salvato in mare quando uno yacht che stava navigando da Tahiti verso l'Australia affondò al largo della costa di Newcastle stava trasportando la nave per qualcun altro.

NCA NewsWire capisce l'uomo stava noleggiando lo yacht Beneteau di 50 piedi, del valore di circa $ 600.000, per conto del suo proprietario durante il viaggio di 6000 km dalla nazione insulare del Sud Pacifico a Sydney.

Un cittadino britannico di 40 anni, che era il unico occupante della nave, è ora in quarantena in hotel a Sydney dopo un'estenuante operazione di salvataggio di 26 ore avvenuta a quasi 200 km al largo di Newcastle.

Gli ufficiali del Marine Area Command hanno ricevuto rapporti verso mezzanotte di venerdì uno yacht di 50 piedi che era in difficoltà mentre affrontava acque impegnative a 95 miglia nautiche (176 km) a est di Newcastle.

Venerdì alle 10:00, la polizia acquatica di Port Stephens, con l'aiuto dell'Autorità per la sicurezza marittima australiana, ha determinato la posizione dello yacht a 73 miglia nautiche (146 km) dalla costa.

Marine Area Command (MAC) ufficiali finis ha rimorchiato lo skipper e lo yacht che affondava attraverso acque violente fino al porto di Newcastle poco prima delle 2 del mattino di sabato.

È stato quindi processato dagli ufficiali dell'immigrazione delle Australian Border Force (ABF) e diretto in un hotel nel CBD di Sydney per 14 giorni di quarantena obbligatoria.

Lo yacht rimane ormeggiato al porto di Newcastle.

Domenica, i funzionari della Australian Border Force hanno dichiarato di non aver commentato i singoli casi.

“L'Australian Border Force ha la responsabilità dello sdoganamento e dell'immigrazione e lavora a stretto contatto con i funzionari sanitari locali dello stato e del territorio”, ha detto un portavoce.

stato e territorio. “

42 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *