La grande mossa di una piccola nazione senza COVID

La piccola nazione del Pacifico delle Isole Cook ha iniziato la sua campagna di vaccinazione COVID-19 lo stesso giorno in cui ha accolto i suoi primi visitatori dall'inizio della pandemia COVID-19.

Martedì mattina, la Nuova Zelanda ha aperto una seconda bolla di viaggio con viaggi senza quarantena verso le Isole Cook e ha visto i suoi primi turisti atterrare per la prima volta in 14 mesi.

Sorprendentemente, le Isole Cook sono una delle 14 paesi nel mondo che sono riusciti a tenere fuori COVID-19.

Nove di quei 14 paesi che sono stati e rimangono completamente liberi dal virus nella comunità si trovavano nel Pacifico, tra cui Tonga, Samoa e Niue.

Il primo ministro delle Isole Cook Mark Brown era tra coloro che “applaudivano” quando il volo NZ940 di Air New Zealand è atterrato nella sua capitale, Rarotonga, da Auckland, “raggiante da orecchio a orecchio”, secondo Roba.

CORRELATI: Cosa significa la bolla di viaggio NZ-Cook Island per l'Australia

CORRELATO: 'Persone che muoiono': COVID bo allerta rder in Australia

Le prime dosi del vaccino Pfizer / BioNTech, che erano anche a bordo del volo, saranno offerte ai parlamentari, ai lavoratori essenziali e poi persone che lavorano nell'industria del turismo per iniziare.

Funzionari sanitari nel paese dicono che saranno somministrati 600 colpi al giorno e prevedono che l'intera Rarotonga – la più grande delle Isole Cook – dovrebbe essere vaccinata in meno di una settimana.

Il governo afferma che l'intera popolazione – 17.000 – dovrebbe essere vaccinata completamente entro i prossimi 80 giorni.

“Questa è probabilmente la settimana più impegnativa per Rarotonga, con i visitatori e con il lancio della nostra vaccinazione “, ha detto il signor Brown.

” Come ho detto prima, il duro lavoro non è finito.

“Ci vorrà del tempo prima che la nostra industria del turismo si riavvierà completamente di nuovo dopo 14 mesi di ibernazione, e dovremo tutti riadattarci a quella che è l'ennesima nuova normalità in questo periodo di COVID-19.

“Anche ora, mentre ci siamo incamminati sulla nostra strada alla ripresa economica, noi deve anche continuare a essere consapevole del fatto che COVID-19 è ancora là fuori, oltre i nostri confini. “

Il segretario alla salute delle Isole Cook Bob Williams è stato il primo a ricevere il colpo in un ospedale di Rarotonga in sole tre ore dopo l'arrivo delle dosi, seguito dal capo dei servizi sanitari dell'ospedale Dr Yin Yin May.

“Questa è una vaccinazione di tutta la popolazione e sicuramente darà quel livello di protezione in più, che io think offre un po 'più di sicurezza con un confine aperto “, ha detto al NZ Herald la presidente del Cook Islands Tourism Industry Council, Liana Scott.

Hotel La proprietaria Tata Crocombe ha detto alla ABC che Rarotonga è “in fermento”.

“È meraviglioso che il governo della Nuova Zelanda e delle Isole Cook abbia ottenuto il programma per vaccinare l'intera popolazione delle Isole Cook nei prossimi tre mesi con la Pfizer vaccino “, ha detto Crocombe.

Il primo ministro neozelandese Jacinda Ardern ha annunciato la bolla di viaggio gratuita quarantena all'inizio di questo mese, claimi ng che la data di inizio della bolla arriva in un momento in cui il suo paese è in “una posizione più forte per prevenire, rilevare e gestire qualsiasi potenziale epidemia di COVID-19”.

Dal 17 maggio, puoi viaggiare tra Nuova Zelanda e Isole Cook senza dover entrare in un isolamento gestito o in un autoisolamento al tuo arrivo. Questo si chiama viaggio senza quarantena.

“Una zona di viaggio verde tra i Cooks e la Nuova Zelanda consentirà alle famiglie di riconnettersi, di riprendere gli accordi commerciali e di riprendere il turismo nei Cooks. Tutto ciò fornirà una spinta all'economia dell'isola di Cook e aiuterà la ripresa del paese dagli impatti del COVID-19 “, ha affermato.

L'ente del turismo dell'isola spera di estendere la bolla all'Australia, ma mentre aspettiamo pazientemente il lancio del prossimo corridoio, tutti gli occhi sono fissati sulla possibilità di utilizzare la disposizione della Nuova Zelanda come una sorta di gateway.

Attualmente, gli australiani dovranno prima trascorrere almeno 14 giorni in Nuova Zelanda.

49 Views
(Visited 3 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *