Scamacca 'scossa' dalla furia rom del padre

L'attaccante del Genoa Gianluca Scamacca è 'gravemente scosso' dalla notizia che suo padre è stato arrestato per aver fatto irruzione nel campo di allenamento della Roma, aver rotto i vetri delle auto e cercato Bruno Conti.

Le ragioni della furia di Emiliano non sono ancora del tutto chiare, quindi è stato ricoverato in ospedale per una valutazione psichiatrica dopo il suo arresto.

Scamacca era al settore giovanile della Roma, ma se n'è andato quando aveva 16 anni e ora ne ha 22, quindi qualsiasi lamentela sarebbe stata lunga nel passato.

“Sono molto scosso da quello che è successo e da quello che ho letto. Non so proprio come spiegarlo “, ha detto Scamacca a Gazzetta.it.

“È doloroso per me parlarne, ma forse è necessario. Mio padre non vive con mia madre da molto tempo. Non sono divorziati, perché non si sono mai sposati. Sono stata cresciuta da mia madre e mia sorella. Loro sono la mia famiglia.

“Abbiamo solo una relazione occasionale. Lo vedo molto raramente. Ma questo è un problema di famiglia che preferisco tenere per me, quindi chiedo alle persone di rispettare la mia privacy. “

Scamacca senior indossava una felpa del Sassuolo – società titolare del contratto di suo figlio durante il prestito al Genoa – e sembrava cercare nello specifico il regista della Roma Conti.

“Mio padre non ha mai avuto niente a che fare con la mia carriera, soprattutto negli ultimi anni. Sono molto deluso e scosso da quello che è successo, ma ho un contatto così minimo con mio padre, davvero non saprei cosa dire. “

37 Views
(Visited 5 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *