Il grafico che fa riflettere mostra il fallimento del COVID-19 in Australia

Un grafico scioccante ha messo in luce i fallimenti dell'Australia quando si tratta di somministrare il vaccino COVID-19.

Our World In Data ha rivelato quanto lontano sia dietro la nazione con il suo lancio come paesi come gli Stati Uniti, il Regno Unito, il Canada e la Spagna continuano ad andare avanti.

Solo 3,1 milioni di dosi del vaccino COVID-19 sono state somministrate finora in Australia, ben al di sotto dei 274 milioni di dosi negli Stati Uniti, 183 milioni in India e 57 milioni nel Regno Unito.

Anche la Nuova Zelanda ha somministrato quasi 400,0000 dosi del jab.

Il governo Morrison è stato a lungo criticato per la sua lentezza fuori, con la rabbia spesso proveniente dai leader statali che sostengono che è impossibile pianificare il lancio perché il governo federale non è trasparente su quando e quante dosi stanno ricevendo.

All'inizio della settimana il governo è stato criticato per la sua lenta implementazione nel settore dell'assistenza ai disabili.

Meno di 1000 residenti dell'assistenza ai disabili hanno ricevuto un vaccino COVID-19, nuove cifre

Lunedì la commissione reale sulla disabilità ha sentito dal consulente legale senior che assiste Kate Eastman che il lancio del vaccino è stato un “fallimento abietto”.

Ma ha detto che capiva che la commissione avrebbe dovuto farlo ascoltare la spiegazione del governo federale per i bassi tassi di inoculazione.

“Queste sono persone che rappresentano alcuni dei nostri membri più vulnerabili della popolazione”, ha detto la Eastman.

“Il governo australiano Il lancio di vaccini per le persone con disabilità in strutture residenziali – e queste sono persone che rappresentano alcune delle persone più vulnerabili nella nostra popolazione – è stato un misero fallimento. “

Il ministro della Salute Greg Hunt ha detto che 999 residenti con disabilità avevano sono stati vaccinati lunedì a mezzogiorno.

All'epoca, anche altri 1526 operatori di sostegno avevano ricevuto un colpo.

Il signor Hunt ha affermato ora che il 60% delle strutture di assistenza residenziale per anziani aveva ricevuto una seconda visita, il governo stava passando alla fase successiva dell'implementazione della disabilità.

“Quelle squadre sono e essere trasferiti in disabilità (strutture di assistenza) “, ha detto.

Nel frattempo il NSW sta procedendo con il suo lancio, aprendo il programma alle persone di età compresa tra i 40 e i 40 anni dopo che migliaia di persone hanno registrato il loro interesse.

Coloro che rientrano nella fascia di età riceveranno dosi rimanenti del vaccino Pfizer presso l'hub di vaccinazione di Sydney a Homebush.

La notizia è arrivata lo stesso giorno in cui il governo federale ha detto che più di 4000 medici di base si sarebbero uniti il rollout.

Chiunque di età compresa tra i 50 ei 70 anni può visitare una delle migliaia di cliniche di medici generici in tutta l'Australia che sono registrate per far parte del programma.

“Ci sono oltre 4300 medici di base fornire vaccini a persone di età pari o superiore a 50 anni dal 17 maggio “, ha affermato il Dipartimento della Salute in una dichiarazione.

” Più di 1500 di questi si trovano nelle regioni, nell'Australia regionale, rurale e remota “.

Più di 40 milioni di dosi sono state somministrate in Germania, 29 milioni in Francia e quasi 28 milioni in Italia.

L'Australia ne acquista ora 25 milioni dosi del vaccino Moderna per tenere il passo con la domanda e in mezzo a problemi di coaguli di sangue con AstraZeneca.

31 Views
(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *