La folla fugge in preda al panico mentre il grattacielo cinese alto 300 metri vacilla

Incredibili filmati hanno mostrato orde di persone che fuggivano in preda al panico mentre un grattacielo alto 300 metri in Cina oscillava avanti e indietro martedì pomeriggio.

L'edificio SEG Plaza a Shenzhen ha iniziato a vacillare , costringendo oltre 70 piani ad essere evacuati in scene caotiche nella città della Cina meridionale.

I media locali hanno riferito che il distretto Futian di Shenzhen ha ricevuto segnalazioni di tremori dal personale all'interno dell'edificio alle 12.31 pm ora locale, provocando un'ondata di civili che si riversavano nelle strade terrorizzati.

Gli esperti non sono ancora sicuri di cosa abbia causato il dondolio.

“Dopo aver controllato e analizzato i dati di varie stazioni di monitoraggio dei terremoti in tutta la città, ci oggi non c'è stato un terremoto a Shenzhen “, hanno detto i funzionari distrettuali in una dichiarazione rilasciata sulla piattaforma di social media cinese Weibo.

(https://twitter.com/ShenzhenPages/status/1394558949685284864) (https://twitter.com/ShenzhenPages/status/1394560661791727619)

Un'indagine preliminare ha rivelato che, nonostante ondeggiando, non sono state trovate crepe nel terreno che circonda l'edificio, né sono stati rilevati danni a pezzi di muri esterni.

Un testimone ha detto al media di Pechino Tou Tiao che stava lavorando quando ha sentito un'esplosione e il rumore di vetri che si rompono.

“All'epoca pensavo si trattasse di un incidente d'auto, ma poi ho visto del fumo uscire dall'ufficio della commissione e ho sentito persone dire che sospettavano ci fosse stata un'esplosione”, ha detto .

44 Views
(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *