Perché l'India invierà più casi in Australia

Gli epidemiologi hanno avvertito che l'Australia erediterà più casi di COVID-19 dall'India e da altri paesi, mentre i rigorosi regimi di test non riescono ancora a rilevare persone che hanno basse cariche virali durante i viaggi.

Un uomo di 41 anni è risultato positivo mentre si trovava nella struttura di Howard Springs all'inizio di questa settimana – il primo caso confermato tra gli australiani rimpatriati dall'India da quando i voli sono ripresi nel fine settimana.

La diagnosi positiva dell'uomo è arrivata nonostante tutti i passeggeri sono stati sottoposti a un regime di test più rigoroso che ha impedito l'imbarco a 70 passeggeri.

Adrian Esterman, del dipartimento di biostatistica ed epidemiologia dell'Università dell'Australia meridionale, ha spiegato come i casi COVID-19 possono e entreranno in Australia non rilevato.

“Immagina questo scenario: qualcuno ha un test PCR e risulta negativo 72 ore prima di partire per l'aeroporto”, ha detto il professor Esterman a NCA NewsWire.

“La persona poi raccoglie il virus all'aeroporto, dove hanno anche un antigene n test. È rapido, ma è negativo perché i livelli virali sono ancora troppo bassi.

“La persona viaggia per due giorni mentre il virus si sta preparando al suo interno. Arrivano in Australia e la carica virale potrebbe essere ancora troppo bassa per restituire un primo test positivo. “

Il professor Esterman ha detto che era inevitabile che l'Australia ereditasse più casi in quarantena da paesi come l'India devastata dal coronavirus – che ha riportato un record di 4.329 morti martedì, mentre il totale dei casi segnalati ha superato i 25 milioni, così come le nazioni sotto assedio in Europa, Regno Unito e Stati Uniti.

“Assolutamente avremo più casi dall'India, Regno Unito, Stati Uniti, ma man mano che i tassi di vaccinazione in Australia migliorano, diventa meno un problema “, ha detto.

” I regimi di test prima dei voli dovrebbero migliorare e l'intera operazione diventerà meno rischiosa. “

Il divieto di viaggio del governo federale sui voli dall'India è stato emanato a causa di un picco di casi in quarantena alberghiera, con oltre la metà dei casi acquisiti all'estero nelle strutture provenienti dal paese.

Coloro che tornare ora vengono rimpatriati a Howard Springs, un improvvisato impianto di quarantena COVID-19 sull'ou periferia di Darwin che è stata convertita da un campo minerario.

Le autorità sanitarie del Territorio del Nord non stanno cercando di eliminare completamente il virus nella struttura, piuttosto hanno fissato un limite di 50 casi attivi prima di considerare la sospensione dei voli da Ancora India.

Il signor Esterman ha detto che i governi statali dovrebbero spostare tutte le operazioni di quarantena dagli hotel turistici nelle principali città a strutture più forti come Howard Springs.

pandemia, i governi non erano preparati, quindi gli hotel nelle città erano probabilmente una buona idea “. ha detto.

“Ma ora ci rendiamo conto che gli hotel non sono progettati per contenere COVID-19. Howard Springs è stato progettato come un campo minerario e rappresenta un perfetto campo di quarantena perché ci sono cabine con aria che li separa.

“Alla fine, speriamo che ci sia un sistema di semafori simile al Regno Unito, dove arrivano i viaggiatori da un paese a semaforo verde sono soggetti a misure di quarantena meno rigorose rispetto a chi proviene da un paese ad alto rischio.

“Ma penso che la quarantena degli arrivi all'estero, a qualunque titolo, sarà in atto per molti mesi, se non un anno o due. “

43 Views
(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *