Molto presto il nostro mondo sarà alimentato dalle batterie. Il processo è già iniziato e mentre ci muoviamo verso un'energia più sostenibile, avremo bisogno di batterie più grandi e migliori. Gli scienziati dell'Università del Queensland hanno sviluppato batterie a ricarica più rapida e più sostenibili rispetto agli elementi agli ioni di litio convenzionali. E durano anche più a lungo. Base della nuova tecnologia delle batterie: grafene e alluminio. Credito immagine: labbra tramite Wikimedia (CC BY-SA 3.0) Le batterie agli ioni di litio ora sono ovunque. È probabile che tu stia leggendo questo articolo su un dispositivo dotato di batterie agli ioni di litio. Sono in ogni laptop, smartphone, auto elettrica e praticamente in tutti gli altri dispositivi mobili. Il problema con loro è che hanno bisogno di metalli rari per funzionare e non servono per così tanto tempo. Anche la sostenibilità delle batterie agli ioni di litio non è eccezionale. Tuttavia, gli scienziati mirano a cambiare questa situazione usando il grafene. Il grafene, ovviamente, è carbonio e ne abbiamo in abbondanza. Abbiamo anche molto alluminio: non è solo un elemento molto comune nella crosta terrestre, ma è anche molto comunemente usato nell'industria. Gli scienziati hanno combinato elettrodi di grafene con batterie agli ioni di alluminio. I test hanno rivelato che questa batteria serve per tre volte più a lungo delle attuali batterie agli ioni di litio. Inoltre, vantano una maggiore densità di potenza, il che significa che possono essere caricati fino a 70 volte più velocemente. E i vantaggi non si fermano qui. Queste nuove batterie grafene-alluminio sarebbero facili da riciclare. Ricicliamo già migliaia di tonnellate di alluminio tutto il tempo: queste batterie non causerebbero più problemi. E poiché durano così a lungo, le persone non dovrebbero continuare a comprare batterie nuove così spesso. Infine, se dovessero essere scartate, queste batterie non contengono molte sostanze chimiche tossiche, a differenza degli attuali elementi agli ioni di litio. Tutto ciò significa che le batterie grafene-alluminio sarebbero più rispettose dell'ambiente. Il dott. Dean Moss, CEO di UniQuest, azienda che sta cercando di commercializzare questa tecnologia, ha dichiarato: “Le batterie agli ioni di litio richiedono l'estrazione di terre rare utilizzando grandi quantità di acqua e vengono trattate con sostanze chimiche che possono potenzialmente danneggiare l'ambiente. Questo progetto ha un reale potenziale per fornire al mercato un'alternativa più rispettosa dell'ambiente ed efficiente. ” Il nuovo tipo di batterie potrebbe essere utilizzato in orologi, telefoni, laptop, veicoli elettrici e centri di stoccaggio della rete. UniQuest sta già cercando di realizzare alcuni prototipi. Questa tecnologia, tuttavia, è improbabile che espellerà presto le batterie agli ioni di litio, perché la capacità delle batterie grafene-alluminio è ancora inferiore. Tuttavia, questi passaggi vanno nella giusta direzione e forse in alcune situazioni, in cui la capacità della batteria non è necessariamente critica, questa tecnologia può essere adottata abbastanza presto. Fonte: University of Queensland

50 Views
(Visited 4 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *