Il poliziotto “figlio lasciato a morire congelato”

Un ex ufficiale del Dipartimento di Polizia di New York accusato di aver ucciso suo figlio lo avrebbe lasciato congelare a morte mentre il suo cane dormiva in una stanza calda, è stato detto a un tribunale.

Michael Valva è stato arrestato insieme alla sua ex fidanzata Angela Pollina, 42 anni, dopo che la polizia ha detto che suo figlio Thomas, 8 anni, è stato lasciato nel garage non riscaldato mentre le temperature sono precipitate a Center Moriches, New York, lo scorso gennaio.

Governante Tyrene Rodriguez, che ha testimoniato all'udienza preliminare, ha ricordato il momento in cui stava pulendo gli oggetti dalla stanza in cui dormiva il cane di Valva “Bella”, riferisce WPIX11.

Rodriguez ha confermato ai pubblici ministeri che la stanza era riscaldata.

Secondo quanto riferito, la governante ha sentito piangere il bambino di otto anni e ha guardato la coppia portare il giovane nel seminterrato.

Pochi istanti dopo, Pollina avrebbe detto che Thomas non respirava e che il la governante gli teneva la testa indietro mentre cercavano di aprire le sue vie respiratorie.

“Era molto blu. Le sue labbra erano blu “, ha detto Tyrene.

Valva e Pollina sono stati accusati di omicidio di secondo grado e rischiano 25 anni di carcere se condannati. Entrambi negano le accuse.

Viene dopo che Valva, 40 anni, è stato soffocato da una agghiacciante chiamata al 911 durante l'udienza preliminare tenutasi alla Corte suprema della contea di Suffolk.

Il poliziotto secondo quanto riferito, ha detto all'operatore telefonico che suo figlio Thomas aveva “smesso di respirare”, ha riferito il New York Post .

Ha affermato che il giovane era caduto e aveva picchiato la testa.

“Non so se respira o no. Il suo cuore si è fermato. Ha sbattuto la testa abbastanza bene “, ha detto Valva.

Durante la chiamata si è sentito che Valva ha interrogato l'operatore del 911 chiedendogli se fosse normale che lo stomaco di suo figlio si stesse” riempiendo d'aria “come La RCP è stata somministrata.

Il supervisore ha chiesto: “Sei sicuro che non respira?”

Valva avrebbe risposto: “Non so essere onesto” e rise nervosamente.

I paramedici sono arrivati nella loro casa di Long Island e si può sentire il 40enne implorare: “Per favore, aiutami”.

Thomas è stato lasciato durante la notte nel garage gelido di suo padre quando le temperature è precipitata lo scorso gennaio.

La madre della bambina Justyna Zubo-Valva ha intentato una causa per omicidio colposo da 200 milioni di dollari lo scorso giugno contro funzionari della contea di Suffolk e rappresentanti della scuola, sostenendo che l'abuso di suo figlio era evidente prima della sua morte.

L'assistente del procuratore distrettuale della contea di Suffolk, Kerriann Kelly, ha detto lo scorso febbraio che Thomas e suo fratello Anthony, 10 anni, chiedevano cibo e cercavano nella spazzatura a scuola perché denutriti.

L'ADA ha detto che gli insegnanti hanno detto a Pollina e Valva di mandare i ragazzi con più cibo, ma ciò non è accaduto.

Filmati fatti in casa solo due giorni prima della morte di Thomas ha mostrato sia lui che suo fratello nel garage tremanti per il freddo.

La signora Kelly ha detto che Thomas ha detto che aveva bisogno di usare il bagno mentre guardava la telecamera “con occhi imploranti per qualcuno per aiutarlo “.

La denuncia recitava:” La morte di Tommy era non solo prevedibile ma completamente prevenibile. “

Questa storia è apparsa originariamente su The Sun ed è stato ripubblicato con il permesso

90 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *