L'attivista del BLM Sasha Johnson critica dopo essere stato colpito alla testa

Il famoso attivista Black Lives Matter Sasha Johnson sarebbe stato colpito alla testa e ferito gravemente.

Il Taking the Initiative Party (TTIP) ha riferito che la madre di due bambini è in una critica condizione dopo aver subito una grave ferita da arma da fuoco.

Il Partito ha affermato che l'attacco alla signora Johnson ha seguito “numerose minacce di morte a causa del suo attivismo”. “È con grande tristezza che vi informiamo che la nostra Sasha Johnson è stata brutalmente aggredita e ha subito una ferita da arma da fuoco alla testa “, si legge in una dichiarazione.

” Attualmente è in terapia intensiva e in condizioni critiche. L'attacco è avvenuto nelle prime ore di questa mattina, a seguito di numerose minacce di morte a seguito del suo attivismo. “

Sasha ha sempre combattuto attivamente anche per i neri e per le ingiustizie che circondano la comunità nera. come membro sia di BLM che di membro del Comitato esecutivo per la leadership del partito Taking the Initiative Party.

“L'animatore giovanile e il proprietario del bar hanno precedentemente attirato l'attenzione come figura di spicco in una serie di proteste del BLM a seguito del morte di George Floyd, e da allora ha contribuito a fondare il Taking the Initiative Party. “

I poliziotti hanno detto che una donna di 27 anni è stata lasciata a combattere per la sua vita dopo una sparatoria a Peckham, Londra all'inizio ore di questa mattina.

È stata trovata per strada dopo che la polizia è stata chiamata a denuncia di colpi di arma da fuoco poco prima delle 3 del mattino.

Gli ufficiali delle armi da fuoco e i paramedici si sono precipitati sul posto in Consort Road, e la polizia del Met's Specialist Crime Command, noto anche come Trident, ha avviato un'indagine.

La polizia ha detto che la sparatoria è avvenuta vicino a una casa dove si stava svolgendo una festa e non hanno prove che suggeriscano che si trattasse di un attacco mirato.

La sig.ra Johnson, la sedicente “Pantera Nera di Oxford”, aveva precedentemente invitato le persone accusate di razzismo a essere inserita in un “registro dei reati di razza” in stile reati sessuali.

La sig.ra Johnson fa parte del comitato esecutivo del partito come membro responsabile dell'attivismo, sostenendo modifiche alle politiche per proteggere i gruppi di minoranza dagli abusi razzisti e altro comportamento discriminatorio.

“È simile al registro degli autori di reati sessuali”, ha detto, spiegando un sistema per denunciare il razzismo nel Regno Unito.

“Se dovessi essere razziale offensivo nei confronti di qualcuno, (il registro) metterebbe in dubbio se qualcuno è abbastanza idoneo per svolgere un particolare lavoro in cui il suo pregiudizio potrebbe influenzare la vita di un'altra persona. “

65 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *