Rabbia da strada: gli ultimi momenti della madre con il figlio morente

La madre di un bambino di sei anni che è stato ucciso su un'autostrada della California in un apparente attacco di rabbia stradale ha chiesto “giustizia da servire” poiché il tiratore rimane latitante.

“Hanno portato via la vita di mio figlio”, ha detto la madre di Aiden Leos, Joanna Cloonan, in un'intervista su Good Morning America .

“Era bello ed era gentile ed era prezioso, e tu l'hai ucciso senza motivo. E voglio trovarli e voglio che ci sia giustizia da servire per mio figlio. “

CORRELATI: La rabbia della strada ha provocato omicidi fuori dalla scuola

La sig.ra Cloonan ha detto che stava accompagnando Aiden a scuola venerdì mattina ad Orange quando una berlina bianca l'ha interrotta sulla 55 Freeway.

“Come ho iniziato a fondermi lontano da loro, ho sentito un rumore molto forte “, ha detto la signora Cloonan. “E mio figlio ha detto, 'Ow', e ho dovuto accostare. E gli hanno sparato. “

” Mi sono fermato e l'ho portato fuori dalla macchina e ho provato a mettere la mano sulle sue ferite mentre chiamavo il 911. Perché stava perdendo molto sangue “, lei aggiunto.

Il ragazzo è stato portato d'urgenza all'ospedale dove è stato dichiarato morto, ha detto la polizia.

CORRELATO: Il grande problema di rabbia stradale in Australia

“Ha significato il mondo per me, e sembra che la mia vita sia finita”, ha detto la signora Cloonan.

“Quello era il mio bambino. Non ho mai, mai pensato che un dolore come questo potesse esistere. “

La polizia sta cercando il sospettato.

” Spero che la gente lo veda (intervista) e capisca che è non OK, qualunque cosa e chiunque siano queste persone e per qualsiasi motivo, questo non va bene “, ha detto la madre.

” Non dovrebbe mai succedere di nuovo. Quindi qualunque cosa aiuti, questa è la mia intenzione per mio figlio. “

Questo articolo è apparso originariamente sul New Yorl Post ed è stato riprodotto con il permesso

57 Views
(Visited 4 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *