L'OMS avverte il mondo che una nuova pandemia è una “certezza evolutiva”

Il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità ha dipinto un quadro desolante per la vita oltre il coronavirus, mettendo in guardia il mondo dall'autocompiacimento mentre combattiamo l'ondata di COVID-19.

Tedros Adhanom Ghebreyesus afferma che il potenziale dell'emergere di un virus ancora più letale è una “certezza evolutiva”.

In un discorso annuale all'assemblea dei ministri della salute delle Nazioni Unite dei suoi 194 stati membri, Ghebreyesus ha affermato che COVID- 19 potrebbe essere solo un assaggio del futuro dei virus aerodispersi in tutto il mondo.

“Non commettere errori, questa non sarà l'ultima volta che il mondo affronterà la minaccia di una pandemia”, ha detto Tedros Adhanom Ghebreyesus. “È una certezza evolutiva che ci sarà un altro virus con il potenziale per essere più trasmissibile e più mortale di questo.”

Mentre i tassi di mortalità globali stanno lentamente iniziando a diminuire, Ghebreyesus afferma che il pianeta è ancora “In una situazione fragile” e che nessuna nazione è “fuori dai guai, non importa il suo tasso di vaccinazione”.

Avendo visto gli incredibili effetti collaterali sulla democrazia, il discorso umano e l'economia mondiale una pandemia globale può produrre, il signor Ghebreyesus rimane incerto per il futuro, soprattutto con il potenziale per una malattia più devastante del COVID-19 emergente.

Ha continuato mettendo in guardia i paesi dal pericolo di bassi tassi di vaccinazione, riferendosi al peggiore paesi che hanno dichiarato che hanno un “apartheid da vaccino”.

Solo 10 paesi hanno somministrato oltre il 75% delle loro dosi di vaccino, a seguito di uno studio che ha rivelato che poco meno di un terzo degli australiani era riluttante a ricevere il colpo.

Il sig. Ghebreyesus ha salutato i sacrifici compiuti dal mondo sanitario kers in tutto il mondo, rivelando il vero tributo che la pandemia ha avuto sugli ospedali dall'emergere del coronavirus.

“Per quasi 18 mesi, salute e gli operatori sanitari di tutto il mondo sono rimasti nella breccia tra la vita e la morte “, ha detto.

” Molti sono stati infettati loro stessi e, sebbene le segnalazioni siano scarse, stimiamo che almeno 115.000 operatori sanitari e assistenziali hanno pagato il prezzo più alto al servizio di altri.

“La pandemia COVID-19 è perpetuata da una scandalosa iniquità nella distribuzione del vaccino.”

Il signor Ghebreyesus ha continuato a rivelare una statistica allarmante dal database dell'OMS, che spiega come l'epidemia catastrofica in India il mese scorso abbia contribuito ai tassi di infezione del mondo.

“Il mondo rimane in una situazione molto pericolosa”, ha detto.

“Ad oggi, sono stati segnalati più casi finora quest'anno rispetto a tutto il 2020. In base alle tendenze attuali, il numero di decessi supererà il totale dello scorso anno entro i prossimi tre eks. Questo è molto tragico. “

20 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *