Più di 200 corpi di bambini di appena tre anni trovati in una scuola indigena in Canada

I resti di 215 bambini sono stati scoperti sul terreno di un ex collegio istituito più di un secolo fa per assimilare le popolazioni indigene del Canada, secondo una tribù locale.

Uno specialista ha utilizzato un radar a penetrazione del suolo per confermare i resti degli studenti che frequentavano la scuola vicino a Kamloops, nella Columbia Britannica, ha detto la tribù Tk'emlups te Secwepemc in una dichiarazione giovedì tardo.

“Alcuni erano giovani a tre anni “, ha detto il capo Rosanne Casimir, definendola” una perdita impensabile di cui si è parlato ma mai documentata “dagli amministratori scolastici.

I suoi risultati preliminari dovrebbero essere pubblicati in un rapporto il mese prossimo, ha detto.

Nel frattempo, la tribù sta lavorando con il medico legale e i musei per cercare di fare ulteriore luce sull'orribile scoperta e trovare registrazioni di queste morti.

È raggiungendo anche le comunità di origine degli studenti in tutta la British Columbia e oltre.

La scoperta “angosciante” dei resti “Mi spezza il cuore”, ha detto il primo ministro Justin Trudeau in un messaggio su Twitter.

“È un doloroso ricordo di quel capitolo oscuro e vergognoso della storia del nostro paese”, ha detto.

– Alunni spogliati di cultura e lingua –

I suoi commenti sono stati ripresi dal ministro per le relazioni corona-indigeni Carolyn Bennett che ha anche offerto sostegno del governo alle famiglie e alle comunità indigene per la loro “guarigione in onore dei cari perduti. ” La Kamloops Indian Residential School era il più grande dei 139 collegi istituiti alla fine del XIX secolo, con un massimo di 500 studenti registrati e frequentanti in qualsiasi momento.

Era gestito dalla Chiesa cattolica per conto di governo canadese dal 1890 al 1969.

Circa 150.000 giovani indiani, inuit e metis in totale furono iscritti con la forza in queste scuole, dove gli studenti subirono abusi fisici e sessuali da presidi e insegnanti che li spogliarono della loro cultura e lingua.

Oggi quelle esperienze sono accusate di un'alta incidenza di povertà, alcolismo e violenza domestica, oltre che di alti tassi di suicidio, nelle loro comunità.

Identificata una commissione per la verità e la riconciliazione i nomi o le informazioni su almeno 3.200 bambini morti per abusi o negligenza mentre frequentavano una scuola residenziale. Il numero esatto rimane sconosciuto.

Alla scuola di Kamloops, il principio del 1910 aveva sollevato preoccupazioni secondo cui i fondi federali erano insufficienti per nutrire adeguatamente gli studenti, secondo la dichiarazione di Tk'emlups te Secwepemc.

Ottawa si è formalmente scusata nel 2008 per quello che la Commissione ha successivamente definito un “genocidio culturale” come parte di un accordo da 1,6 miliardi di dollari (2,7 miliardi di AU) con ex studenti.

85 Views
(Visited 14 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *