“Neighbor from hell” deve affrontare nuovi addebiti dopo aver spaventato i potenziali acquirenti di casa

Una donna con una lunga storia di terroristi dei vicini ha dovuto affrontare nuove accuse questa settimana dopo aver presumibilmente molestato agenti immobiliari e potenziali acquirenti che guardavano la casa accanto.

Lori E. Christensen, del Minnesota, negli Stati Uniti, è stato accusato di due reati di stalking questa settimana dopo ripetuti tentativi di spaventare potenziali acquirenti di case, secondo i rapporti locali.

Tra le altre inquietanti eccentricità, la donna ha soprannominato il “vicino dell'inferno”. “Secondo quanto riferito, tiene la testa di un manichino donna montata su un palo sul suo ponte e gira la testa per affrontare i suoi vicini quando è agitata.

Le accuse presentate venerdì alla Corte della contea di Ramsey affermano che Christensen, 57 anni, ha fotografato e videoregistrare i clienti, affiggere cartelli “No Trespassing” rivolti verso la proprietà in vendita, schernire agenti immobiliari, poliziotti molestati e funzionari della città con una serie di reclami e gridare commenti denigratori ai clienti, comprese affermazioni che “consumatori di metanfetamine” avevano vissuto in la casa.

“I miei acquirenti in realtà la casa è piaciuta e la posizione è piaciuta molto, ma abbiamo avuto un incontro con il vicino che ha convinto completamente gli acquirenti che non avrebbero fatto un'offerta per la casa “, ha detto un agente immobiliare, secondo i documenti del tribunale.

Christensen ha anche provocato e spaventato i precedenti vicini, che si erano trasferiti in casa nel 2016 e si erano trasferiti a dicembre.

Il suo comportamento eccentrico e persino spaventoso ha fatto guadagnare a Christensen il soprannome di “Vicino dall'inferno” per quanto riguarda nel 2013, quando è stata condannata a una seconda condanna consecutiva di cinque anni dopo essersi dichiarata colpevole di aver violato un ordine restrittivo.

Ha generato l'infamia nazionale quell'anno quando la sua bizzarra storia è stata trasmessa dal programma ABC News 20/20 nel 2013.

“Temiamo per le nostre vite e per le vite degli affittuari e dei potenziali acquirenti e agenti di casa”, hanno detto i precedenti vicini in atti giudiziari. “Sto perdendo il sonno. Provo persino una reazione fisica quando mi trovo di fronte a una situazione che la coinvolge. Comincio a tremare e mi sento molto male allo stomaco per la paura. Questa sensazione di paura e intimidazione è aumentata in modo significativo negli ultimi tempi quando ci siamo preparati a vendere la nostra casa. “

Christensen ha precedenti condanne per aggressione domestica e violazione di un ordine restrittivo per molestie. Ieri ha emesso un'obbligazione di $ 20.000 ($ 25935) e dovrebbe tornare in tribunale il 24 giugno.

Questa storia è apparsa originariamente sul NY Post ed è stata ripubblicata con il permesso.

48 Views
(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *