L'uomo è il primo a contrarre un nuovo ceppo di influenza aviaria

La Cina ha segnalato la prima infezione umana al mondo del ceppo di influenza aviaria H10N3, ma ha affermato che il rischio che si diffonda ampiamente tra le persone era basso.

Un uomo di 41 anni era ricoverato in ospedale con sintomi di febbre nella città orientale di Zhenjiang il 28 aprile e un mese dopo gli è stato diagnosticato l'H10N3, ha detto in una dichiarazione online la Commissione sanitaria nazionale cinese (NHC).

“Il rischio di grandi- la diffusione della scala è estremamente bassa “, ha detto l'NHC, aggiungendo che l'uomo era in condizioni stabili e che i suoi stretti contatti non avevano riportato” anomalie “. o malattia grave – negli uccelli.

L'NHC ha detto che non c'erano stati casi umani di H10N3 precedentemente segnalati nel mondo.

Diversi ceppi di influenza aviaria sono stati trovati tra gli animali in Cina ma le epidemie di massa nell'uomo sono rare

L'ultima epidemia umana di influenza aviaria in Cina si è verificata tra la fine del 2016 e il 2017, con il virus H7N9.

L'H7N9 ha infettato 1668 persone e e ha causato 616 vite dal 2013, secondo l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura.

CORRELATI: Il cluster Fears Vic ha raggiunto il NSW

CORRELATO: Un altro duro colpo per Victoria

Dopo i recenti focolai di influenza aviaria in Africa ed Eurasia, il capo del Centro cinese per il controllo delle malattie e La prevenzione la scorsa settimana ha sollecitato una sorveglianza più rigorosa negli allevamenti di pollame, nei mercati e negli uccelli selvatici.

Covid-19 è stato rilevato per la prima volta in un mercato alimentare e animale nella città centrale della Cina di Wuhan alla fine del 2019.

34 Views
(Visited 3 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *