Perché la variante Covid indiana è così preoccupante

Una variante di Covid altamente infettiva che ha fatto precipitare Melbourne in isolamento si sta comportando in modo terrificante che potrebbe mettere a rischio l'intero paese.

Gli epidemiologi ritengono che il ceppo B1617, che ha avuto origine in India ed è dietro un bilancio devastante delle vittime lì, è almeno il 60 per cento in più trasmissibile.

Da allora si è diffuso in altre parti del mondo, saltando dall'uno per cento dei nuovi casi nel Stati Uniti al 7% nel giro di poche settimane, scatenando anche nuovi punti caldi nel Regno Unito.

Ora, un sottoinsieme della mutazione – B16171, soprannominato Kappa dall'Organizzazione Mondiale della Sanità – è attivo la libertà a Melbourne e il blocco rapido della città finora non sono riusciti ad alleviare le preoccupazioni delle autorità.

Il blocco è stato ora esteso per altri sette giorni per ridurre il più possibile il rischio per la comunità.

“Se lasciamo che questa cosa faccia il suo corso, esploderà”, ha detto mercoledì il premier ad interim James Merlino.

“Dobbiamo fare in modo che terra perché se non lo facciamo, le persone moriranno. E se ciò accade, sono i nostri più vulnerabili: sono i nostri genitori, sono i nostri nonni, sono i vittoriani con condizioni di base o immunità compromessa, sono quei vittoriani che ne pagheranno il prezzo. Alla fine, si tratta di salvare vite umane.”

CORRELATO: Le autorità sanitarie del Victoria esortano le persone a sottoporsi a test dopo più “rilevamenti imprevisti”

Estremamente infettivo e potenzialmente mortale

Come altre varianti precedenti, la variante B1617 è molto più contagiosa di quanto le autorità abbiano visto in precedenza.

Esistono due sottogruppi di linee di interesse: B16171 e B16172. Per chiarezza e per ridurre lo stigma razziale che potrebbe derivare dall'uso dei nomi dei paesi, l'OMS ha designato rispettivamente le varianti Kappa e Delta.

Il ceppo Kappa è quello che è stato rilevato nell'epidemia di Melbourne. Si pensa che sia meno mortale del ceppo Delta, ma è altrettanto contagioso.

La dottoressa Lisa Spencer è la segretaria onoraria della British Thoracic Society e un consigliere del governo del Regno Unito e ha detto che ci sono diversi hot spot B1617 che emergono lì.

“Queste sono aree in cui la variante identificata per la prima volta in India sembra causare la maggior parte delle infezioni, diffondendosi rapidamente”, ha detto il dottor Spencer alla BBC.

“Queste aree del paese rappresentano mini-vulcani Covid – questo è il problema.

“Se non gestiamo questi vulcani con attenzione, potrebbero esplodere e inviare un enorme pennacchio di gas in gran parte del Regno Unito.”

La rapida diffusione della variante è stata osservata a Melbourne.

“Si sta verificando una trasmissione da estraneo a estraneo “, ha detto il comandante di Victoria's testing Jeroen Weimar della natura preoccupante della variante indiana.

“Quello che stiamo vedendo ora è [infection among] persone che si sfiorano in un piccolo negozio, andando in giro una casa da esposizione, guarda re ai telefoni in un negozio di Telstra… contatto molto fugace, relativamente parlando.

“Non si conoscono i nomi. Questo è molto diverso da dove siamo stati prima.”

Sei nuovi casi di COVID-19 sono stati registrati durante la notte a Victoria, portando il totale dell'epidemia a 60, e ora ci sono più di 500 siti di esposizione in tutto lo stato.

Anche il NSW è in allerta dopo che è stato rivelato che un uomo di Victoria ha visitato diverse località a Jervis Bay, nel sud dello stato, mentre è probabile che fosse contagioso.

La facile trasmissione della variante indiana è solo una componente del pericolo che l'Australia deve affrontare.

CORRELATO: Tutti i siti di esposizione aggiunti alla lista di controllo di Victoria

L'inverno è qui – e anche il rischio maggiore

La trasmissione di COVID-19 si verifica più rapidamente nei climi più freddi indipendentemente dal ceppo, è stata osservata a livello internazionale.

Stati Uniti, Regno Unito e l'Europa hanno tutti sperimentato ondate di infezione gravi e mortali durante l'inverno.

Il professor Ben Mullins della School of Population Health della Curtin University ha detto che più freddo te le temperature qui rappresentano un rischio.

“Mentre ci avviciniamo all'inverno, la combinazione di clima più fresco, meno luce solare (esposizione ai raggi UV) e condizioni più umide negli stati meridionali si combinano per aumentare il rischio di frequenti epidemie”, ha affermato il professor Mullins.

Inoltre, la diffusione nell'aria sembra essere maggiore in alcuni nuovi ceppi di COVID-19, il che significa che le particelle rimangono nell'aria per periodi di tempo più lunghi.

Questo è un fattore preoccupante quando le persone tossiscono e si soffiano il naso di più a causa di raffreddori e influenze invernali.

La professoressa Angela Webster, epidemiologa clinica dell'Università di Sydney, ha affermato che il anche l'aumento del movimento delle persone è un pericolo.

“Abbiamo le vacanze scolastiche in arrivo alla fine di giugno e quindi le persone hanno in programma vacanze e spostamenti in Australia”, ha detto il professor Webster a ABC News 24.

“Sappiamo che gli australiani in generale si sono spostati molto di più rispetto a un anno fa.”

Epidemie e blocchi saranno Continuo a succedere

L'Australia continuerà a vedere il virus fuoriuscire dalla quarantena dell'hotel nella popolazione generale, innescando potenzialmente futuri blocchi , ha avvertito il microbiologo professor Ian Henderson.

“Coloro che comprendono la storia delle malattie infettive lo capiscono”, ha affermato il professor Henderson.

“Le aree di quarantena devono essere distanti da grandi centri urbani, dove i lavoratori del sistema di quarantena non interagiscono frequentemente con persone provenienti da grandi ambienti urbani.

“Ciò ridurrà sostanzialmente le possibilità di diffusione del virus nella popolazione generale.”

L'epidemia di Melbourne si è verificata quando un uomo ha contratto la variante B16172 di Covid mentre era in quarantena in hotel ad Adelaide.

È stato rilasciato e poi si è recato a Melbourne.

Il fatto che l'Australia non abbia trovato una soluzione al modello di hotel afflitto da problemi dopo 18 mesi, nonostante diversi devastanti focolai a causa di ciò, è “sorprendente”, ha detto.

Il professor Mullins ha affermato che i sistemi di ventilazione inadeguati nelle strutture di quarantena degli hotel erano stati sollevati come una preoccupazione in passato.

Evidenzia l'urgente necessità di passare a un approccio nazionale per accogliere in sicurezza i viaggiatori ritornati, alloggiandoli idealmente in una struttura di quarantena fuori dai principali centri abitati, ha detto.

La lentezza dei vaccini è anche un pericolo

Il pasticciato lancio della vaccinazione contro il Covid-19 in Australia presenta le sue sfide per prevenire le epidemie, così come i suoi rischi.

La notizia di casi positivi nell'assistenza agli anziani a Melbourne ha causato terrore, dato l'alto numero di decessi nelle strutture durante le epidemie della seconda ondata della città lo scorso anno.

È emerso martedì che un piccolo numero di lavoratori sono stati in grado di ricevere un vaccino.

Il programma australiano è stato afflitto da problemi di approvvigionamento, comunicazione scarsa e confusa, preoccupazioni tra il pubblico per potenziali coaguli di sangue causati dal vaccino AstraZeneca e conteggio meno obiettivi del governo mancati.

“A causa della lenta vaccinazione, la maggior parte della popolazione australiana è ancora vulnerabile”, ha affermato il dott. Abrar Chughtai, esperto di malattie infettive presso l'UNSW Sydney.

“Dobbiamo aumentare rapidamente il tasso di vaccinazione, altrimenti vedremo queste misure rigorose anche in futuro. L'Australia è davvero indietro nel lancio dei vaccini, anche rispetto a molti paesi a basso reddito.”

Ci sono solo due opzioni a disposizione delle autorità per fermare la trasmissione rapida: la vaccinazione di massa e il rigoroso lockdown.

“Se questo dovesse andare fuori controllo, potrebbe essere più devastante delle precedenti epidemie”, ha detto il dottor Chughtai.

41 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *