Il tasso di vaccini sbalorditivo della Cina

Se vuoi sentirti ancora più a disagio per il lento lancio del vaccino in Australia, dai un'occhiata alla Cina.

Nelle ultime 24 ore, circa 57.000 australiani hanno ricevuto un jab; in totale 4,6 milioni di persone hanno ricevuto l'iniezione di AstraZeneca o Pfizer.

Eppure la Cina afferma di aver raggiunto uno straordinario traguardo di vaccinare 100 milioni di persone in soli cinque giorni.

In totale, In Cina sono state messe in armi 700 milioni di dosi di vaccino, la metà di quelle di maggio. I funzionari cinesi hanno affermato che ora si aspettano di vaccinare l'80% della popolazione di 1,4 miliardi entro ottobre.

È un totale impressionante e colloca la Cina al primo posto delle nazioni vaccinate con circa il 50% di persone che hanno almeno una dose.

Tuttavia, per popolazione è ancora dietro i leader dei vaccini di Stati Uniti, Ungheria, Cile, Bahrain, Canada e Regno Unito secondo il sito web Our World in Data. Israele è in cima alla classifica con il 63% dei suoi residenti che ora ha ricevuto almeno una dose e il 59% completamente vaccinato.

CORRELATO: Il documento cinese trapelato rivela un piano per “scatenare” ' coronaviruses

Anche la vicina Mongolia della Cina è in vantaggio con il 57 per cento dei suoi abitanti che hanno avuto un vaccino con alcuni di quelli che hanno ricevuto l'inoculazione cinese Sinopharm.

Nel complesso, la Cina afferma di amministrare ora 19 milioni di colpi al giorno in tutto il paese. Sono passati da tre milioni al giorno solo poche settimane fa.

L'enorme aumento del programma di vaccini in Cina è stato aiutato da un'enorme rete di luoghi in cui le persone possono ottenere il vaccino.

Le aziende hanno offerto le vaccinazioni ai dipendenti, è possibile ottenere le vaccinazioni nei centri commerciali e nei quartieri sono parcheggiati furgoni mobili per i vaccini.

Anche la produzione dei due vaccini domestici, Sinopharm e Sinovac, è stata aumentata.

“Il Partito Comunista ha persone in ogni villaggio, in ogni quartiere”, ha detto all'Associated Press Ray Yip, ex direttore nazionale della Fondazione Gates in Cina ed esperto di salute pubblica.

“Questa è la parte draconiana del sistema, ma offre anche una mobilitazione molto potente.”

Tuttavia, non è ancora chiaro quanti cinesi abbiano avuto i due colpi necessari per una protezione più efficace dal Covid-19 perché il governo non rilascia dati completi.

CORRELATO: Il processo potrebbe consentire agli australiani vaccinati di viaggiare all'estero

Lancio del vaccino in Cina nemmeno

Il le informazioni disponibili affermano che la capitale Pechino è la regione più vaxxata della Cina con l'87 per cento delle persone che hanno avuto un vaccino.

Ma i tassi nel resto del paese sono più irregolari, ha riferito AP.

“Ho iniziato a mettermi in fila quel giorno alle 9 del mattino, fino alle 18, solo allora ho avuto lo scatto. È stato estenuante”, ha detto Zhou Hongxia, residente a Lanzhou, nella provincia nordoccidentale del Gansu.

“Quando sono partito, c'erano ancora persone in attesa.”

La recente vaccinazione cinese l'aumento, come in Australia, è stato anche aiutato dai recenti focolai mentre le persone si affrettano a prendere il jab.

Le autorità hanno bloccato parti della città meridionale di Guangzhou dopo che i casi sono passati dalle cifre singole a 23 lunedì . I casi erano della variante più infettiva del Delta Indian, quella che ora è stata identificata in un piccolo numero di casi di Melbourne.

Mentre la maggior parte dei sette milioni di residenti della città non sono in isolamento, la maggior parte è stata bloccata dall'uscita dalla città con i mezzi pubblici. I ristoranti sono passati tutti solo al takeaway.

Un focolaio a Taiwan, che è stato relativamente libero da Covid durante l'intera pandemia, ha anche causato allarme.

La Cina sta sicuramente facendo meglio lavoro di vaccinazione rispetto al Giappone, appena oltre il Mar Cinese Meridionale.

Solo l'8% delle persone in Giappone ha ricevuto una vaccinazione con il 3% che ha ricevuto entrambe le vaccinazioni.

La vaccinazione lenta le tariffe stanno gettando un'ombra sulle Olimpiadi di Tokyo che dovrebbero iniziare il 23 luglio.

37 Views
(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *