Trump indica che crede ancora a Putin sull'intelligence statunitense

Donald Trump ha schernito il suo successore, Joe Biden, in vista del vertice del presidente degli Stati Uniti con Vladimir Putin la prossima settimana – e ha raddoppiato su un momento infame del suo incontro con il leader russo.

Il sig. Biden è attualmente nel Regno Unito, dove sta partecipando al vertice del G7. Successivamente si recherà a Bruxelles per parlare con i leader europei, e poi a Ginevra per il suo incontro con Putin.

La Casa Bianca afferma che l'incontro con Putin è “un'opportunità per sollevare preoccupazioni” sul comportamento della Russia e per “passare a una relazione più stabile e prevedibile”.

Mr Trump ha alcune riflessioni.

“Come presidente, ho avuto un incontro fantastico e molto produttivo a Helsinki, in Finlandia, con il presidente Putin della Russia”, ha detto l'ex presidente in una dichiarazione.

“Nonostante il tardivo ritratto di fake news dell'incontro, gli Stati Uniti hanno vinto molto, compreso il rispetto del presidente Putin e della Russia.

“A causa della fasulla Russia, Russia, Russia, inventata e pagata dai Democratici e dalla Crooked Hillary Clinton, gli Stati Uniti sono stati messi in svantaggio – uno svantaggio che è stato comunque superato da me.

“Di chi mi fido, hanno chiesto, la Russia o la nostra 'Intelligence' dell'era Obama, cioè persone come Comey, McCabe, i due amanti, B rennan, Clapper e numerosi altri furfanti, o la Russia, la risposta, dopo tutto ciò che è stato scoperto e scritto, dovrebbe essere ovvia.

“Il nostro governo ha raramente avuto dei farabutti come questi che lavorano per questo. Buona fortuna a Biden nel trattare con il presidente Putin – non addormentarti durante l'incontro e per favore dagli i miei più cordiali saluti!”

CORRELATO: L'enorme scommessa di Biden potrebbe ritorcersi contro

C'è un po' da disfare lì.

Mr Trump ha partecipato a un vertice con Putin a Helsinki nel 2018. In una conferenza stampa congiunta, ha affermato di credere alle affermazioni di Putin che la Russia non ha interferito nelle elezioni americane del 2016.

“Il presidente Putin dice che non è la Russia. Non vedo alcun motivo per cui dovrebbe essere così”, ha detto.

“Ho grande fiducia nei miei servizi segreti, ma vi dirò che il presidente Putin è stato estremamente forte e potente nella sua negazione oggi .”

Questo ha contraddetto le agenzie di intelligence statunitensi, che avevano già concluso con “alta fiducia” che Putin avesse autorizzato una campagna di attacchi informatici e notizie false progettate per ferire l'avversario di Trump del 2016, Hillary Clinton.

Trump è stato ampiamente criticato per aver preso la parola di Putin rispetto a quella delle agenzie di intelligence del suo paese. Questa critica è presumibilmente ciò a cui si riferisce quando menziona la “rappresentazione di notizie false” del vertice.

La sua dichiarazione chiarisce che non ha cambiato idea sul credere a Putin.

La “falsa Russia, Russia, Russia” è uno dei termini preferiti da Trump per l'indagine Mueller, che ha esaminato l'interferenza elettorale della Russia e ha cercato di determinare se i membri della campagna di Trump fossero coinvolti.

Quando ha dice che è stato “pagato” dai Democratici e dalla Clinton, probabilmente si riferisce al dossier Steele, una raccolta di ricerche dell'opposizione su Trump compilata da un ex ufficiale dell'intelligence britannica di nome Christopher Steele.

Mr Steele in seguito ha fornito il dossier all'FBI. Il signor Trump a volte afferma che questo è ciò che ha avviato l'indagine dell'agenzia sull'interferenza elettorale della Russia, anche se in realtà è stata innescata dalle informazioni dell'ex ministro degli Esteri australiano Alexander Downer dopo una conversazione con il consigliere per la campagna di Trump George Papadopoulos.

L'indagine dell'FBI è stato rilevato da un consigliere speciale, Robert Mueller, dopo che Trump ha licenziato il direttore dell'FBI James Comey.

Mr Comey è una delle persone che Trump ha etichettato come “squallido” nella sua dichiarazione. Gli altri sono Andrew McCabe, che è diventato direttore ad interim dell'FBI dopo il licenziamento di Mr Comey; l'ex direttore della CIA John Brennan; e l'ex direttore dell'intelligence nazionale James Clapper. Naturalmente, tutti questi uomini criticano il signor Trump.

I “due amanti” sono Peter Strzok e Lisa Page, ex dipendenti dell'FBI che si sono scambiati messaggi privati contro Trump nel 2016, quando erano in una romantica relazione. Il signor Strzok era inizialmente responsabile delle indagini sulla Russia.

Infine, abbiamo l'avvertimento di Trump al signor Biden di non “addormentarsi” durante il suo incontro con Putin. Ciò si ricollega a un'affermazione di lunga data nei circoli di destra secondo cui il presidente è senile, e si rifà anche al soprannome di Trump per lui, “Joe addormentato”.

L'incontro del signor Biden con Putin sta prendendo luogo mercoledì.

Si tratta delle conseguenze di due recenti polemiche: un attacco informatico alla società statunitense JBS, che l'amministrazione Biden ritiene provenga da una “organizzazione criminale probabilmente con sede in Russia”; e lo straordinario complotto dell'autocrate appoggiato dalla Russia Alexander Lukashenko per costringere un aereo commerciale ad atterrare in Bielorussia in modo che un giornalista anti-governativo a bordo, Roman Protasevich, potesse essere arrestato.

Inoltre, all'inizio di quest'anno la Russia arrestato e imprigionato l'avversario politico più visibile di Putin, il leader dell'opposizione Alexei Navalny, che era stato precedentemente avvelenato con un agente nervino dell'era sovietica.

Questi incidenti si sono aggiunti a una lunga lista di reati commessi dalla Russia sotto il governo di Putin, tra cui l'annessione della Crimea, la distruzione dell'MH17 e i tentativi di ingerenza nelle elezioni di altri paesi.

I politici repubblicani hanno espresso preoccupazione per il fatto che Biden stia “premiando” Putin concedendogli un incontro, che sarà inevitabilmente vantaggioso torna politicamente in Russia.

“Stiamo premiando Putin con un vertice?” Il senatore Ben Sasse ha dichiarato quando l'incontro è stato annunciato alla fine del mese scorso.

“Putin ha imprigionato Alexei Navalny e il suo burattino Lukashenko ha dirottato un aereo per catturare Roman Protasevich. Invece di trattare Putin come un gangster che teme la sua stessa gente, gli stiamo dando il suo prezioso gasdotto Nord Stream 2 e legittimando le sue azioni con un vertice.

“Questo è debole.”

L'amministrazione Biden ha rinunciato alle sanzioni contro la società dietro il gasdotto russo Nord Stream 2 il mese scorso.

La Casa Bianca ha respinto le critiche, affermando che Biden utilizzerà il vertice per discutere di una “gamma completa”. di questioni urgenti”, tra cui il controllo degli armamenti, l'Ucraina e l'incidente con l'aereo in Bielorussia.

“Non consideriamo l'incontro con il presidente russo una ricompensa. Lo consideriamo una parte vitale della difesa degli interessi dell'America”, ha affermato il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki.

“Il presidente Biden sta incontrando Vladimir Putin a causa delle differenze del nostro paese, non nonostante loro. È un'opportunità per sollevare preoccupazioni dove le abbiamo e, ancora una volta, per muoverci verso un rapporto più stabile e prevedibile con il governo russo.

“Così funziona la diplomazia. Non incontriamo le persone solo quando siamo d'accordo. In realtà è importante incontrare i leader quando abbiamo una serie di disaccordi.”

Mentre lunedì ha informato i giornalisti sul viaggio del Presidente, anche il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan ha respinto l'idea che Putin fosse stato ricompensato.

“Semplicemente, dobbiamo lavorare su molte cose”, ha affermato Sullivan.

“Crediamo che il presidente Biden sia il comunicatore più efficace e diretto dei valori e delle priorità americane. E crediamo che ascoltare direttamente il presidente Putin sia il modo più efficace per capire cosa intende e pianifica la Russia.

“Non c'è mai alcun sostituto per l'impegno da leader a leader, in particolare per le relazioni complesse, ma con Putin è esponenzialmente così. Ha uno stile decisionale altamente personalizzato, quindi è importante che il presidente Biden sia in grado di sedersi con lui faccia a faccia, per essere chiari su dove siamo, per capire dove si trova, per cercare di gestire le nostre differenze e per identificare quelle aree in cui possiamo lavorare nell'interesse dell'America per fare progressi.”

38 Views
(Visited 3 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *