Corpo di una bambina di 6 anni, trovato in un sacchetto a 1 km sotto il mare Corpo di una ragazza di 6 anni, trovato in un sacchetto a 1 km sotto il mare al largo di Tenerife, Spagna

Il corpo di una bambina di sei anni rapita dal padre è stato ritrovato all'interno di una sacca sportiva in fondo al mare al largo della Spagna.

I soccorritori spagnoli hanno trovato il sacco legato a un'ancora a 1000 m sotto la superficie.

Il corpo nel sacco al largo del porto di Guimar è stato identificato come sei- Olivia Gimeno, di un anno, scomparsa da oltre un mese. La caccia alla sorella minore della ragazza, Anna, è ancora in corso dopo che un secondo borsone vuoto è stato scoperto nelle vicinanze.

Beatriz Zimmerman, l'angosciata madre delle due ragazze, è stata informata della macabra scoperta.

Il suo ex Tomas Antonio Gimeno, 37 anni, è scomparso con le ragazze il 27 aprile dopo non essere riuscito a riportarle nella loro casa di Santa Cruz, capoluogo di Tenerife.

“Il corpo è stato trovato da un robot della nave da ricerca Angeles Alvarino a mezzogiorno (ieri) a circa 1000 metri sotto l'acqua, a circa tre miglia (4,8 km) al largo della costa di Tenerife”, ha detto un portavoce della polizia spagnola.

“Era all'interno di una borsa sportiva attaccata a un'ancora. Accanto c'era un'altra borsa sportiva vuota.

“Il corpo è stato portato sulla terraferma per l'autopsia. La nave chiamata Angeles Alvarino continua le sue ricerche.”

Ieri sera, il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez ha reagito alla tragica notizia che gli investigatori potrebbero averla trovata corpo, twittando: “Non riesco a immaginare il dolore della madre della piccola Anna e Olivia, scomparsa a Tenerife, in seguito alla terribile notizia che abbiamo appena appreso.

“Mando un abbraccio e il mio affetto e quella di tutta la mia famiglia, che oggi mostra solidarietà a Beatriz e ai suoi cari.”

Jose Manuel Bermudez, sindaco della capitale di Tenerife Santa Cruz, ha annunciato che si terrà un minuto di silenzio per Anna e Olivia.

“Non ci sono parole per esprimere la terribile desolazione che provo”, ha detto,

“Dal rispetto per il dolore della madre e con tutta la cautela la terribile notizia che ci sta arrivando merita, voglio esprimere alla famiglia tutta la solidarietà dei cittadini di Santa Cruz.”

Il presidente delle Isole Canarie Angel Victor Torres ha twittato: “Settimane sperando di ricevere notizie di speranza a nd oggi riceviamo il peggio possibile, quello che ci gela l'anima, sulle bambine di Tenerife, Anna e Olivia.

“Le nostre condoglianze, incoraggiamento e forza per la loro mamma Beatriz, la sua famiglia e i suoi amici. Le Isole Canarie sono state devastate.”

La compagna di Cristiano Ronaldo, Georgina Rodriguez, è stata tra coloro che hanno condiviso un video di Olivia e Anna pubblicato dalla loro mamma come parte di una vasta campagna sui social media che sollecitava il pubblico a chiedere aiuto per trovarli.

Georgina Rodriguez ha dichiarato in un post emozionante ai suoi 24 milioni di follower su Instagram poco dopo la misteriosa scomparsa: “Voglio usare la mia portata su questo fantastico social network per assicurarmi che raggiunga il maggior numero possibile di persone.

“Si tratta di due sorelle ricercate in Spagna e all'estero. Si chiamano Olivia e Anna e hanno sei e uno.

“La loro mamma sta cercando la massima pubblicità per questo video per cercare di ritrovarle il prima possibile e riportarle a casa.

“Spero con tutto il cuore che le ragazze si trovino al sicuro e che stiano bene e possano riabbracciare presto la loro mamma.”

Le autorità locali hanno detto che fin dall'inizio tutte le teorie erano state esplorate, inclusa la possibilità che le ragazze fossero morti, anche se i loro cari dicevano di essere aggrappati alla speranza che fossero ancora vivi e che un ricongiungimento con la loro mamma potesse ancora aver luogo.

Gimeno prese le ragazze senza consenso e lasciò Tenerife su una barca che fu poi trovato vuoto al largo di Puertito de Guimar, che si trova all'angolo est dell'isola a poco più di 16 chilometri a sud di Santa Cruz.

La polizia aveva utilizzato una barca prestata loro dall'Istituto spagnolo di oceanografia per cercare indizi nel punto in cui è stato rilevato l'ultima volta il segnale mobile di Gimeno.

Gimeno non aveva mai accettato la relazione di Beatriz con un nuovo belga partner dopo la loro separazione.

Beatriz ha detto dopo che lunedì è stata trovata una bombola da sub che pensava che fosse parte di un tentativo del suo ex partner di mascherare la sua fuga con le ragazze.

A Il portavoce della Guardia Civil ha detto giovedì dopo aver trovato i resti di Olivia: “Questo pomeriggio l'imbarcazione appartenente all'Istituto Oceanografico Spagnolo Angeles Alabrino, che si trovava a Tenerife a setacciare i fondali in seguito alla scomparsa, avvenuta il 27 aprile, di Tomas Gimeno con le figlie Anna e Olivia, ritrovati resti umani.

“Quei resti corrispondono al corpo di un minore e sono stati scoperti nell'area di ricerca che era stata determinata dagli investigatori.

“I resti sono stati prelevati al Forensic Medicine Institute di Santa Cruz dove saranno analizzati ai fini dell'identificazione.”

Questo articolo è apparso originariamente su The Sun ed è stato riprodotto con il permesso

33 Views
(Visited 10 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *