L'”eroe” che ha contribuito a salvare la vita di Christian Eriksen

La comunità calcistica ha elogiato il capitano della Danimarca Simon Kjaer dopo le sue azioni eroiche durante l'emergenza sanitaria di Christian Eriksen durante l'AEST di domenica mattina.

Alla fine del primo tempo la prima partita della Danimarca contro la Finlandia , Eriksen è caduto faccia in avanti sul tappeto erboso del Parken Stadium di Copenhagen.

Compagni di squadra e spettatori sono stati visti piangere e pregare mentre i medici eseguivano la RCP sul centrocampista.

Il commentatore della BBC Jonathan Pearce ha dichiarato: “Le immagini che vedete qui al Parken Stadium in Danimarca sono terribili.”

Dopo 10 minuti di cure mediche in campo, il 29enne è stato portato in barella fuori dal campo e portato in ospedale .

La federcalcio danese ha poi rivelato che Eriksen era “sveglio” e “stabile”.

“Rimane ricoverato al Rigshospitalet per ulteriori esami”, si legge nel comunicato.

Innumerevoli persone meritano riconoscimento e grazie per il loro eroismo, nessuno più di Kjaer.

Dopo il crollo di Eriksen, il 32enne il vecchio difensore ha rapidamente assicurato il collo del suo compagno di squadra, ha ripulito le sue onde radio e ha somministrato la CPR fino all'arrivo dei medici.

Il personaggio televisivo britannico Piers Morgan ha twittato: “Il capitano della Danimarca @simonkjaer1989 si è assicurato che Eriksen non inghiottisse la lingua quando era privo di sensi, gli ha fatto la CPR, ha detto alla squadra di formare uno scudo protettivo intorno a lui, ha consolato la moglie inorridita di Eriksen e ora ha riportato in gioco la sua squadra. Lei, signore, è un eroe.”

L'ex calciatore dell'Arsenal Li Ke ha postato: “Penso che ci chiediamo tutti come reagiremo in una situazione di crisi… E fino a quando non accadrà, non lo saprai mai veramente . Simon Kjaer ora lo sa. Eroe.”

Anche l'arbitro della partita Anthony Taylor è stato applaudito per aver immediatamente interrotto la partita del Gruppo B e aver richiesto assistenza medica quando Eriksen è svenuto.

Parlando con i giornalisti dopo la partita, il medico della squadra danese Martin Boesen ha rivelato che il polso di Eriksen si era fermato durante il terribile calvario.

“Siamo stati chiamati in campo quando Christian è caduto, non mi sono visto ma era abbastanza chiaro che fosse svenuto”, ha detto Boesen.

“Quando arrivo da lui, è dalla sua parte. Respira e posso vedere (a) il polso, ma improvvisamente cambia e, come tutti hanno visto, abbiamo iniziato a fargli la RCP.

“L'aiuto è arrivato davvero, molto velocemente dal team medico e dal resto del personale e con la loro collaborazione abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Siamo riusciti a riconquistare Christian.”

Nel frattempo, la BBC è stata costretta a scusarsi dopo che i tifosi di calcio hanno criticato l'emittente per la loro “imperdonabile” copertura dell'allarme per la salute di Eriksen.

79 Views
(Visited 4 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *