Vladimir Putin afferma che le relazioni Russia-USA “al punto più basso degli ultimi anni”, elogia lo “straordinario” Donald Trump

Il leader russo Vladimir Putin ha rivelato che le relazioni con gli Stati Uniti sono in un solco con il presidente Joe Biden in carica, paragonando il nuovo comandante in capo al uscente Donald Trump.

In un discorso che ha preceduto l'atteso faccia a faccia della coppia a Ginevra, Putin ha ammesso che le relazioni bilaterali tra Russia e Stati Uniti “si sono deteriorate al punto più basso negli ultimi anni”.

Le tensioni tra le due nazioni correvano alto questo mese dopo che il Pentagono ha annunciato che avrebbe inviato un pacchetto di aiuti militari da 150 milioni di dollari all'Ucraina.

Il mondo ha ricordato ancora una volta la battaglia in corso della Russia sul territorio conteso quando le immagini satellitari dell'esercito russo al confine con l'Ucraina sono stati rilasciati ad aprile. I filmati di centinaia di carri armati russi hanno alimentato la speculazione su un'altra spinta della superpotenza per rivendicare la terra lungo il confine orientale.

Con Biden ora in Europa per una visita di otto giorni per discutere le relazioni con i leader internazionali, tutti gli occhi sono su come il presidente degli Stati Uniti affronterà i suoi recenti scrupoli con il comandante russo.

Biden ha recentemente etichettato Putin come un “assassino” quando richiesto in un'intervista con George Stephanopoulos della ABC degli Stati Uniti, a seguito dell'avvelenamento del leader dell'opposizione russa Alexei a marzo.

Biden in precedenza aveva affermato che Putin “non aveva anima”, rivelando che il controverso leader avrebbe “pagato un prezzo a breve”. Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha reagito all'avvelenamento di Navalny inasprendo le restrizioni alle esportazioni.

In una nuova intervista alla rete statunitense NBC, Putin ha parlato candidamente delle sue opinioni sui due ultimi presidenti, etichettando il miliardario Trump “un individuo straordinario e di talento” che è “radicalmente diverso” dal suo successore “uomo in carriera” Biden.

“Lui (Trump) è un individuo colorato. Potrebbe piacerti o no. Ma non proveniva dall'establishment statunitense, non aveva mai fatto parte della politica di spicco prima, e ad alcuni piace, ad altri non piace, ma questo è un dato di fatto”, ha detto Putin.

“(Biden) ha trascorso praticamente tutta la sua età adulta in politica … È un tipo diverso di persona, ed è mia grande speranza che sì, ci siano alcuni vantaggi, alcuni svantaggi, ma non ci saranno movimenti basati sull'impulso per conto di il presidente degli Stati Uniti in carica.”

Trump ha sarcasticamente augurato buona fortuna a Biden per il suo imminente incontro con Putin in una dichiarazione e-mail rilasciata sabato.

“Buona fortuna a Biden nel trattare con il presidente Putin – non addormentarti durante l'incontro, e per favore portagli i miei più cordiali saluti!” l'ex presidente ha detto prima di applaudire le proprie relazioni diplomatiche con la superpotenza.

Il signor Trump ha detto che la narrativa “hacker russo” spinta dai democratici nelle elezioni del 2016 ha presentato problemi quando si tratta di Putin, ma si è elogiato per aver superato l'ostacolo diplomatico.

“Come presidente, ho avuto un incontro fantastico e molto produttivo a Helsinki, in Finlandia, con il presidente Putin della Russia”, ha continuato. “Nonostante la tardiva rappresentazione dell'incontro da parte di Fake News, gli Stati Uniti hanno vinto molto, compreso il rispetto del Presidente Putin e della Russia.”

“A causa della “falsa Russia, Russia, Russia Hoax” inventata e pagato dai Democratici e dalla Crooked Hillary Clinton, gli Stati Uniti sono stati messi in una posizione di svantaggio, uno svantaggio che è stato comunque superato da me.”

Putin si scrolla di dosso gli “attacchi” da l'Occidente

Putin è rimasto stoico quando è stato interrogato sui commenti di Biden, ignorando la campagna di paura in corso contro il suo governo come mera statica ed era “un'espressione generale della cultura statunitense”.

Il presidente russo sembrava prendere l'angolazione secondo cui gli Stati Uniti stavano semplicemente sensazionalizzando i presunti crimini dello stato russo per vendere i media.

Quando Keir Simmons ha chiesto senza mezzi termini al supremo russo di lunga data se avesse mai avuto una mano nell'assassinare i rivali politici, Putin si lasciò sfuggire una risatina alzando il sopracciglio.

“Durante il mio mandato, mi sono abituato ad attacchi da ogni tipo di angolazione e da l tipi di aree sotto tutti i tipi di pretesto e ragioni e di diverso calibro e ferocia, e niente di tutto ciò mi sorprende”, ha detto Putin nella recente intervista a NBC News.

“Per quanto riguarda la dura retorica, io penso che questa sia un'espressione complessiva della cultura statunitense. Ovviamente a Hollywood ci sono alcune cose profonde sottostanti a Hollywood: il macho, che può essere trattato come arte cinematografica. Ma questo fa parte della cultura politica statunitense, è considerato normale.”

Quando Simmons ha obiettato di non aver sentito Putin rispondere alla sua domanda diretta: “Sei un assassino?” il leader russo ha risposto:

“Ho risposto, ho risposto. aggiungo se me lo permetti. Ho sentito dozzine di tali accuse, specialmente durante il periodo di alcuni gravi eventi durante i nostri sforzi antiterrorismo nel Caucaso settentrionale”, ha detto.

“E, quando ciò accade, sono sempre guidato dagli interessi del popolo russo e dello stato russo, e dai sentimenti in termini di chi chiama qualcuno cosa e che tipo di etichette, questo non è qualcosa di cui mi preoccupo minimamente.”

Gli Stati Uniti annunciano un pacchetto di aiuti militari a nove cifre per l'Ucraina

Il dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha affermato che lo stimolo a nove cifre faceva parte dell'Iniziativa di assistenza alla sicurezza dell'Ucraina istituita nel 2016, che “include capacità per migliorare la letalità, il comando e il controllo e la consapevolezza situazionale delle forze ucraine attraverso la fornitura di radar contro-artiglieria, sistemi aerei contro senza equipaggio, dispositivi di comunicazione sicuri, guerra elettronica e attrezzature per l'evacuazione medica militare”.

Gli Stati Uniti forniranno anche “formazione e attrezzature per migliorare la sicurezza operativa e c apacità delle basi aeree ucraine”.

Ruslan Leviev, analista open source del Conflict Intelligence Team, ha descritto l'accumulo come “la più grande concentrazione di forze armate russe dal 2014”.

I media russi sono rimasti molto critici nei confronti dell'intervento occidentale durante il conflitto. Il caporedattore della rete di notizie sostenuta dallo stato RT, Margarita Simonyan, ha descritto la guerra con l'Ucraina come “inevitabile”, sostenendo che la Russia potrebbe sconfiggere il suo vicino in due giorni “in una guerra convenzionale”.

35 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *