Francia: siamo “al tuo fianco” sulla Cina

Emmanuel Macron ha dichiarato “siamo al tuo fianco” nell'incuria in Australia con la Cina, dichiarando Canberra “centrale” per la stabilità regionale.

Il presidente francese ha fatto i commenti mentre ha dato il benvenuto al Primo Ministro Scott Morrison all'Eliseo di Parigi, dove la coppia ha discusso della posizione sempre più assertiva di Pechino nell'Indo-Pacifico.

Mr Morrison è stato in tournée internazionale per rafforzare un'alleanza internazionale nella regione dopo accusando la Cina di coercizione economica durante la sua campagna di sanzioni commerciali sui prodotti australiani, durata un anno.

Parlando a fianco di Morrison, Macron ha dichiarato che la Francia ha respinto “ogni misura coercitiva presa contro l'Australia”. Li ha descritti come una “flagrante violazione del diritto internazionale”.

“Siete in prima linea nelle tensioni esistenti nella regione, nelle minacce e talvolta nelle intimidazioni. Voglio ribadire qui quanto siamo al tuo fianco”, ha detto.

CORRELATO: L'accordo di libero scambio dell'Australia con il Regno Unito renderà più facile lavorano in entrambi i paesi

“Vorrei ribadire quanto la Francia sia impegnata nella difesa dell'equilibrio nella regione indo-pacifica e quanto consideriamo la partnership che abbiamo con l'Australia al centro di questo Indo -Strategia del Pacifico.”

Macron si è unito al primo ministro britannico Boris Johnson, che Morrison ha incontrato a Londra questa settimana, e agli Stati Uniti nel dare il proprio peso a Canberra durante la stoush.

Al fianco del presidente francese, Morrison ha affermato che i due paesi condividono obiettivi e valori comuni, descrivendo la loro cooperazione come vitale per la stabilità regionale.

“Ogni elemento della nostra partnership riguarda il rafforzamento dei valori e delle convinzioni che teniamo molto”, ha detto.

“Il lavoro che hai svolto nel sostenere e stare con l'Australia mentre andiamo attraverso alcuni momenti difficili in l'Indo-Pacifico … lo apprezziamo molto.”

La coppia ha fatto le osservazioni prima di sedersi per ampie discussioni durante la cena, giorni dopo che il signor Morrison è stato invitato a partecipare al vertice del G7.

Una dichiarazione congiunta dei leader del G7 ha chiesto a Pechino di “rispettare i diritti umani e le libertà fondamentali”, facendo riferimento all'oppressione della minoranza musulmana uigura nello Xinjiang e alla repressione dei movimenti democratici a Hong Kong e Taiwan.

Straniero cinese Il portavoce del ministero Zhao Lijian ha descritto la dichiarazione come una “calunnia deliberata” progettata per accelerare le tensioni regionali. La Cina è fortemente insoddisfatta e fermamente contraria a questo”, ha detto martedì.

Durante il suo tour, Morrison ha anche tentato per colmare il divario tra l'Australia e i principali paesi sviluppati sui cambiamenti climatici dopo aver rifiutato di seguire le nazioni del G7 impegnandosi a un obiettivo di zero emissioni nette entro il 2050.

Il Primo Ministro ha firmato partnership con Giappone e Germania sull'idrogeno tecnologia, che ha reso centrale per il futuro energetico dell'Australia, e ha elogiato Macron per la sua leadership in materia.

“(Stai) affrontando praticamente le sfide della tecnologia che sono necessarie per garantire che non solo sia un'economia a zero emissioni di carbonio raggiunta nelle economie avanzate ma, soprattutto, nelle economie in via di sviluppo”, ha affermato.

“E perché ciò accada richiede la tecnologia che lo renda realizzabile per loro.”

35 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *