La minaccia esplosiva del “debito di sangue” della Cina all'Occidente

Pechino è esplosa in Occidente con un violento attacco alle nazioni del G7, compresi gli Stati Uniti, e giurando di chiedere un “debito di sangue” alla NATO.

La Cina è stata la oggetto di condanna per giorni da parte dei partecipanti al vertice per le sue violazioni dei diritti umani, sforzi anti-democrazia, incursioni territoriali, guerre commerciali e potenziamento militare.

Quelle critiche sono culminate in un comunicato pungente a conclusione dell'evento in Gran Bretagna domenica ed è arrivata pochi giorni prima di una dichiarazione altrettanto forte della NATO dopo il suo incontro.

Entrambi non sono passati inosservati.

“Gli Stati Uniti sono malati e molto malati davvero “, il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian ha detto ai giornalisti durante una conferenza stampa durante la notte.

“Il G7 farebbe meglio a prendere il polso e trovare una prescrizione.”

CORRELATO: Il fumetto cinese prende in giro i leader del G7 e l'Australia “doppia”

Il sig. Zhao ha aggiunto che l'esito del vertice “espone le cattive intenzioni degli Stati Uniti e alcuni altri da creare confronto ed estraniamento ed espandere differenze e disaccordi.”

Più tardi, si è rivolto a Twitter per continuare il suo sproloquio e ha attaccato il G7, accusandolo di praticare “la politica di blocco per gli interessi di pochi, repressione basata sull'ideologia e lo spostamento della colpa.”

Ha attaccato il record dell'America sul lavoro minorile e la tratta di esseri umani e ha anche brutalizzato il trattamento di un funzionario del Pentagono in pensione, che ora è nei guai per aver scritto articoli di opinione per i media statali cinesi .

La Cina aveva un 'debito di sangue'

Durante la sua conferenza stampa, Zhao ha criticato la dichiarazione della NATO. Il gruppo, un'alleanza militare dell'era della Guerra Fredda di 30 nazioni del Nord Atlantico con gli Stati Uniti, ha fallito nei suoi doveri, ha detto.

“È moralmente indebitato fino al collo e ha portato guerre e instabilità al mondo molte volte”, ha affermato.

“La comunità internazionale non dimenticherà i 78 giorni di bombardamento indiscriminato della Jugoslavia da parte della NATO senza l'approvazione dell'ONU.”

Ma ha fatto un ulteriore passo avanti su Twitter, ripetendo quella dichiarazione ma aggiungendo: “Il popolo cinese ha un debito di sangue per aver bombardato l'ambasciata cinese in Jugoslavia”. mossa militare

Gli attacchi di Pechino agli Stati Uniti segnano un nuovo minimo nelle relazioni, che sono crollate da quando il presidente Joe Biden è entrato in carica.

Il signor Biden ha trascorso il suo tempo al G7 che ha radunato i leader mondiali per unirsi all'America nel prendere una posizione più dura sulle attività della Cina, in particolare sulla sua maggiore militarizzazione.

Un elemento che ha più sconvolto Pechino nel comunicato è stato probabilmente la richiesta di un'indipendenza t indagine sulle origini del coronavirus – una richiesta dall'Australia che ha scatenato la guerra commerciale della Cina.

Dopo il rilascio della dichiarazione della NATO, il segretario generale del gruppo Jens Stoltenberg si è detto “preoccupato dalle politiche coercitive della Cina, che contrasta con i valori fondamentali sanciti dal Trattato di Washington.”

La cooperazione militare di Pechino con la Russia, tra l'altro, è stata una delle principali cause di preoccupazione.

Su Twitter, il sig. Zhao ha commentato specificamente questa critica.

“Abbiamo piena fiducia nel partenariato strategico globale di cooperazione Cina-Russia nella nuova era, che gode di tutto (e) per tutte le stagioni una crescita che non ha limiti massimi (e) offre benefici a 2 persone”, ha scritto.

“Coloro che cercano di creare un cuneo tra la Cina (e) la Russia devono sapere che l'oro non teme il fuoco (e) ogni tentativo di minare le relazioni tra Cina e Russia è destinato a fallire.”

34 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *