Un pilota di motoaliante filmato mentre il suo aereo veniva sollevato in cielo

Un pilota che vola attraverso il centro di un sistema temporalesco ha catturato incredibili filmati di una nuvola a imbuto mentre volava a pochi metri dal suo nucleo.

L'uomo statunitense David Evans stava volando con il suo aliante a sud-ovest di Oklahoma City domenica quando ha incontrato lo scioccante evento naturale.

La nuvola a imbuto era attaccata al terreno sottostante, il che tecnicamente lo rendeva un tornado, ma la sua forza era debole quindi non era probabile che causasse danni a nessuno, il Washington Post ha riferito.

Il signor Evans ha detto alla pubblicazione che è andato alla ricerca di un'area termica per aiutare a mantenere in alto il suo motoaliante, ma l'ultima cosa che si aspettava era di alzarsi così -guarda da vicino un'alluvione.

CORRELATO: Incredibile filmato di “evento effimero” a Victoria

CORRELATO: alle città di Dandenong Ranges è stato detto di non bere acqua

Dopo aver seguito alcuni falchi, che erano un indizio rivelatore di una zona termica, ha detto che ha volato con il suo aliante in ampi cerchi e ha notato che la sua nave si stava leggermente sollevando.

Il prossimo cosa che notò era un grande beccuccio che si era formato sopra il suo gli der e ha viaggiato fino alla base delle nuvole.

Mentre si restringeva e si rafforzava intorno a lui, ha iniziato a filmare l'esperienza dall'interno della cabina di pilotaggio.

“[The thermal] mi stava sollevando a circa 100 o 200 piedi [30 to 60m] al minuto”, ha detto Evans.

“Poi all'improvviso quell'imbuto di vapore iniziato a formarsi. Andava giù e giù e giù, ma non c'era turbolenza. Ho continuato a volare intorno a quella cosa.”

Il suo raro filmato è stato successivamente diffuso ampiamente sui social media e ha attirato l'attenzione di tutto il mondo.

Mentre tecnicamente la nuvola a imbuto era un tornado, il meteorologo Ryan Bunker ha detto che era più vicino a un'alluvione – un termine usato per descrivere sistemi deboli e di breve durata non associati a un mesociclone.

“Realisticamente, era più un'ondata di terra, ma non abbiamo alcuna giustificazione sul motivo per cui è successo. Non abbiamo avuto risposte”, ha detto Bunker alla pubblicazione.

30 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *