Il giornalista che si è opposto a Putin

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il suo omologo russo Vladimir Putin hanno entrambi affrontato domande difficili nelle loro conferenze stampa dopo il vertice di ieri a Ginevra.

Ma un interrogante si è distinto.

Rachel Scott, che lavora per l'American ABC News, ha affrontato Putin sulla sua brutale repressione di lunga data sul dissenso politico in Russia.

“L'elenco dei tuoi oppositori politici che sono morti, imprigionati o incarcerati è lungo”, ha detto Scott.

“(leader dell'opposizione) L'organizzazione di Alexei Navalny chiede elezioni libere ed eque (e) la fine della corruzione, ma la Russia ha messo fuori legge quell'organizzazione, definendola estremista, e tu hai ora ha impedito a chiunque lo sostenesse di candidarsi.

“Quindi la mia domanda è, di cosa hai così paura?”

Non è stata l'unica domanda che il presidente russo ha posto sui suoi precedenti sui diritti umani, ma è stato facilmente il più schietto.

Il signor Navalny, il più importante oppositore politico di Putin, è stato immediatamente arrestato e imprigionato quando è tornato in Russia all'inizio di quest'anno, dopo aver trascorso del tempo all'estero per riprendersi dall'avvelenamento con un agente nervino dell'era sovietica.

CORRELATO: l'avversario di Putin inviato alla brutale colonia penale

Putin ha iniziato la sua risposta etichettando i suoi oppositori politici “agenti stranieri” e insinuando che erano scellini per gli Stati Uniti.

Ha accusato l'organizzazione di Navalny di chiedere “disordine di massa” ” in tutta la Russia e la violenza contro le autorità.

E ha tracciato un confronto tra il dissenso politico in Russia e le proteste contro la brutalità della polizia scoppiate negli Stati Uniti dopo l'omicidio di George Floyd lo scorso anno.

“L'America, proprio di recente, ha avuto eventi molto gravi dopo l'uccisione di un afroamericano e si è sviluppato un intero movimento noto come Black Lives Matter”, ha detto Putin.

“Quello che abbiamo visto è stato il disordine , distruzione, violazione della legge, ecc. Proviamo simpatia per gli Stati Uniti, ma non vogliamo che ciò accada sul nostro territorio e stiamo facendo del nostro meglio per non permettere che accada.

“La paura non ha nulla a che fare con qualsiasi cosa.”

I dati mostrano che il 6% delle proteste di Black Lives Matter ha coinvolto “violenza, scontri con la polizia, vandalismo, saccheggio o altre attività distruttive”. Il restante 94 per cento delle proteste è stato pacifico.

A questo punto Putin ha cercato di passare ad un'altra questione. Ma Scott ha chiesto indietro il microfono, e poi lo ha colpito con un follow-up.

“Non hai risposto alla mia domanda, signore. Se tutti i tuoi oppositori politici sono morti, in prigione, avvelenati, questo non invia un messaggio che non vuoi una lotta politica equa?” ha chiesto il giornalista.

Questa volta Putin ha cercato di tracciare un'equivalenza tra l'oppressione dei suoi avversari politici e le accuse mosse contro gli americani che hanno preso d'assalto il Congresso durante la rivolta al Campidoglio il 6 gennaio.

Ha descritto gli insorti statunitensi, che stavano tentando di impedire al Congresso di certificare il risultato delle elezioni presidenziali del 2020, come persone con “richieste politiche”.

“Quanto a chi sta uccidendo chi, o gettando in carcere – la gente veniva al Congresso degli Stati Uniti con richieste politiche. Oltre 400 persone sono state accusate di reati penali. Rischiano pene detentive. Vengono chiamati terroristi domestici”, ha detto Putin.

“Alcune persone sono morte. Una delle persone che sono morte è stata colpita sul posto dalla polizia, sebbene non stessero minacciando la polizia con alcuna arma. In molti paesi accade la stessa cosa che accade nel nostro paese.”

La persona a cui si riferiva Putin, Ashli Babbitt, è stata uccisa da un agente di polizia del Campidoglio mentre cercava di farsi strada attraverso una barricata e entrare nella lobby del presidente, che si trova accanto alla camera della Camera dei rappresentanti.

Per essere chiari: il signor Navalny e altri attivisti russi stanno lottando per elezioni democratiche eque in Russia. I sostenitori di Trump che hanno invaso il Campidoglio a gennaio, credendo alle bugie dell'ex presidente degli Stati Uniti sulla frode elettorale, stavano tentando di ribaltare il risultato di un'elezione democratica equa e installare il perdente come presidente.

Non è la stessa cosa.

Nella sua conferenza stampa, Biden ha definito “ridicola” la risposta di Putin a Scott.

“È un paragone ridicolo”, ha detto Biden.

” Una cosa è per i criminali letteralmente sfondare un cordone, entrare in Campidoglio, uccidere un ufficiale di polizia ed essere ritenuti responsabili. (È un altro) per le persone che si oppongono e marciano e dicono: “Non mi permetti di parlare liberamente”.

“Sono criteri molto diversi.”

Il Campidoglio L'ufficiale di polizia che ha menzionato il signor Biden, Brian Sicknick, ha subito due ictus ed è morto il giorno dopo la rivolta. Due insorti sono accusati di averlo aggredito spruzzandolo con una sostanza chimica irritante.

Il medico legale ha affermato che gli eventi del 6 gennaio “hanno avuto un ruolo nelle sue condizioni”, ma alla fine è morto per cause naturali.

La linea di domande di Scott ha attirato l'attenzione dei giornalisti russi.

Durante un live cross su ABC News questa mattina, l'ospite Robin Roberts ha chiesto a Scott se ci fosse stata qualche risposta aggiuntiva dal Cremlino.

“Nessuna risposta dal Cremlino. Stanno davvero solo permettendo alle parole di Putin di parlare da sole”, ha detto Scott.

“Ma posso dirvi che, dopo aver lasciato la conferenza stampa, sono stato invaso da alcuni giornalisti russi. Volevano sapere (se) ero soddisfatto della sua risposta. Chiaramente c'era molto interesse e molto intrigo sulla presenza americana nella stanza.”

Alla domanda su cosa ha detto ai giornalisti russi, Scott ha risposto “no comment”.

“Guarda, questo è il nostro lavoro. Il nostro compito è fare domande difficili. Abbiamo una responsabilità come giornalisti, non importa chi sia il leader o in quale paese ci troviamo”, ha aggiunto.

76 Views
(Visited 2 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *