La principessa scomparsa di Dubai avvistata in “vacanza”

Lunedì è emersa una foto che mostra presumibilmente Sheikha Latifa all'aeroporto di Madrid, l'ultima di una serie di immagini pubblicate dopo che le Nazioni Unite hanno chiesto prove che il reale degli Emirati fosse ancora vivo.

Il L'ufficio per i diritti umani delle Nazioni Unite ha chiesto prove sulla figlia del sovrano di Dubai, lo sceicco Mohammed bin Rashid Al-Maktoum a febbraio, dopo che la BBC ha trasmesso un video girato da Latifa che diceva che era tenuta prigioniera e temeva per la sua vita.

Sheikh Mohammed è il vicepresidente e primo ministro degli Emirati Arabi Uniti, di cui Dubai è uno dei sette emirati.

CORRELATO: La principessa Latifa vista viva a Dubai dopo il video “ostaggio”

Sua figlia di 35 anni ha tentato senza successo di fuggire dall'emirato nel marzo 2018, scappando in barca con l'aiuto di amici prima di essere trascinata indietro. Da allora non è stata più vista in pubblico.

AFP non è in grado di verificare l'ultima fotografia o quando è stata scattata. È stato pubblicato lunedì su un account appartenente a una donna che i media britannici hanno identificato come Sioned Taylor, un ex membro della Royal Navy.

Mostrava le due donne in piedi fianco a fianco, indossando maschere, vicino una pista di un aeroporto.

Una didascalia diceva: “Grande vacanza europea con Latifa. Ci stiamo divertendo ad esplorare!” Nella sezione commenti, il gestore dell'account risponde “ben individuato” a un'inchiesta sul fatto che la foto sia stata scattata all'aeroporto Barajas di Madrid.

Le autorità di Dubai non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento sulla fotografia.

Il mese scorso, lo stesso account ha pubblicato due immagini che presumibilmente mostrano Sheikha Latifa – una in un ristorante e un'altra in un centro commerciale di Dubai.

Secondo la BBC, gli amici di Latifa hanno detto che ha riconosciuto le due donne viste nell'immagine del centro commerciale e che il reale le conosce.

Un gruppo londinese che ha fatto una campagna per la sua libertà ha affermato che il rilascio delle fotografie è stato incoraggiante.

“Diciamo che siamo lieti di vedere Latifa apparentemente avere un passaporto, viaggiare e godere di un crescente grado di libertà, questi sono passi in avanti molto positivi”, ha affermato David Haigh, co-fondatore della campagna Free Latifa.

CORRELATO: teme che la principessa di Dubai sia “in grave pericolo”

“Posso anche confermare che seve La squadra della campagna elettorale è stata contattata direttamente da Latifa”, ha aggiunto in una dichiarazione.

A febbraio, la famiglia reale di Dubai ha rilasciato una dichiarazione in cui insisteva che Latifa era “accudita a casa”.

“La sua famiglia ha confermato che Sua Altezza è curata a casa, supportata dalla sua famiglia e dai professionisti medici.

“Sheikha Latifa continua a migliorare e speriamo che tornerà alla vita pubblica a il momento opportuno.”

70 Views
(Visited 4 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *