Swan afferma che il NSW non è “rispettoso” di Covid-19

L'esperto di salute ABC, il dottor Norman Swan, ha affermato che le persone nel NSW non sono “rispettose” del Covid-19 come quelle del Victoria.

L'ospite di Il podcast Health Report e Coronacast ha fatto i commenti mentre parlava con Fran Kelly di ABC Radio National mercoledì.

Kelly ha chiesto al dott. Swan se le maschere fossero “una barriera abbastanza forte” contro la variante Delta, che sta guidando l'ultimo focolaio dello stato.

“No, il distanziamento sociale e il distanziamento sociale davvero piuttosto significativo devono verificarsi”, il dott. Swan ha risposto.

“Siamo stati cullati da un falso senso di sicurezza. Il NSW non ha sperimentato una seconda ondata come Victoria, quindi non rispettiamo questo virus, o le persone del NSW non sono rispettose di questo virus nella stessa misura in cui lo sono i vittoriani.”

Ha detto che le persone ” devono prendere le distanze indipendentemente da quali siano le regole”.

“Le mascherine ridurranno il rischio forse del 60-70 percento se le stai portando, e ridurranno un po' il rischio che tu ti prenda ma le persone devono solo fermarsi, pensarci due volte se escono in un ristorante, se vanno in un bar anche se le cose sono aperte, perché è lì che puoi davvero prenderlo “, ha detto.

La reazione sui social media ai commenti del dottor Swan è stata in gran parte negativa.

“Se c'è qualcosa di più ridicolo che sentire Norman parlare di Covid-19 in particolare di come il NSW stia facendo un pessimo lavoro, mi piacerebbe sentire it”, ha commentato una persona su Twitter.

Un'altra ha detto: “Abbiamo un'economia funzionante nel NSW. Victoria è un caso disperato tutto a causa dei tuoi blocchi istintivi per casi molto minori. Non tenere conferenze nel NSW su ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.”

Un utente ha scherzato: “Qui a Sydney diciamo “ciao” quando incontriamo il nuovo coronavirus, mentre a Melbourne dicono “buongiorno”. ”

Un altro ha scritto: “C'è qualche possibilità di ottenere un vero esperto? Se Norman dicesse che fuori piove, dovrei uscire e controllare.”

Una persona ha pubblicato una foto di un centro commerciale QVB deserto nel CBD di Sydney per confutare l'affermazione che “Sydney non sta prendendo Covid seriamente”.

La conversazione è avvenuta poche ore prima che il Premier Gladys Berejiklian annunciasse nuove restrizioni radicali, incluso il divieto di viaggiare al di fuori della metropolitana di Sydney e maschere obbligatorie ovunque, compresi i luoghi di lavoro.

Il dottor Swan aveva martedì ha risposto ai commenti del ministro della Sanità del NSW Brad Hazzard che esortava i Sydneysider a utilizzare i check-in con codice QR, affermando di aver notato “un grado di apatia”.

“La variante Delta del virus Covid è in realtà una medaglia d'oro quando si tratta di saltare da una persona all'altra – è un salto in lungo”, ha detto Hazzard ai giornalisti.

“Siamo tutti coinvolti in questa storia, ma se vogliamo uscire dobbiamo prenderlo molto sul serio usando i codici QR e assicurandoci di mantenere le distanze ove possibile.”

Parlando con Kelly mercoledì, il dott. Swan ha avvertito che il NSW potrebbe affrontare uno “scenario disastroso” se non prendesse misure drastiche nel caso in cui le infezioni andassero fuori controllo.

“Martedì il NSW ha registrato 10 nuovi casi in un giorno, ma nessun blocco: è questa la risposta appropriata?” ha chiesto Kelly.

“Molto di questo non riguarda i numeri, riguarda la natura dell'epidemia, la diffusione e le catene di trasmissione”, ha detto il dottor Swan.

” La gente paragonerà inevitabilmente il NSW a Victoria. Victoria era una situazione molto diversa in cui c'era un divario tra l'uomo Wollert e il caso numero cinque nell'epidemia di Epping. Quindi sapevano di avere un problema tra le mani in termini di diffusione, e dovevano davvero individuarlo. Quando non sai dove si trova il virus nella comunità, allora devi davvero chiudere per sicurezza.”

Il Dr Swan ha detto che il NSW ha affrontato una situazione simile il mese scorso quando il cosiddetto “BBQ man” ha visitato un lungo elenco di negozi di barbecue intorno a Sydney mentre era infetto.

“C'era anche una catena di trasmissione interrotta, ma il NSW ha schivato un proiettile perché ovviamente la persona in quella catena di trasmissione non si è diffusa a moltissime persone”, ha detto.

“Ora hai una situazione in cui hai un sacco di diffusione in corso ma conosci le catene di trasmissione. Se conosci le catene di trasmissione, i numeri sono meno importanti, ma possono diventare abbastanza spaventosi abbastanza rapidamente. Sei sul filo del rasoio, perché i politici dicono che non è fantastico, non ci stiamo chiudendo, è fantastico, gli affari vanno a gonfie vele. Bene, lascia che te lo dica, gli affari non esploderanno se otteniamo una diffusione significativa e sarà uno scenario disastroso se davvero sfugge al controllo.”

frank.chung@ news.com.au

58 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *