Al via i soccorsi nel crollo mortale di un grattacielo

Almeno una persona è morta dopo che un condominio di un grattacielo in Florida è parzialmente crollato nelle prime ore di giovedì, innescando un'importante risposta di emergenza.

I video online hanno mostrato una grande porzione di l'edificio di 12 piani nella città di Surfside – appena a nord di Miami Beach – ridotto in macerie, con gli interni degli appartamenti esposti.

Le autorità di Miami Dade hanno dichiarato un evento di massa di “Livello 5” che significa emergenza in tutto lo stato sono necessarie risorse, secondo i rapporti.

I funzionari del Miami-Dade Fire Rescue hanno detto che più di 80 unità hanno risposto al crollo dell'edificio intorno alle 2:00 (16:00 AEST). Hanno detto che 55 unità abitative sono crollate e i primi soccorritori hanno salvato 35 persone intrappolate all'interno.

La CNN ha riferito che 51 persone rimangono disperse.

Il sindaco di Surfside Charles Burkett ha confermato che almeno una persona è morta in ospedale in seguito al crollo.

“Questa mattina il primario mi ha detto che abbiamo curato 10 persone sul posto, due di queste 10 sono state trasportate in ospedale. Uno è morto”, ha detto.

Non era noto quante persone fossero rimaste ferite o si trovassero all'interno dell'edificio al momento del crollo.

Il signor Burkett ha affermato che il crollo dell'edificio era “meno probabile di un fulmine.”

“Sembra che sia esplosa una bomba, ma siamo abbastanza sicuri che non sia esplosa”, ha detto. “Semplicemente non si vedono edifici come questo cadere in America.”

“Non c'è motivo per questo edificio di crollare in questo modo a meno che qualcuno non tiri letteralmente fuori i supporti da sotto, o si lavino fuori, o c'è una dolina, o qualcosa del genere perché è appena caduta”, ha detto Burkett.

Ha detto che la parte dell'edificio rimasta intatta era stata controllata e sgombrata dai residenti, ma lui non era ottimista nel trovare sopravvissuti nella parte crollata dell'edificio.

“Il problema è che l'edificio è letteralmente crollato… È straziante perché non significa, per me, che saremo successo, tanto successo quanto vogliamo, nel trovare persone vive.”

Ha detto che c'erano dei lavori in corso sul tetto ma l'attrezzatura non era abbastanza pesante da causare il crollo parziale.

I vigili del fuoco sono stati visti estrarre vivo un ragazzo dalle macerie.

Nicholas Balboa ha detto alla CNN che era fuori a portare a spasso il suo cane quando ha sentito e ha sentito il terreno tremare.

Ha visto un pennacchio di fumo e ha visto l'edificio crollato.

Dopo essere corso a casa per lasciare il cane è tornato sul posto.

“I Stavo pensando tra me e me, 'Come potrebbe sopravvivere qualcuno?'” Ha detto il signor Balboa alla rete.

“Mentre lo pensavo, ho sentito una voce urlare”, ha detto, aggiungendo che mentre si avvicinava, ha visto il ragazzo “infilare la mano tra i detriti e potevo vedere la sua mano e le sue dita che si agitavano”.

“Ho iniziato a scalare i detriti per cercare di raggiungerlo. Ho usato la luce del mio telefono per segnalare ai vigili del fuoco di avvicinarsi. Un ufficiale di polizia è arrivato e ha chiamato via radio i vigili del fuoco”, ha aggiunto. “Così poi hanno iniziato i loro sforzi per farlo uscire. Erano lui e sua madre. Potremmo sentirlo. Lo potevamo vedere chiaramente. Sua madre, non siamo stati in grado di vedere, non siamo stati in grado di sentirla, quindi non so quale sia il suo stato, ma se Dio vuole, sta bene.”

Ha detto che il bambino era sotto la struttura del letto e il materasso.

“Evidentemente stava dormendo”, ha detto Balboa. “Posso solo immaginare quante persone fossero nei loro appartamenti a dormire o guardare la TV o qualsiasi altra cosa, vivendo semplicemente le loro vite, a loro insaputa l'edificio stava per crollare.”

“Se non lo fosse stato per me e un'altra persona che si trovava sul retro dell'edificio non ho idea di quanto tempo sarebbe passato prima che lo trovassero.”

Un testimone, che era in un edificio vicino, ha detto che il crollo è sembrato un “tornado o terremoto”.

L'edificio si trova a un isolato di distanza da dove attualmente vivono Jared Kushner e Ivanka Trump.

I vigili del fuoco sono stati anche visti usare un'autoscala per salvare le persone che erano ancora in sezioni dell'edificio che non sono crollate.

Uno dei residenti Barry Cohen, che vive nell'edificio da tre anni, ha detto che lui e sua moglie hanno pregato mentre aspettavano di essere salvati.

“Devono essere passati 20 minuti, è sembrata una vita che fossimo intrappolati sul balcone dell'edificio”, ha detto alla CNN. “Quando stavamo aspettando di essere salvati, l'edificio stava ancora tremando. Pensavo che da un momento all'altro saremmo potuti essere lo stesso cumulo di macerie,”

“Pensavo che l'intero edificio sarebbe crollato, quindi quando eravamo nella raccoglitrice di ciliegie mi è venuta una sensazione di sollievo,” ha ha detto.

L'edificio è stato costruito nel 1981 e aveva più di 130 unità all'interno.

I funzionari hanno detto di non sapere cosa abbia causato il crollo.

62 Views
(Visited 17 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *