Filmati agghiaccianti prima del crollo dell'edificio

Un nuovo filmato agghiacciante sembra mostrare detriti di cemento che ricoprono il pavimento e l'acqua che sgorga dal soffitto del garage del condannato condominio di Miami, appena sette minuti prima che l'edificio crollasse lo scorso venerdì.

Il video, registrato alle 01:18 del 24 giugno e condiviso su TikTok, ingrandisce l'ingresso del garage recintato sotto il lato nord di Champlain Towers South – mostrando l'acqua che piove dal soffitto. L'edificio è stato segnalato per essere crollato intorno all'1.25.

Adriana Sarmiento, che ha catturato il filmato, ha detto a ABC News che lei e suo marito erano in vacanza e stavano nuotando nella piscina di un resort vicino quando hanno sentito un forte rumore. La coppia è scesa in strada per indagare, registrando l'acqua che scorre dal garage e quello che sembra essere macerie per terra.

La signora Sarmiento ha detto di aver cercato di avvisare i residenti del pericolo ma dopo un po' , pensava che lei e suo marito non si stessero preoccupando di nulla perché “cose del genere non accadono in America”.

Le autorità hanno annunciato nella notte il recupero di altri sei corpi dalle macerie della torre di 12 piani, sollevando il bilancio delle vittime confermato a 18, mentre 147 persone rimangono disperse.

CORRELATO: Chiamate inquietanti dall'interno della torre crollata

Il ricerca di eventuali sopravvissuti poiché la tragedia era continuata “24 ore su 24, senza sosta”, ha detto ai giornalisti il sindaco della contea di Miami-Dade Daniella Levine Cava.

“Stiamo facendo tutto ciò che è umanamente possibile, e poi alcuni, per ottenere attraverso questa tragedia, e lo stiamo facendo insieme”, ha detto.

La signora Levine Cava e altri funzionari statali hanno già promesso un'indagine approfondita sul disastro.

Il deterioramento del condominio stava accelerando ad aprile, rivela la lettera

Il filmato viene dopo una lettera inviata ad aprile dal presidente della Champlain Towers South Condominium Association affermava che i danni al garage seminterrato dell'edificio erano “significativamente peggiorati” da un'ispezione circa due anni e mezzo prima, avvertendo che il deterioramento del calcestruzzo dell'edificio stava “accelerando”.

La corrispondenza del 9 aprile, ottenuta da USA Todayda un familiare di due residenti scomparsi , ha suggerito che milioni di dollari in riparazioni necessarie erano state oggetto di frustrazione tra i residenti.

“Abbiamo discusso, dibattuto e discusso per anni ormai, e continueremo a farlo negli anni a venire come elementi diversi entrano in gioco”, ha scritto Jean Wodnicki, sopravvissuto alla tragedia.

La signora Wodnicki ha fornito una panoramica delle principali riparazioni necessarie per l'edificio in sette pagine.

“Quando puoi vedere visivamente il cemento spalling (cracking), ciò significa che la parte posteriore che lo tiene insieme si arrugginisce e si deteriora sotto la superficie”, ha detto.

Ha aggiunto che “quando si eseguono lavori di ripristino del calcestruzzo, è impossibile conoscere la misura del danno alla parte posteriore sottostante fino all'apertura del calcestruzzo”.

“Spesso il danno è più esteso di quanto possa essere determinato dall'ispezione della superficie”, ha affermato.

CORRELATO: 'Non sarebbe potuta sopravvivere in alcun modo'

La signora Wodnicki non è stata la prima per segnalare la sicurezza dell'edificio. Tre anni fa, un consulente di ingegneria ha affermato che c'erano prove di “gravi danni strutturali” al calcestruzzo sotto il ponte della piscina e “abbondanti” crepe e sgretolamenti delle colonne, delle travi e delle pareti del garage sotterraneo.

La relazione dell'ingegnere, che includeva foto di crepe nelle colonne e cadute di cemento che avevano esposto i rinforzi in acciaio sul ponte, aveva lo scopo di aiutare a definire i piani per un progetto di riparazione che avrebbe avuto luogo presto, più di due anni e mezzo anni dopo l'emissione degli avvisi.

“Anche se alcuni di questi danni sono di lieve entità, la maggior parte del deterioramento del calcestruzzo deve essere riparata in modo tempestivo”, ha scritto l'ingegnere Frank Morabito nel rapporto del 2018.

Aggiunge inoltre che l'impermeabilizzazione al di sotto del ponte della piscina e del viale d'ingresso stava fallendo, “causando gravi danni strutturali alla soletta strutturale in calcestruzzo sottostante quelle aree”.

“Mancata sostituzione del l'impermeabilizzazione in un prossimo futuro farà sì che l'entità del degrado del calcestruzzo a espandersi in modo esponenziale”, ha aggiunto.

Il Sig. Morabito non ha fornito alcuna indicazione che l'edificio fosse a rischio di crollo, sebbene abbia notato che le riparazioni necessarie sarebbero mirate a “mantenere l'integrità strutturale dell'edificio”.

Il complesso condominiale si stava preparando per una ricertificazione che è richiesta dalla legge statale di edifici simili nella zona che hanno raggiunto i 40 anni di età ed era consapevole che erano necessarie riparazioni per superare il sopralluogo.

34 Views
(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *