PM esce dalla quarantena

Il Primo Ministro ha dichiarato che l'Australia ha bisogno di “cambiare marcia” nella sua lotta contro il Covid-19 dopo essere uscita dalla quarantena.

Scott Morrison è stato rinchiuso nella Loggia per 14 giorni dal ritorno da un viaggio in Europa per il G7, un periodo tumultuoso che ha visto un colpo di stato della leadership nazionale e più di 12 milioni di australiani sono precipitati in isolamento a causa dell'escalation dell'epidemia di Covid-19.

Emergere dalla Loggia per un Venerdì mattina, durante la riunione critica del gabinetto nazionale, Morrison ha dichiarato che l'Australia ha bisogno di “cambiare marcia” nella sua lotta contro la variante Delta.

“Il paese è molto ansioso che noi tracciamo quella via d'uscita da dove noi siamo. L'Australia ha fatto incredibilmente bene nel corso di questi ultimi 18 mesi, ma ora dobbiamo cambiare marcia per la strada da percorrere”, ha detto ai giornalisti.

Il Primo Ministro ha minimizzato le divisioni nel gabinetto nazionale, dopo l'unità apparentemente logoro per il lancio del vaccino e la quarantena dell'hotel.

“Sono molto fiducioso che continueremo a lavorare insieme per ciò di cui l'Australia ha bisogno, per continuare a portarci attraverso quello che è stato uno dei momenti più difficili nella nostra storia.

“Ma il governo nazionale lo ha fatto prima, sono sicuro che lo faremo di nuovo oggi.”

Mr Morrison si è detto “molto incoraggiato” da più di 160.000 australiani che hanno ricevuto il vaccino giovedì, affermando che il lento lancio del vaccino in Australia stava “prendendo davvero il passo”. esenzioni per viaggi nazionali e internazionali.

“Cosa significa e cosa possono aspettarsi le persone in termini di restrizioni e m avemento?” ha detto a The Australian.

“È ora di iniziare a presentarlo al pubblico australiano. È imperativo che i premier, i primi ministri e io rispondiamo a questa domanda.”

Anche il premier del Queensland Annastacia Palaszczuk e il collega vittoriano Daniel Andrews spingeranno per un riduzione del numero di arrivi internazionali, sostenendo che il sistema di quarantena dell'hotel non è stato in grado di far fronte alla variante Delta altamente infettiva.

“I nostri hotel sono al limite, siamo praticamente al completo … Abbiamo bisogno di una riduzione immediata di 50 per cento. Lo solleverò questa mattina al gabinetto nazionale”, ha detto un'ora prima della riunione.

Sarà il primo incontro tra il primo ministro e la signora Palaszczuk da quando il premier del Queensland ha accusato Morrison di non aver contrassegnare una clausola di indennità per il medico, che consente loro di somministrare il vaccino AstraZeneca a persone di età inferiore ai 50 anni senza la minaccia di azioni legali.

61 Views
(Visited 3 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *